ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Nessun Cacciatore e nessun Paladino: svelate le 80 liste del Mondiale

Nessun Cacciatore e nessun Paladino: svelate le 80 liste del Mondiale

Profilo di Stak
 WhatsApp

Il mondiale di Hearthstone terrà la community con il fiato sospeso la prossima settimana quando dalle Bahamas inizieranno ufficialmente le sfide che decreteranno il nuovo Campione Mondiale Winter della Locanda.
Qualche giorno fa avevamo pubblicato un articolo all’interno del quale mostravamo le liste scelte per la competizione da diversi dei 16 giocatori finalisti (lo trovate qui in dettaglio) mentre soltanto ieri avevamo parlato di quelli che sono i gironi iridati della competizione.

Questo pomeriggio abbiamo invece la possibilità di vedere quali sono state le altre scelte dei giocatori mancanti e potendo cosi avere un quadro generale più completo relativamente alle scelte operate dai finalisti.

Partiamo quindi con una prima analisi dettagliata:

Deck Class Breakdown

  • Guerriero 15 liste
  • Ladro 13 liste
  • Stregone 12 liste
  • Mago 12 liste
  • Sciamano 11 liste
  • Sacerdote 11 liste
  • Druido 6 liste

Completamente assenti Paladini e Cacciatori mentre viene confermato lo strapotere di Garrosh seguito a breve distanza da Valeera. Solamente un giocatore, nel caso del Guerriero, non ha voluto portare una lista Garroshiana (parliamo di Fr0zen) mentre gli altri eroi sono abbastanza bilanciati tra loro con l’unica differenza di presenza registrata dal Druido…scelto solamente da 6 giocatori su 16.

Deck Type

Cliccando troverete l’archetipo.

In questo caso troviamo invece una maggiore differenza di scelte specialmente per quel che riguarda il Ladro ed il Mago mentre per le altre classi troviamo quasi sempre la stessa formula: gran numero di scelte identiche e poche (1 o 2 massimo) varianti “alternative”.

Cosa ne pensate community? Vi aspettavate altro dalle scelte operate da questi fortissimi pro della scena competitiva?

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Siamo definitivamente entrati in un nuovo ciclo di reveal per le espansioni di Hearthstone. Questa volta tocca alla nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria. Stavolta, però, la live finale di reveal è stata posta all’inizio per cominciare a darci qualche assaggio sulle nuove carte.

In questi minuti sul canale ufficiale di Hearthstone, Kibler, insieme all’Associate Game Designer Leo Gonzalez, sta provando in anteprima alcune delle nuove carte in arrivo il 2 Agosto con la nuova espansione.

In questo articolo vi porteremo, in aggiornamento, tutte le carte che verranno svelate. Come al solito vedremo alcune partite che ci mostreranno le carte di classe, e non solo, che potranno essere giocate nei nuovi archetipi che arriveranno in futuro con l’espansione.

Link alla live ufficiale

Blizzard approfitterà di questa live per poterci mostrare al meglio la nuova tipologia di carta, i Luoghi.

Ma vediamo subito tutte le carte rivelate

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste nuove carte della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria?

Articoli Correlati:

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: 

Si dia inizio al Festival del Fuoco e all’evento dedicato a Yogg-Saron

Si dia inizio al Festival del Fuoco e all’evento dedicato a Yogg-Saron

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tutto pronto! La brace è calda ed i festeggiamenti sono pronti a cominciare. Da questa sera ha inizio il Festival del Fuoco che porterà tantissime ricompense ai giocatori che ne completeranno le missioni leggendarie.

Ogni estate siamo qui, una volta Ragnaros, qualche altra volta con altri amici di Hearthstone, ma sempre festeggiamo, in un modo o in un altro, il Festival del Fuoco. Evento che per tradizione ci “infiamma” di regali.

Anche quest’anno sono arrivate ben 7 missioni leggendarie che ci ricompensano con altrettanti premi. Se le completeremo tutte avremo a disposizione una Busta Standard, una di Alterac, una di Città Sommersa, una di Mercenari, una della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria e poi due skin (una per BG e l’altra per Constructed).

Ad aggiungersi a questi festeggiamenti, poi, c’è anche il nuovo evento dedicato a Yogg-Saron, uno degli Dei Antichi, che porterà nuove missioni ricche di ricompense nella modalità. Potremo anche sbloccare in anteprima Yogg come Mercenario e vari suoi ritratti esclusivi.

Be’ cosa aggiungere se non invitarvi al Festival del Fuoco e al nuovo evento di Mercenari con Yogg? Buoni festeggiamenti!

Che ne pensate di questi favolosi eventi?

Articoli Correlati: