ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Sgaragarru riesce nella RoadToLegend F2P! Ecco il video e le sue considerazioni

Sgaragarru riesce nella RoadToLegend F2P! Ecco il video e le sue considerazioni

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Siamo sempre disposti a segnalare e pubblicizzare iniziative curiose della community di Hearthstone ed in questo caso è una scalata al Rank Legend senza spendere un centesimo la protagonista.
Il protagonista è Mattia aka Sgaragarru, giocatore di Yu-Gi-Oh, fortissimo shadowpriest su World of Warcraft e da qualche mese anche Youtuber a tutto tondo.
Per la sua serie su Hearthstone, oltre a giocare i mazzi più in voga del momento, ha scelto due settimane fa di tentare l’esperimento Road to Legend con Account ex-novo e F2P.

Nell’introdurre questa sua impresa, Sgara sostiene che spesso la community pensi che spendere euro in bustine sia l’unico modo per migliorare su Hearthstone e invece vuole dimostrare che con un investimento esclusivamente di tempo si può comunque ottenere l’agognato dorso e il risultato.

Clicca qui per visualizzare l’Hunter Budget di Sgaragarru!

Ma sentiamo dalle sue parole come funziona:

Hearthstone, Legend e F2P : le 3 cose che ho appena menzionato, per buona parte della community (che sia italiana o straniera) non vanno d’accordo l’una con l’altra.
Molte volte capita di vedere sui forum dei post di player che hanno cominciato da poco il gioco, e chiedendo consigli una cosa che
gli viene risposta molto spesso è “Se non paghi non sali”
Ovviamente un nuovo player sentendosi dire così se non ha intenzione di spendere soldi nel gioco si sente parecchio scoraggiato.
Ed è qua che la community sbaglia!! Perchè? Semplice, perchè attualmente un nuovo player ha molta più possibilità di montarsi almeno un
mazzo decente in un arco di tempo molto breve!
Come mai? Se la gente fosse informata saprebbe che dalla patch dell’anno del Mammuth la Blizzard ha implementato una cosa nel gioco
che aiuta molto i players che vogliono avvicinarsi al gioco. In cosa consiste questo aiuto, praticamente su un nuovo account qaundo
si compreranno pacchetti di un espansione mai aperta, ci sarà il 100% di possibilità di trovare una leggendaria entro i primi 10 pacchetti.
Quindi se prendiamo in considerazione i 5 diversi pacchetti che si possono acquistare, avremo la possibilità di trovare facilmente
almeno 5 leggendarie.
Oltre quelle 5 leggendarie garantite se ne può ottenere un’altra dall’ultima avventura uscita, e così siamo già a 6.
E per finire se un nuovo player volesse spendere almeno 5€ nel gioco avrebbe a disposizione il pacchetto di benvenuto che consiste di
10 pacchetti del set classico + una leggendaria di classe che verrà aggiunta alla collezione appena effettuato l’acquisto del
pacchetto di benvenuto.
Quindi 7 leggendarie è abbastanza facile reperirle, e con 7 leggendarie in caso non fossero utili si può tranquillamente creare roba
per il mazzo sulla quale volete concentrarvi per cominciare a giocare.
Altra cosa di cui può trarre vantaggio un nuovo account è quello di racimolare facilmente Gold e pacchetti da gli obbiettivi nascosti del gioco,
obbiettivi che troverete sulla pagina di Hearthstone Wiki.

Adesso, vi ho spiegato qua sopra i vantaggi di un nuovo player e dato che a parole sono bravi tutti ho deciso di farvi vedere come sia possibile
crearsi un buon mazzo senza spendere soldi e puntare al rank che tutti i players che giocano a Hearthstone vogliono! Ovvero il Legend!

Il mazzo che ho scelto di giocare è Hunter dato che è uno dei mazzi meno costosi, e oltre essere molto economico è anche molto performante!
Ha le possibilità di essere un mazzo davvero aggressivo con le capacità di chiudere partite in davvero pochi turni, e può anche giocare
nel late game grazie alla carta Deathstalker Rexxar!

In questa scalata per il Legend i mazzi che ho incontrato maggiormente sono stati Tempo Rogue, Zoo Warlock, Hihglander Priest e Jade Druid.
Il match-up più sfavorevole a mio avviso era contro Zoo Lock, dato che il turno 1 di Zoo Lock è il più fastidioso da reggere per Hunter.
Poi ovviamente parlando di Warlock e Rogue, se partono a turno 2 con Prince Keleseth il match-up diventa infinitamente più difficile (ma comunque vincibile)
Per quanto riguarda Highlander Priest e Jade Druid il trucco per batterli sta nell’essere più aggressivi possibile in modo da non arrivare nel late game,
terreno dove Jade Druid e Highlander Priest dominano incontrastati (Ovviamente con Deathstalker Rexxar c’è una possibilità di giocarsela nel late)

Comunque la sto portando troppo per le lunghe, quello che volevo dirvi ve l’ho già detto!
Quindi mi raccomando se siete nuovi al gioco non fatevi demoralizzare se qualcuno vi dice la classica frase “Se non paghi non sali”, pure stando in
free to play potete tranquillamente ottenere quello che molti players spendaccioni non riescono :P

I Social di Sgara

Facebook

Youtube

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nerf/Buff Hearthstone – Di solito il weekend di Hearthstone è molto tranquillo per quanto riguarda le notizie e ci si concentra sul competitivo del gioco con i tornei disponibili. Stavolta, però, è stata svelata più di qualche piccolo dettaglio.

