Speciale mazzi budget: come giocare al meglio il Thief Rogue?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Benvenuti in un nuovo update dedicato alle ultime novità viste in azione nel competitivo standard di Hearthstone.

In questo brevissimo speciale vogliamo segnalare a tutta la nostra community la nuova guida creata da Bertels per il corretto utilizzo del mazzo Thief Rogue, un mazzo diverso rispetto agli altri pubblicati nei giorni passati, che si caratterizza principalmente per il suo ristrettissimo costo.

Per provare questo Thief Rogue vi basteranno infatti poco più di 1000 Polveri Arcane, un investimento assolutamente giustificato se si considera che una volta pronto avremo a nostra disposizione un mazzo sicuramente divertente e moto performante.

Questo deck basa la sua win condition sul “prendere” carte che sono della classe avversaria (o comunque non della classe del Rogue) dato che questa meccanica attiverà i poteri di alcune specifiche carte come Faida (che passa a costare 0) o la Brigante dei Sotterranei. Per quanto riguarda i matchup, il deck se la cava molto bene contro gli altri mazzi aggro e midrange mentre soffre quelli che riescono a godere di molte cure, come il Quest Druid o i mazzi del Guerriero che farmano molta armatura.

Di seguito troverete il video e la lista in questione. Vi auguriamo una buona visione ed un buon divertimento, ricordandovi che nella Lista Mazzi troverete anche altre guide create da Bertels, dedicate ai seguenti archetipi: Big PaladinAggro Shaman, Freeze MageZoolockMidrange Hunter, Nomi Quest DruidTaunt Warrior, Resurrect Priest, ed infine quella di ieri sull’Highlander Paladin.

La guida/lista

ClasseNome MazzoCosto
Thief Rogue Budget – Guida di Bertels 1180

La video guida

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.