Quali mazzi aspettarsi nel prossimo “Hearthstone Standard”?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Mancano poche ore all’uscita di Whispers of the Old Gods in America, noi invece dovremo aspettare domani, ma la curiosità verso il nuovo formato Heathstone Standard è altissima.

Un nuovo modo di affrontare le classifiche ranked e un nuovo formato per i tornei che porterà a una rivoluzione del meta per come lo abbiamo conosciuto fino ad ora. In quanti hanno già iniziato a costruire mazzi?

Abbiamo voluto creare una lista di quelli che saranno i mazzi da tenere d’occhio nel prossimo futuro consci che non avendo avuto possibilità di provarli, parliamo solo per congetture!

14XTDX6EGYCN1457692007676

C’Thun Druid

Grazie alla possibilità di aumentare i cristalli di mana con carte come Crescita Rigogliosa, Recluta di Darnassus e molte altre, il mazzo druido basato su C’Thun potrà diventare un avversario ostico.

Avrà anche perso la odiata/amata combo (Forza della Natura + Ruggito Selvaggio), ma si potrebbe vedere un grande spolvero dell’ormai obsoleto “Great Wall of China”. Questo vecchio mazzo druido giocava una quantità molto elevata di servitori con provocazione, da lì il nome relativo alla famosa Muraglia, e vede l’entrata in campo di molte carte utilissime in quest’ottica.

I mazzi C’Thun, tipologia che presumibilmente vedremo in molte forme ma che pensiamo trovare il suo apice nella versione druido, sono mazzi molto forti nell’End Game (quando la partita arriva a 7 cristalli). Avere a disposizione i Dark Arrakoa, dei 5/7 provocazione a costo 6, sarà un grande stimolo allo sviluppo del mazzo.

Da sottolineare anche la nuova leggendaria di classe, Fandral Staghelm, in grado di rendere carte già forti…qualcosa di imbarazzante. Un esempio su tutti, oltre ai già citatissimi Antico della Guerra 10/10 taunt o Ira Silvana da 4 danni più pescata: con 7 cristalli si potrà fare Fandral, un 3/5, e un druid of the flame 5/5.

Mazzo molto forte contro possibili aggro, come se già l’espansione non fosse abbastanza “più control”, che però avrà non poche difficoltà contro mazzi come Handlock e Warrior Control/C’Thun.

Handlock

In grande rispolvero, nonostante il nerf ai Giganti di Magma, un mazzo che ormai ci accompagna da anni potrebbe ripresentarsi sulla scena. I tempi sembrano maturi. Il nerf al Esperto di Caccia, il nuovo peso dato ai servitori/magie con silenzio, il marchio del cacciatore…tutto fa presupporre un ritorno nella scena competitiva.

Riuscirà lo stregone a superare la mancanza di Bomba Oscura, Curabot Antico e Imp-losione?

Il più grande limite all’handlock, sarà lo sviluppo dei nuovi face shaman o il ritorno del face hunter. Se il meta si sposterà sul controllo, l’handlock tornerà a dominare.

Face Shaman

Nonostante la rotazione di alcune carte chiave per il mazzo, il cuore del Face Shaman è rimasto intatto. Non si potrà più fare affidamento su i Crackle per chiudere alcune partite, ma l’aggiunta degli evolve (carte che trasformano i servitori in un altro casuale che costa un cristallo in più) e dei Flamewreathed Faceless portano il miglior mazzo burst damage davanti a due vie possibili.

Una più in linea con la sua prima versione grazie all’aggiunta dei 7/7 a costo 4; tutti ci ricordiamo cosa succedeva contro un Vilrazziatore giocato nei primi turni senza avere in mano un Esperto di Caccia

L’altra potrebbe vedere l’uso di servitori dall’alto costo, Nerubian Prophet (4/4 a costo 6 che però si sconta di un cristallo per ogni turno in cui è presente nella nostra mano) e Thing from the Deep (5/5 taunt a costo 6 che costa uno in meno per ogni totem evocato), ma in grado di vedere i loro cristalli scontati. Grazie al fatto che il servitore avrà il costo pieno una volta entrato sul tavolo di gioco, usati in combinazione con le due carte “evolve” (la magia a costo 1 da cui prende nome l’effetto e il Master of Evolution (una 4/5 a costo 4 che fa questo effetto su un servitore in gioco che possediamo) ci regaleranno un servitore a costo 7 nei primissimi turni di gioco.

Face Hunter

Nonostante il formato sia molto più incentrato sul controllo, come se la caverà una vecchia conoscenza che ha imperversato per anni? A parte la perdita dello Scienziato Pazzo, e quindi dei relativi segreti che facilmente entravano in campo, cosa ha perso questo mazzo? Ben poco.

Per quanto fosse odiato da molti, un rispolvero con un maggior numero di carte che interagiscono con le bestie, lo potremmo incontrare nuovamente.

Patron Warrior

La seconda versione del patron, dopo il nerf della sua carta chiave per uccidere l’avversario in un turno, è molto spesso usata nel meta attuale; lo ritroveremo in standard?

Per quanto siano state inserite molte carte interessanti, a fronte della dipartita di Morso della Morte e del Ghoul Instabile, quello che potremmo vedere sarà l’aggiunta di Blood Warriors (magia a costo 3 che mette nella mano una copia di ogni servitore danneggiato che abbiamo sul nostro campo di battaglia). La carta rende il mazzo sicuramente più lento, ma concede un ulteriore modo di riempire la propria mano oltre alle Battle Rage. Una versione ancora più lenta e midrange che però potrà contrastare più facilmente le rimozioni globali della board.

Thaurissan la farà da padrone in questo nuovo patron.

Il suo grande limite sarà trovarsi contro servitori con alte statistiche e provocazione; qualcosa che il C’Thun druid può tranquillamente fornire.

Warrior OTK

Molto tempo fa, prima che esistessero i patron warrior, c’era un mazzo che venne considerato solo “for fun”. Si basava su una combinazione di più carte per riuscire a creare un un worgen con 9 di attacco e windfury. Nonostante l’aggiunta di Thaurissan, il mazzo non venne mai preso in considerazione e vide invece nascere una versione con i Giganti di Magma.

In Whispers of the Old Gods c’è un servitore neutrale: Grotesque Dragonhawk (5/5 windfury a costo 7).

Grazie alla magia Carica, +2 attacco e carica a un servitore a costo 3, con due carte si potranno fare 14 danni in un turno. Ringraziamo il nostro lettore “Luca” (ndr: complimenti per il nome XD) per avercela segnalata e per averci fatto fare mente locale su questo particolare mazzo datato.

La grande difficoltà del mazzo sta nel non avere servitori avversari con provocazione…qualcosa che però vediamo difficile in questo nuovo formato.

Avete altre idee a riguardo?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701