ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

QUANTO HA IMPATTATO FORGIATI NELLE SAVANE SUL DRUIDO?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Druido – Bentornati amici in questo secondo episodio dedicato all’impatto che Forgiati nelle Savane ha avuto sulle classi di Hearthstone! Nel primo numero abbiamo parlato della situazione relativa al Cacciatore di Demoni, oggi invece ci dedichiamo alla valutazione complessiva del Druido.

Il buon Malfurion, come i suoi illustri colleghi, ha ottenuto le canoniche 10 nuove carte con la prima espansione introdotta nell’Anno del Grifone. Ma di queste 10 nuove amiche, quante sono entrate in meta e hanno definito i mazzi della classe? Scopriamolo!

malfurion

Purtroppo, come per il ripudiato fratello Illidan, la nuova espansione ha riservato poche gioie al Druido. Anche in questo caso, la Blizzard ha provato a spingere verso una meccanica ben definita, stampando 5 carte a supporto dell’archetipo con provocazione.

A partire da Faucinfette il Marcescente, leggendaria a capo dell’idea di un mazzo basato sui taunt in standard, l’intero pacchetto finora ha sparato a salve. Non solo non si è mai visto in standard, ma nessuno ha mai avuto intenzione nemmeno di provarlo!

Dal day 1 dopo la rotazione, il Druido ha provato a inserire Allineamento Celeste nel suo archetipo Big, ma a parte una fiammata iniziale, l’intero mazzo ha ceduto il passo ai tanti aggro o alle rimozioni pesanti dei control che l’hanno stroncato sul nascere. L’unico archetipo a rappresentanza della classe è infatti il Token Druid, che per il 90% è identico a quello che ci eravamo lasciati alle spalle due mesi fa, carta più e carta meno.

trent

A inserirsi in questo mazzo ci ha pensato sentinelle Sbocciaspine, perfetta per la sinergia token e unica vera nuova carta di FNS presente in meta stabilmente. Nemmeno Guff Totem Runico, che nella fase di rilascio ha fatto ben sperare, è riuscito a inserirsi nelle liste in meta e non sembra in grado di farlo da qui alla prossima espansione.

Nel complesso, la nuova espansione ha impattato molto poco sul Druido, proprio come successo per il Cacciatore di Demoni. Le due classi hanno in comune il tentativo di creare un deck con una meccanica specifica inserendo un pacchetto del tutto nuovo, ma entrambe non sono supportate dalle carte generiche, ancora carenti sia per la provocazione che per il rantolo di morte.

Riuscirà mamma Blizzard a rimpolpare le loro file? Lo scopriremo con la prossima espansione!

ARTICOLI CORRELATI

QUANTO HA IMPATTATO FORGIATI NELLE SAVANE SUL CACCIATORE DI DEMONI?

CHI L’HA VISTO? – IMPERATRICE SHEK’ZARA

CAVALCAGRANCHI – CHE CARTA SIGNORI!

 

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701