SonagiHS rilancia il Deathrattle Rogue e si piazza al top del Legend!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Negli ultimi mesi abbiamo spesso ricevuto richieste ed aggiornamenti circa l’archetipo Deathrattle per l’eroe Valeera ma, purtroppo, oltre a qualche aggiornamento sporadico (che comunque non ha mai avuto alcun utilizzo in competitivo) nulla è stato realmente proposto per questa specifica lista di Hearthstone.
Oggi però è successo qualcosa di molto diverso. Forse per la prima volta da tante settimane un giocatore è riuscito a concludere un’ottima sessione di gioco proprio con questo specifico archetipo, raggiungendo anche la posizione numero 23 del legend e fornendo alla community dei numeri assolutamente positivi che fanno aumentare le quotazioni di questo deck con grande entusiasmo.

Il giocatore protagonista di questo aggiornamento è SonagiHS che con il suo Deathrattle Rogue ha vinto 27 delle 38 partite giocate con questa lista. Tra le carte protagoniste spiccano Leeroy Jenkins ed il solido Zilliax che guideranno una lista carica di creature rantolate e di altre completamente al servizio di queste (come la Lama e la Fiala di Necrium o il Cubo Carnivoro).
Questo mazzo è indiscutibilmente divertente ed è questo il principale motivo per il quale cosi tanti giocatori hanno disperatamente cercato una sua variante valida per il meta attuale in tutte queste settimane.

Questo Deathrattle Rogue è, forse, una prima reale proposta competitiva per l’archetipo. Ne consigliamo quindi la costruzione a tutti gli amanti del genere (anche perché le uniche due carte leggendarie presenti possono trovare facile utilizzo in una lunga serie di altri mazzi) e vi chiediamo di tenerci aggiornati sulle vostre performance nella ladder di Hearthstone.

La lista

Deathrattle Rogue da #23 Legend di SonagiHS (27-11) 7380
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.