Token Druid cattivissimo in ladder e Fishou “firma” due Top100 continentali!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Da diversi giorni ormai il celebre “Token Druid” sta continuando a rafforzare la sua posizione di forza all’interno del Meta Tier List di Hearthstone. Una lunga serie di grandissime prestazioni competitive stanno infatti contribuendo a far aumentare il valore di questo archetipo che, ogni giorno di più, continua a conquistare grandi schiere di giocatori vogliosi di salire velocemente i vari livelli della classificata.
Poche ore fa abbiamo anche visto questo deck protagonista in due ultime e clamorose run positive portate a termine dal formidabile giocatore francese Fishou che ha chiuso in 64° posizione assoluta sul server europeo ed in 65° in quello americano…un deck quindi che macina risultati in modo uguale anche dove gli equilibri interni ai vari server continentali sono lievemente diversi tra loro.

L’obiettivo di questo deck è di usare le varie combinazioni di carte di cui dispone per creare vantaggio durante i nostri turni.
Nelle prime fasi della partita bisognerà cercare di guadagnare preziosi cristalli di mana rispetto al nostro avversario cercando anche di contenere le potenziali minacce nemiche grazie all’uso di carte come Ira Silvana eDiaspro Magico Inferiore.

Fatto questo cercheremo di utilizzare, nelle fasi centrali del game, carte che riempiranno il nostro tavolo da gioco come Insegnante Violacea Boschi Fatui (o anche, se ben usata, la magia Diffusione della Piaga) in combinazione con i potenziamenti ad area come Potere della NaturaRuggito SelvaggioSpore Evolutive per creare un board che metta in serie difficoltà il nostro avversario.

Token Druid da #64 Legend di Fishou 5940

Cosa ne pensate community? Quanti di voi si sono già lasciati tentare da questa bomba competitiva?

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.