ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Token e Shudderwock contro OddRogue ed Evenlock: le differenze tra Oriente ed Occidente

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il fine settimana esportivo da poco concluso ha fornito alcune utili informazioni sulla situazione “tecnica” delle varie scene continentali di Hearthstone.
Questo è stato possibile grazie al fatto che due importanti tornei Major, il Dreamhack di Montreal ed i playoff della regione cinese per il Fall Championship (gli eventi in tutto sono stati 3 dato che si sono anche tenuti i playoff asiatici del Fall Championship), siano stati giocati praticamente in contemporanea e con questi abbiamo potuto conoscere, in modo molto dettagliato, le scelte tecniche operate dai pro dell’occidente e quelle dei pro dell’oriente.
Questo tipo di analisi è stata già in parte effettuata quando abbiamo messo sulla bilancia le scelte per i playoff dei giocatori europei e quelle dei giocatori asiatici ed in questo caso vogliamo riproporre la discussione prendendo però come riferimento altri due gruppi di professionisti.

In questo caso abbiamo il Nord America, i cui principali giocatori sono stati protagonisti a Montreal per il Dreamhack, e la Cina, l’unica nazione del mondo a vantare (per chiare ragioni “numeriche”) un torneo playoff di Hearthstone dedicato interamente a questa.
Partiamo dai mazzi scelti per giocare.
In Cina è significativo come i due archetipi più scelti siano quelli del Token Druid e dello Shudderwock Shaman mentre nel continente americano si segnala una maggiore presenza dell’Odd Rogue e dell’Even Warlock.
Certamente il ristretto numero di partecipanti per il torneo cinese non ci permette di avere un’idea completa di quella che è la reale situazione, ma crediamo possa essere comunque assolutamente valido per vedere come vi possano essere delle differenze, anche molto profonde, tra i vari server di gioco.
Un’altra differenza tra i due tornei è da ricercare nell’omogeneità delle scelte: quelle americane sono infatti molto più concentrate su alcuni archetipi mentre i giocatori cinesi hanno presentato un pool di mazzi molto più ampio e bilanciato ed in cui erano davvero poche le scelte relative ai decks operate da un solo e singolo giocatore.
Per quanto riguarda invece gli eroi troviamo molto più equilibrio tra le scelte operate dai giocatori delle due regioni: il Druido, lo Stregone ed il Ladro restano gli eroi più scelti, l’Hunter è solo meno scelto dagli Americani ma resta sempre una valida forza di questa classifica mentre il Guerriero è super presente in una parte del mondo (4° forza assoluta per gli americani) e quasi scomparso nell’altra (soltanto 3 mazzi in Cina per Garrosh); la mancanza di Garrosh in Cina la copre però Thrall che per gli asiatici è un eroe da tenere fortemente in considerazione mentre non è sembrato essere cosi determinante per i player protagonisti a Montreal.

Andiamo a vedere ora le singole scelte operate dai gruppi, comprese ovviamente le carte più selezionate da un lato e dall’altro del mondo.

Eroi più scelti

Playoff Cinesi

  • Druido 16
  • Stregone  12
  • Ladro 9
  • Cacciatore 9
  • Sciamano 8
  • Paladino 4
  • Guerriero 3
  • Mago 2
  • Sacerdote 1

Dreamhack Montreal

  • Druido 16
  • Stregone  14
  • Ladro 14
  • Guerriero 8
  • Cacciatore 6
  • Sciamano 3
  • Sacerdote 1
  • Paladino 1
  • Mago 1

I mazzi più scelti

Playoff Cinesi

  • Token Druid 8
  • Shudderwock Shaman 8
  • Odd Rogue 6
  • Zoolock 6
  • Token Druid 5
  • Recruit Hunter 5
  • Spell Hunter 4
  • Odd Paladin 4

Dreamhack Montreal

  • Even Warlock 9
  • Quest Rogue 9
  • Token Druid 7
  • Malygos Druid 6
  • Odd Warrior 6
  • Odd Rogue 5
  • Recruit Hunter 5

Leggendarie più scelte

Playoff Cinesi

     

Dreamhack Montreal

      

Epiche più scelte

Playoff Cinesi

 

Dreamhack Montreal

   

Rare più scelte

Playoff Cinesi

 

Dreamhack Montreal

 


Token e Shudderwock contro OddRogue ed Evenlock: le differenze tra Oriente ed Occidente
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701