ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Rexxar trova nuovamente Alamorte: dall’Italia la proposta Death(Wing)Ruttle Hunter!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Qualche ora fa il giocatore della community italiana Romalbanho ha proposto una versione assolutamente innovativa ed originalissima del Cacciatore Rexxar.
Romalbanho, già Legend durante lo scorso mese e giocatore con 2 punti iridati nella classifica generale di Hearthstone, ha voluto infatti inserire in un mazzo Deathrattle Hunter alcune carte uniche, che da anni non si vedevano in azione in un deck competitivo di Rexxar.
Primo fra tutti il Cattivo di Hearthstone numero uno che in passato si è dilettato a distruggere e radere al suolo mezza Azeroth (qui altre informazioni sulla storia di Deathwing).

Questo servitore trova spazio in un deck carico di creature con Rantolo di Morte, che quindi possono attivare il loro potere nel momento in cui viene giocato Alamorte e secondo l’autore del deck Deathwing torna anche molto utile in situazioni altrimenti complicate come quando il nostro opponent ci gioca Gul’Dan il Razziasangue o quando in campo abbiamo creature come le Uova di Gigantosauro o il Cubo Carnivoro.
Il mazzo Death(WIng)Ruttle Hunter ha accompagnato il suo utilizzatore dal rank 5 fino al tanto desiderato Legend regalando anche molte soddisfazioni al caro Romalbanho che speriamo possa continuare a lavorare su questa lista rendendola ancora più competitiva di quanto non lo sia già adesso.

Cosa ne pensate di questa lista? La discussione è aperta!

Death(Wing)Ruttle Hunter da Legend di Romalbanho  8860


Rexxar trova nuovamente Alamorte: dall’Italia la proposta Death(Wing)Ruttle Hunter!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701