ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Le carte di Hearthstone: “Malygos”

Le carte di Hearthstone: “Malygos”

Profilo di GasGerg
 WhatsApp

In vista della nuova espansione “draconica” alle porte, abbiamo deciso di dedicare quest’articolo di “Le carte di Hearthstone” ad uno dei draghi che potrebbero presto rivedere la luce insieme ai suoi colleghi: stiamo parlando di Malygos!



Malygos, detto anche il Tessitore d’Incantesimi, era il signore dei draghi blu. Ricevette i suoi poteri da Norgannon (uno dei Titani del Pantheon. Storico da
malygos wow una conoscenza illimitata, conosciuto anche come signore dei misteri e della magia) e presiedeva  alla  magia e alla conoscenza arcana di Azeroth. Il nostro protagonista nutriva un sentimento di  profonda amicizia con Neltharion, l’Aspetto Draconico della Terra; quando egli, infatti, gli propose,  sotto l’influsso degli Dei Antichi, di infondere il proprio potere nell’Anima dei Draghi (disco dorato  completamente liscio, grande poco meno del palmo di una mano. Uno dei maggiori artefatti di  Warcraft, contenente un potere smisurato), Malygos accettò senza battere ciglio e fu il primo a  convincere gli altri Aspetti a fare lo stesso. Non troppo tempo dopo, fu con quello stesso artefatto  che Neltharion sterminò gran parte dello stormo dei draghi blu, fra cui anche figli, figlie e la sua  consorte Sindragosa (la quale, ferita a morte, andò a morire a Dracombra). Questo episodio portò  Malygos a sentirsi inevitabilmente responsabile, si lasciò cadere in una profonda depressione che lo  portò a rinchiudersi nel Nexus, la sua dimora a Ibernia, e ad isolarsi dal resto del mondo.

Questo isolamento trovò una momentanea interruzione circa diecimila anni dopo, quando L’Anima dei Draghi venne distrutta ridando agli Aspetti i propri poteri. Krasus convinse Malygos ad aiutarlo nella lotta contro Alamorte, assieme agli altri aspetti. Alexstrasza riuscì inoltre ad usare le sue ritrovate energie per restituire a Malygos parte della sua sanità mentale, resuscitando anche parte dello stormo blu.
Sebbene più in salute, Malygos tornò a rinchiudersi nel Nexus anche dopo questi eventi fino a ventitré anni dopo, quando Tyrygosa (giovane femmina di drago blu, pretendente compagna di Kalegcos) fece ritorno dalle Terre Esterne assieme ad alcuni draghi di alafatua: grazie al loro influsso, Malygos si riprese completamente. Uscito ancora una volta dal Nexus si affacciò in quello che era lo stato attuale del mondo, devastato e piegato dall’uso improprio della magia da parte dei mortali.

malygos umano

Constatato questo, e che l’ulteriore uso errato della magia avrebbe potuto avere conseguenze catastrofiche per Azeroth, Malygos prese la drastica decisione di privare i mortali della magia, per darla in monopolio esclusivo ai draghi blu. Sebbene l’idea di base fosse corretta, i metodi di Malygos per realizzarla erano drastici.. al punto da mettere a rischio l’equilibrio del mondo. A causa di questo, gli altri stormi di draghi e il Kirin Tor (il concilio di sei maghi che governa la città di Dalaran. Uno dei leader più noti del Kirin Tor è stato il nostro Antonidas) cominciarono a dare bataglia allo stormo blu, in quella che divenne nota come Guerra del Nexus. La battaglia si concluse con la morte di Malygos all’interno del Nexus stesso per mano di avventurieri inviati da Alexstrasza; ciò fa di Malygos il primo Aspetto Draconico in assoluto a morire (seguito più tardi da Alamorte). Il successore alla guida dei draghi blu divenne Kalecgos.

Il nostro povero Mlaygos non ha quindi trovato spazio nemmeno all’interno del mondo di Warcraft. E voi cosa ne pensate? Riuscirà a trovarne un po’ in Hearthstone con Massiccio Roccianera alle porte?

Oltre il meta c’é di piú! Bomb Rogue, Wig Priest ed altro da giocare

Oltre il meta c’é di piú! Bomb Rogue, Wig Priest ed altro da giocare

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ieri vi abbiamo parlato un po’ del nuovo meta di Hearthstone dopo l’arrivo della patch di aggiornamento con i bilanciamenti. Ma altri deck, nonostante ciò, sono pronti a splendere.

Su tutti c’é il Wig Priest, mazzo combo del Prete che in varie versioni sta stuzzicando la Ladder con il suo potenziale. Deck non facilissimo da giocare, ma che può dare i suoi frutti.

Sono in molti che stanno provando questo archetipo, soprattutto ai rank più alti. Riuscirà a diventare il nuovo Combo Priest? Lo vedremo in questi giorni.

Anche il Rogue, non primo della classe nel meta, si é ripreso molto post-patch. Il Pirate Rogue é spuntato con una nuova versione, mentre si riprova il Bomb Rogue, un deathrattle che punta a fare molti danni da combo con le bombe della nuova espansione.

Chiudiamo con altre due liste da tenere d’occhio: il Beast Hunter in netta crescita ed una nuova versione di Ramp Druid com i draghi.