Infatti inaspettatamente (anche se qualche informazione stava sfuggendo) sono stati svelati molti dei cambiamenti che saranno disponibili a partire dalla prossima Patch, in arrivo tra Lunedì e Martedì.

A dare i primi spunti è stato Aleco Gereco, Game Designer del gioco, che in un post in cui si parlava dell’ultimo hotfix e dei suoi problemi, ha svelato qualche nome importante.

Tutte le carte che vi citeremo saranno parte della patch in arrivo.

Si parla non solo di nerf, ma anche buff, anche se questi ultimi non sono stati annunciati tutti. Partendo dai malus alle carte, ad essere colpiti saranno:

  • Biblioteca Vile: perderà il suo +1/+1 di base (ed ora si darà il buff solo se saranno effettivamente presenti Imp; almeno uno)
  • Semebrado del Cervo: al suo risveglio darà un’arma 3/2
  • Guardiano di Nevealta: diventerà un 5/5, ma non otterrà più buff dai servitori che congelerà
  • Allineamento Celeste: non inciderà più sull’avversario
  • Illusionista Coboldo (Wild): diventerà un 5 Mana

Svelati anche un paio di buff, che a quanto pare erano già stati scoperti: Edwin, Capo dei Defias sarà un 3 Mana 3/3, mentre Cripta delle Reliquie costerà 2 Mana.

Aleco, però, ha anche svelato che saranno in arrivo altri buff aggiuntivi e riguarderanno soprattutto Cacciatore di Demoni, Paladino e Guerriero (ad oggi le classi effettivamente più in difficoltà).

Queste sono le informazioni al momento annunciate: che ne pensate di questi nerf e buff di Hearthstone? Quali altri vorreste vedere?

Articoli Correlati:
Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Hotfix Hearthstone – Ieri sera, oltre ai già annunciati dettagli sui prossimi bilanciamenti, è stato anche annunciato un inaspettato hotfix che sarebbe servito a risolvere alcuni problemi e bug nati sul gioco con la nuova espansione. Ma in questo caso il condizionale è d’obbligo.

Già perché l’annuncio di HSDeckTech ha sicuramente rianimato i giocatori per le risoluzioni che avrebbe portato, il problema, però, è che dopo qualche minuto l’hotfix è stato fermato sul nascere perché stava creando altri inconvenienti.

Sono tanti i cambiamenti che avrebbe portato questo veloce fix: dalla rimozione della carta eroe Guff in Duelli per Drek’Thar, alla possibilità di riscattare il mazzo di ritorno per coloro che già lo avevano in parte riscattato prima della Patch 24.0, ed alcuni altri bug fix.

Un nuovo problema, però, sembrava esser nato proprio per i mazzi di ritorno.

La manipolazione del codice da parte degli sviluppatori avrebbe portato non solo a risolvere il vecchio problema, ma addirittura a dare la possibilità di riscattare il mazzo anche a coloro che non avrebbero dovuto.

Per questo l’hotfix è stato sospeso e tutte le risoluzioni arriveranno più avanti, non appena il problema verrà risolto.

Questa è la situazione al momento, ma siamo sicuri che i dev troveranno una risoluzione nel più breve tempo possibile.

Che ne pensate di questo hotfix per Hearthstone? Avete riscontrato anche voi problemi con il mazzo di ritorno?

Articoli Correlati:
Svelato quando arriveranno i bilanciamenti di Hearthstone! Iksar scherza sulla prima carta colpita

Svelato quando arriveranno i bilanciamenti di Hearthstone! Iksar scherza sulla prima carta colpita

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai non era piú un mistero che da qui a poco tempo sarebbero arrivati bilanciamenti al nuovo meta di Hearthstone, mancava solo il quando e quali carte colpire (il che é quasi tutto effettivamente).

Fatto sta che ieri in tarda serata sono arrivati i primi indizi, non solo su quando ci saranno questi bilanciamenti, ma anche su un primo bersaglio.

Come avevamo ipotizzato, infatti, i cambi al meta giungeranno nella giornata di Lunedí o Martedí, come svelato da HSDeckTech (probabile si parli di Patch Note per queste date, magari con conseguente aggiornamento per Giovedí).

Ma a questo primo dettaglio importante si aggiunge un piccolo quanto decisivo meme pubblicato dal Iksar, Game Director del gioco.

Con il noto meme di Momoa che sta per acciuffare, scherzosamente, Henry Cavill, vediamo che Hearthstone é alla ricerca di…Allineamento Celeste.

Il meme di Iksar sui prossimi Bilanciamenti di Hearthstone

Il meme di Iksar

Già, la carta del Druido tanto chiacchierata (anche se in Standard si sta vedendo di meno) potrebbe proprio essere il primo bersaglio degli sviluppatori. É praticamente impossibile non sia cosí.

Queste le informazioni al momento in possesso della community, ma nulla ci vieta di credere che qualche altro assaggio possa arrivare prima di settimana prossima.

E voi cosa ne pensate? Vorreste un aggiustamento ad Allineamento Celeste? E quali saranno gli altri bersagli?

Articoli Correlati: