leggendarie shardare

Quali sono le Leggendarie che possiamo “shardare” in sicurezza?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Leggendarie da Shardare – Visto l’elevatissimo costo che spesso viene richiesto per la costruzione dei deck migliori della ladder, è sempre molto importante sapere quale carta distruggere per ottenere un bel bonus alla Polvere Arcana.

Quando si sceglie di distruggere (o “shardare”) una carta Leggendaria si ottiene poi un tale quantitativo di polvere da poter costruire fino a 4 carte rare, magari fondamentali per completare una nostra lista budget per le classificate. L’operazione è però delicata, prima di distruggere una delle nostre carte leggendarie bisogna essere certi della sua “inutilità”, e del fatto che valga molto di più in Polveri che non sotto forma di servitore o magia.

Un caso esemplare è il Ramingo Cho o, per fare un altro esempio, il celebre Nat Pagle, due servitori assolutamente inutili che possiamo shardare alla velocità della luce, senza farci il più minimo dei problemi al momento di cliccare sul tasto “distruggi”.

Tra le altre carte del set classico che possiamo tranquillamente shardare troviamo anche:

Leggendarie da Shardare – Set Classico

  • Gruul
  • Boccalarga
  • Biancachioma
  • Xavius
  • Ramingo Cho
  • Millhouse Manalampo
  • Nat Pagle
  • Nozdormu
  • La Bestia

Tra le carte leggendarie più recenti, e quindi anche tra quelle di Ceneri delle Terre Esterne, è invece bene fare una premessa: a differenza delle carte del set Classico, che sono sostanzialmente inutili (sempre le stesse) da ormai più di 5 anni, quando si pensa di distruggere una carta dell’Anno del Drago e delle più recenti espansioni bisogna essere molto più cauti.

Sicuramente potrete distruggere con maggiore tranquillità le carte di Salvatori di Uldum o de La Discesa dei Draghi visto che fra meno di anno diventeranno WILD, mentre quelle di Ceneri delle Terre Esterne sono quasi sempre da considerare come un “rischio”, ed in generale ne sconsigliamo quasi sempre la distruzione.

Leggendarie da Shardare – Set dell’Anno del Drago

  • Obliotron
  • Tak Baffoduro
  • Scorzalucente
  • Nozari
  • Comandante Rhyssa

Salvatori di Uldum

  • Elise l’Illuminata
  • Colosso della Luna
  • Rapinare il Bazar
  • Mummificare i Corpi

Di seguito andiamo quindi a vedere le carte de La Discesa dei Draghi e di Ceneri delle Terre Esterne che non hanno ancora trovato un loro spazio all’interno del meta competitivo, che sono state scelte in poche e rare occasioni senza tra l’altro ricevere alcuna conferma (si tratta infatti di prestazioni più uniche che rare, come il Control Shaman di Lvge che gioca Strisciazampa).

Distruggerle è sempre un rischio, ma se la costruzione di una delle leggendarie TOP dipendesse dalle polveri di una delle carte sotto…non ci pensate due volte e prendetevi le vostre meritate 400 polveri!

La Discesa dei Draghi

  • Nozdormu l’Eterno
  • Dragoboldo
  • Strisciazampa
  • Zzeraku il Distorto
  • Nithogg

Ceneri delle Terre Esterne

  • Domabestie Leoroxx
  • Magtheridon
  • Mostro degli Abissi
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701