ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

QUANTO HA IMPATTATO FORGIATI NELLE SAVANE SUL CACCIATORE DI DEMONI?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Cacciatore di DemoniForgiati nelle Savane è uscita da due mesi è siamo arrivati al giro di boa che separa dalla prossima espansione. Con questo tempo a disposizione per testare il meta, è giunto il momento di tirare le somme.

In questa nuova rubrica in 11 numeri, valuteremo l’impatto che la più recente espansione ha avuto su ogni classe. Per farlo, cominceremo dal Cacciatore di Demoni, prima classe in ordine di apparizione sul sito di Hearthstone, e prima anche qui su Powned!

Demon hunter

A differenza dell’Anno della Fenice, in cui Illidan ha ricevuto 15 carte ad espansione per pareggiare i conti con i colleghi, con l’Anno del Grifone siamo tornati alle solite canoniche 10. Ma di queste 10 carte, quante sono in meta?

Mi duole dirlo, ma il Demon Hunter è una delle classi che meno hanno beneficiato dei rifornimenti di FNS. Delle 10 carte, solo Furia Gr. 1 ha visto un barlume di gioco, nel tentativo di surrogare la potentissima Fendenti Gemelli, sparita dal novero delle carte standard. La Blizzard ha deciso di puntare sulla meccanica rantolo di morte per questa classe, ma nonostante un ampio pacchetto di tool in questa direzione, la qualità non è stata all’altezza dell quantità.

Ben 5 carte, capitanate da Oratore della Morte Spinanera hanno provato a indirizzare il Cacciatore di Demoni dall’archetipo aggro a quello midrange – control, ma finora i risultati sono stati a dir poco deludenti. A parte una sporadica apparizione all’inizio del meta, quando tutti testano e provano di tutto, il DeathRattle Demon Hunter non ha mai visto la luce.

Illidan

Questo a fronte dei pochissimi tool generici per supportare l’archetipo, che con le sole carte di classe non basta minimamente a dare forza al mazzo. Se con le prossime espansioni non usciranno carte forti con la sinergia rantolo di morte, temo che Illidan abbandonerà ogni tentativo di spingere in quella direzione.

E le altre nuove carte? Al momento i sigilli si sono rivelati un flop, ma questo è dovuto alla mancanza di un archetipo control in cui sprigionare il loro potere. Lo stesso si può dire per Kurtrus Domacenere, leggendaria non eccelsa ma nemmeno da buttare, che però non trova spazio in nessuna lista del Cacciatori di Demoni.

In conclusione, per il Demon Hunter la nuova espansione si è rivelata un buco nell’acqua. Sta a mamma Blizzard rivitalizzare una classe che dai fasti della sua nascita è passata a un presente del tutto in ombra.

ARTICOLI CORRELATI 

CHI L’HA VISTO? – SERENA PIUMAROSSA

CHI L’HA VISTO? – IMPERATRICE SHEK’ZARA

CAVALCAGRANCHI – CHE CARTA SIGNORI!

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701