ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Pignas in Top100 con un Dragon Innerfire Priest: il Sacerdote conferma la sua presenza in ladder!

Pignas in Top100 con un Dragon Innerfire Priest: il Sacerdote conferma la sua presenza in ladder!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Il Sacerdote, seppur in modo non sempre esageratamente consistente, sta lentamente confermando la sua presenza tra gli eroi competitivi del momento nella ladder di Hearthstone.
L’archetipo decisamente più usato è l’Inner Fire, deck che vede protagonista la coppia di carte composta da Fuoco Interiore e da Spirito Divino che ci permetteranno di colpire il nostro avversario con una grande quantità di danni in un solo colpo. 

In questo articolo abbiamo due distinte versioni dell’archetipo, una più “tradizionale” usata da Firebat per raggiungere il rank Legend con il 75% di winrate, ed una decisamente più costosa usata dal nostro Pignas per chiudere la sessione competitiva di ieri fino al 79° posto assoluto del ranking.
Salvatore Pignas Pignolo è un giocatore piemontese con radicate origini calabresi ed è infatti molto legato sia alla community Hearthstoniana di Torino, che a quella che ogni estate si ritrova sulla costa calabrese per i tornei che vengono organizzati in quel periodo.
In questo momento Pignas è uno degli 8 giocatori italiani candidati per i Global Games ed aspira a diventare, grazie al voto di tutti gli avventori della Locanda (scopri qui come votare), uno dei 4 giocatori della prossima nazionale italiana di Hearthstone.
Proprio il mazzo usato da Pignas ha appunto moltissime differenze rispetto a quello proposto da Firebat; questo perché il deck dell’italiano trova anche nelle sinergie dei draghi una chiara arma in più nel suo arsenale.
Significativa la presenza, tra gli altri importanti servitori, di Ysera e del Custode dei Dragoni che ci garantiranno un late game da urlo. 

Cosa ne pensate di queste due versioni? La discussione è aperta!

Le liste

Dragon Innerfire Priest da #79 Legend di Pignas  7320
Inner Fire Priest da Legend (75% winrate) di Firebat  3660

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Siamo definitivamente entrati in un nuovo ciclo di reveal per le espansioni di Hearthstone. Questa volta tocca alla nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria. Stavolta, però, la live finale di reveal è stata posta all’inizio per cominciare a darci qualche assaggio sulle nuove carte.

In questi minuti sul canale ufficiale di Hearthstone, Kibler, insieme all’Associate Game Designer Leo Gonzalez, sta provando in anteprima alcune delle nuove carte in arrivo il 2 Agosto con la nuova espansione.

In questo articolo vi porteremo, in aggiornamento, tutte le carte che verranno svelate. Come al solito vedremo alcune partite che ci mostreranno le carte di classe, e non solo, che potranno essere giocate nei nuovi archetipi che arriveranno in futuro con l’espansione.

Link alla live ufficiale

Blizzard approfitterà di questa live per poterci mostrare al meglio la nuova tipologia di carta, i Luoghi.

Ma vediamo subito tutte le carte rivelate

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste nuove carte della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria?

Articoli Correlati:

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: 

Si dia inizio al Festival del Fuoco e all’evento dedicato a Yogg-Saron

Si dia inizio al Festival del Fuoco e all’evento dedicato a Yogg-Saron

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tutto pronto! La brace è calda ed i festeggiamenti sono pronti a cominciare. Da questa sera ha inizio il Festival del Fuoco che porterà tantissime ricompense ai giocatori che ne completeranno le missioni leggendarie.

Ogni estate siamo qui, una volta Ragnaros, qualche altra volta con altri amici di Hearthstone, ma sempre festeggiamo, in un modo o in un altro, il Festival del Fuoco. Evento che per tradizione ci “infiamma” di regali.

Anche quest’anno sono arrivate ben 7 missioni leggendarie che ci ricompensano con altrettanti premi. Se le completeremo tutte avremo a disposizione una Busta Standard, una di Alterac, una di Città Sommersa, una di Mercenari, una della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria e poi due skin (una per BG e l’altra per Constructed).

Ad aggiungersi a questi festeggiamenti, poi, c’è anche il nuovo evento dedicato a Yogg-Saron, uno degli Dei Antichi, che porterà nuove missioni ricche di ricompense nella modalità. Potremo anche sbloccare in anteprima Yogg come Mercenario e vari suoi ritratti esclusivi.

Be’ cosa aggiungere se non invitarvi al Festival del Fuoco e al nuovo evento di Mercenari con Yogg? Buoni festeggiamenti!

Che ne pensate di questi favolosi eventi?

Articoli Correlati: