ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Speciale mazzi Control: il meta di Hearthstone è pieno di mazzi “pesanti”

Speciale mazzi Control: il meta di Hearthstone è pieno di mazzi “pesanti”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Negli ultimi giorni all’interno della Locanda competitiva di Hearthstone c’è stata una vera e propria invasione di mazzi dell’archetipo Control, mazzi quindi estremamente pesanti, costosi e strategicamente più difficili da giocare rispetto a molto altri decks tra quelli disponibili.
Quasi ogni eroe sta godendo di almeno un mazzo controllo, archetipo che sta godendo di una certa credibilità grazie al gioco molto lento che sta caratterizzando in questi giorni la ladder standard.

In questo articolo vogliamo quindi andare a segnalare 4 recenti e costosissimi aggiornamenti che hanno riguardato il Guerriero, il Sacerdote, il Paladino e lo Stregone.
Per il Guerriero il mazzo protagonista è un Recruit carico di carte leggendarie (ne ha ben 7 su 30 carte totali) usato da Theo per raggiungere il rank 33 Legend, un deck decisamente imponente che richiede non poca abilità nell’essere usato al meglio e che fa della meccanica del recluta la sua principale arma offensiva.

Insieme a questo diamo spazio anche all’Odd Quest Priest proposto da Zetalot che unisce la potenza della carta Baku la Mangialune a quella della Quest Leggendaria del Sacerdote in un mix molto divertente da giocare che può darci non poche soddisfazioni.
Infine lasciamo spazio al Control Paladin di FroStee grazie al quale questo giocatore è entrato nella Top40 del rank Legend ed infine un Control Warlock da #5 Legend usato da Gaboumme in cui però trova spazio anche una copia della carta Cubo Carnivoro.

Recruit Control Warrior da #33 Legend di Theo  14960
Odd Quest Priest di Zetalot  10680
Control Paladin da #36 Legend di FroStee  8900
Control Warlock da #5 Legend di Gaboumme  11980

La proposta community

Il giocatore Washitake, sempre in riferimento alle liste Control, ha voluto presentare un Odd Elemental Mage che vi proponiamo anche qui:

Odd Control Elemental Mage  8480

Cosa ne pensate community? Quale di queste liste vi affascina maggiormente?

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Dude Paladin – Piano piano ci stiamo inoltrando nel periodo di reveal della nuova espansione, Assassinio al Castello di Nathria, che vi ricordiamo é in uscita il 2 Agosto.

Non molte carte sono state svelate al momento, ma già sembrano molto interessanti. Oggi é stato il turno di ben tre carte del Paladino.

La prima e sicuramente piú importante é la nuova leggendaria, e sospettata del caso Denathrius, Toto il Factotum. La nuova Leggendaria é una 3 Mana con un body da 3 Attacco e 3 Salute.

Come vedremo a breve, la carta si baserà completamente sulla meccanica Dude Paladin, ovvero la meccanica delle Reclute Mano d’Argento. Infatti il suo effetto é: “Rantolo di Morte: +3/+3 e questo Rantolo di Morte alla prossima Recluta Mano d’Argento evocata sotto il tuo controllo“.

Anche le altre due carte saranno a tema con la meccanica, entrambe le due nuove comuni. Una con Infusione ci permetterà di evocare due Reclute con +2 Attacco e Scudo Divino, mentre l’altra metterà due Reclute nella nostra mano.

Vedremo altre carte, nei prossimi reveal, che supporteranno questa meccanica? La possibilità é molto alta!

Anteprima Carte

Questo al momento le nuove carte svelate durante l’ultimo Masters Tour, terminato con la vittoria di Pocket Train.

Che ne pensate di queste tre nuove carte del Paladino? E del ritorno del Dude Paladin?

Articoli Correlati:

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Siamo definitivamente entrati in un nuovo ciclo di reveal per le espansioni di Hearthstone. Questa volta tocca alla nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria. Stavolta, però, la live finale di reveal è stata posta all’inizio per cominciare a darci qualche assaggio sulle nuove carte.

In questi minuti sul canale ufficiale di Hearthstone, Kibler, insieme all’Associate Game Designer Leo Gonzalez, sta provando in anteprima alcune delle nuove carte in arrivo il 2 Agosto con la nuova espansione.

In questo articolo vi porteremo, in aggiornamento, tutte le carte che verranno svelate. Come al solito vedremo alcune partite che ci mostreranno le carte di classe, e non solo, che potranno essere giocate nei nuovi archetipi che arriveranno in futuro con l’espansione.

Link alla live ufficiale

Blizzard approfitterà di questa live per poterci mostrare al meglio la nuova tipologia di carta, i Luoghi.

Ma vediamo subito tutte le carte rivelate

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste nuove carte della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria?

Articoli Correlati:

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: