Su Battlegrounds c’è un limite di 89 turni? Sfatiamo qualche altro mito della Battaglia!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sapevate che le partite su Battlegrounds hanno un limite ben preciso? Secondo quanto riportato da Hysteria in un nuovo video della serie “Battlegrounds Mythbusters” infatti, sembra che una partita sia destinata a finire, in ogni caso, entro e non oltre l’89° turno di gioco.

Hysteria ha voluto fare un esperimento: arrivare in Top2 e giocare contro il suo avversario puntando sempre al pareggio….in questo modo nessuno dei due giocatori è riuscito a portare a casa il risultato, e la partita si è protratta per molti, moltissimi minuti. Giunti all’89° round però la sfida è stata sospesa, con il computer che ha dato direttamente la vittoria proprio ad Hysteria, in quel momento con più punti vita rispetto all’opponent.

Grazie a questo video abbiamo poi scoperto che giocando contro Kel’Thuzad (ovvero contro un giocatore morto o disconnesso) in Top2, anche perdendo, otterremo comunque la prima posizione (mentre molti pensavano che la vittoria sarebbe andata “al morto”), e che sfruttando il potere di Brann e di Kadgar potremo puntare ad ottenere diverse triple, grazie all’evocazione di 3 creature token per volta (in questo caso, il micio evocato dal Gatto Randagio).

Al termine del video, Hysteria ha poi voluto sfatare un altro celebre mito…quello per il quale non è possibile pescare nuovi servitori a 6 mana se quelli disponibili sono già presenti nel nostro campo da gioco (o nella nostra mano) in forma GOLD: effettivamente, una volta giocate le ultime carte GOLD, si può notare come il discover non abbia prodotto alcuna carta ad Hysteria, se non una versione del Megasauro Onesto non appena questo è stato venduto.

Di seguito troverete il monitor del video mentre vi ricordiamo che, nel caso l’aveste perso, cliccando qui potrete vedere il primo episodio di questa rubrica creato nell’ultimo periodo del 2019 sempre da Hysteria.

Il video

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701