ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Red Bull The Brawl: trovata la lineup definitiva nel terzo Qualifier?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ieri si è concluso il terzo Qualifier della terza edizione del Red Bull The Brawl. Le partite più interessanti ed importanti sono state trasmesso sul canale ufficiale Twitch di Red Bull Italia (RedBullIT), a partire dalle ore 20.

A conferma delle prestazioni dello scorso Qualifier, tra le liste dei vincitori di questa settimana, sono apparsi costantemente alcuni mazzi, addirittura due delle tre lineup vincenti si sono ripetute (nella scelta delle classi). Andiamo a vedere cosa è successo…

I vincitori di questa settimana sono stati Tara e Giordano2005, mentre a classificarsi terzo (e qualificarsi lo stesso ai Group Stage) è stato Natsu dopo aver sconfitto Saddler per 2-1. La cosa curiosa da analizzare sono le linup dei tre giocatori. Già perché Tara e Natsu hanno portato la stessa lineup: Rogue, Paladin e Warrior (anche se con archetipi diversi). Mentre Giordano2005 ha sostituito solamente il Paladin con il Demon Hunter. Questo conferma comunque gli andamenti di questo meta (anche in torneo), con un Paladin nettamente superiore ed alcune classi molto solide come il Warrior ed il Rogue. Che sia questa la lineup definitiva? Vi segnaliamo che il Paladin anche in questa settimana ha performato bene in ogni sua versione: nelle lineup di Tara e Natsu troviamo, infatti, uno N’Zoth Paladin ed un Libram Paladin.

Le liste

Libram Paladin di Tara  9720
Miracle Rogue di Tara  11760
Rush Warrior di Tara  12480
Miracle Rogue di Natsu  11760
N’Zoth Paladin di Natsu  9840
Rush Warrior di Natsu  13260
OTK Demon Hunter di Giordano2005  6720
Miracle Rogue di Giordano2005  10200
Rush Warrior di Giordano2005  12840

La live del Qualifier

 

Che ne pensate dei risultati di questo terzo Qualifier del Red Bull The Brawl? Fateci sapere la vostra…

Visita i canali ufficiali di Red Bull per poter seguire la competizione e tutti gli aggiornamenti sul The Brawl:

Articoli correlati: 

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701