Le liste

Beast Hunter di glory  5280
Naga Wig Priest di glory  10980
Bomb Rogue di Jayhuang (Legend#88)  5640
Pirate Rogue di MaxxeHS (Legend#200)  10800
Wig Priest di Renmen (Legend#52)  11760
Ramp Dragon Druid di Fenomeno (Legend#138)  12840

Che ne pensate di questi mazzi? Riusciranno a “battere” il meta?

Articoli correlati:

Marvel Snap: mostrato il primo gameplay ed aperta ufficialmente la beta

Marvel Snap: mostrato il primo gameplay ed aperta ufficialmente la beta

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tutti gli amanti dei giochi di carte e non solo, stanno seguendo con trepidazione tutti gli eventi riguardanti il nuovo gioco Marvel: SNAP. Il nuovo card game velocissimo, dopo i primi trailer e spiegazioni, si mostra finalmente anche in gameplay.

Tanti sono i dettagli che si aggiungono con uno dei gameplay che vedrete. Grazie a Ben Brode adesso capiamo davvero tutte le funzioni di una partita a Marvel Snap e ci ricorda tantissimo altri giochi di carte in alcuni elementi.

Partita tipo a Marvel Snap

Una partita a Marvel Snap si vince quando, con i propri personaggi Marvel, riusciamo a fare più punti dell’avversario in due Luoghi su tre. I Luoghi sono board nei quali è possibile gicoare i propri personaggi e si trovano al centro dello schermo. Vengono svelati uno ad uno (il primo durante il primo turno, il secondo durante il secondo ed il terzo durante il terzo). Sono casuali ed ognuno di essi ha un effetto specifico per entrambi i giocatori.

Detto ciò, la partita si svolgerà in soli 6 turni e ad ogni turno avremo energia crescente da spendere per i nostri personaggi, come avviene su Hearthstone o Legends of Runeterra per esempio. Terminato il sesto turno, si scoprirà il vincitore.

Cosmic Cubes

Il vincitore si aggiudicherà dei Cosmic Cubes, che valgono come dei punti per la Classificata. Inizialmente c’è un solo cubo in palio, ma RICORDATE che ad ogni turno finale i Cubi in palio raddoppieranno. Nel gioco avrete addirittura la possibilità di “scommettere” sulla vostra vittoria comunicando all’avversario di voler raddoppiare la posta in palio (a quanto pare potrete farlo solo una volta, sia voi che l’avversario), fino ad un totale di 8 cubi in palio al turno finale. Chi vince si aggiudicherà il montepremi, chi perde, appunto, lo perderà. Ma ad ogni “scommessa” o prima del turno finale avremo la possibilità di ritirarci e perdere solamente la metà dei Cubi in quel momento in palio. Come in una partita di poker, quindi, avremo la possibilità di bluffare o rischiare se crediamo di vincere.

Ovviamente, come ogni gioco di carte che si rispetti, ogni nostra carta/personaggio avrà un effetto particolare (oltre ad un costo in energia ed un valore di Potenza), che in un buon mazzo buildato in cui possono andare solo 12 personaggi, costituiscono la nostra strategia di gioco.

ATTENZIONE: in ogni luogo possono andarci solamente 4 carte per lato, e per carte si intendono anche i Token o quelle date dall’avversario. Ponderate bene dove giocare i vostri personaggi!

Nel corso di questi giorni, con video e gameplay stiamo imparando anche a conoscere le carte del gioco, ma non ancora tutte sono state svelate e le scopriremo sicuramente col tempo.

Gameplay Marvel Snap

Nel mentre è possibile iscriversi per la Closed Beta, partita quest’oggi. Purtroppo, però, al momento non è possibile iscriversi (e giocare) in Italia, solo pochi paesi al momento sono inclusi, ma è stato annunciato che arriveranno altri paesi e piattaforme (solo Android al momento) su cui provare il gioco, prima dell’uscita.

Che ne pensate di questo gioco? Com’è il primo gameplay di Marvel SNAP?

Articoli Correlati:

Torino Comics: aperte le iscrizioni per i tornei di HS, Pokémon e TFT

Torino Comics: aperte le iscrizioni per i tornei di HS, Pokémon e TFT

Profilo di Stak
 WhatsApp

Segnaliamo a tutti i giocatori interessati che il prossimo weekend vi saranno almeno 3 tornei esports nel corso del celebre evento Torino Comics 2022.

I titoli scelti per le attività, come avevamo accennato anche in precedenza, sono Pokémon, Teamfight Tacticts e la parte Battlegrounds di Hearthstone. Tutti e tre i tornei si svolgeranno interamente in live, in diretta dal palco principale del padiglione destinato all’area esports.

L’iscrizione è totalmente gratuita, anche se per poter partecipare a questi tornei bisognerà fattivamente entrare in fiera con regolare biglietto.

Il primo torneo si svolgerà Venerdì 10 Giugno, e vedrà protagonisti i giocatori dell’autochess di Riot. Sabato 11 toccherà al torneo a team di Pokémon, mentre Domenica lo show si concluderà con il torneo 1Vs1 giocato nella Battaglia di Hearthstone.

In palio per i partecipanti dei premi/componenti messi a disposizione dai partner tecnici dell’evento, Yenkee e RioTORO, oltre ovviamente ad HP. Tutti i giocatori, a prescindere dal loro piazzamento, riceveranno comunque un gadget extra come premio di consolazione.

Per quanto riguarda le iscrizioni, questi sono i link dai quali vi potrete iscrivere:

Info e dettagli: clicca qui

Non perdete tempo però, perché i posti sono limitatissimi!