ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Mille modi di… giocare ad Hearthstone!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come sarebbe il mondo se Hearthstone fosse visto come un bellissimo gioco invece che una gara contro i mulini a vento?
Troppi giocatori si lasciano condizionale dal vertice della catena alimentare, ovvero i professionisti ed i top player e si dimenticano il divertimento.
Il pregio più grande di Hearthstone è la sua accessibilità che permette a grandi fasce di giocatori di godere di qualche momento di svago. Eppure si parla sempre e solo di cercare la scalata al Top Legend, anche quando non sarebbe necessario.
Uno dei modi con cui ci si può divertire è inventare regole strane per giocare con gli amici in partita amichevole. Vediamo qualche idea da provare.

Suicidal Game:

In questa modalità, molto semplicemente vince chi perde! Questo significa che lo scopo del giocatore sarà mantenere in vita l’avversario ed uccidere se stesso. Alcune classi sono naturalmente predisposte al danneggiamento come lo Stregone ma le possibilità sono innumerevoli. Si passa dal self-burn alla ricerca della fatigue anticipata. Di conseguenza, una strategia Control in questa modalità punta a curare l’avversario e donargli carte. Uno dei migliori in questo compito è il Sacerdote che allo stesso tempo può trasformare le sue cure in danni da rivolgere contro di sè.
Per evitare partite troppo sbilanciate, si possono bandire alcune combinazioni o alcune carte. I maggiori indiziati per il Ban sono:

  • Reno Jackson per la sua combo con Vestale Auchenai
  • Speziale Demoniaco vince facile con tutti i token a disposizione
  • Sire Jaraxxus insieme a Patto Sacrificale significa giocare sporco

Il Draft:

Questo tipo di gioco è molto simile all’Arena di Hearthstone che a sua volta prende ispirazione dai card game fisici. Si gioca acquistando un numero uguale di buste per ogni giocatore. Successivamente i giocatori possono creare mazzi solo utilizzando le carte trovate in quelle buste. Ci possono essere molte varianti di questa modalità e tante regole diverse.
Ad esempio può essere consentito un certo numero di carte fuori quota, oppure si possono usare buste di diversi set. Per esperienza personale consiglio di provare questo gioco il giorno dell’uscita di una nuova espansione. In quel momento le meccaniche ed i mazzi non sono ancora stati esplorati. Così facendo verranno premiate le vere abilità di deckbuilder!

30 Leggendarie:

Seguendo le orme del grande Kripp, giocare un mazzo composto da sole leggendarie ha tante implicazioni divertenti. Innanzi tutto, ci sarebbero curve di mana altissime e mazzi tendenzialmente molto Control. Inoltre sarebbe difficile reperire modi per pulire la Board e rimuovere i servitori, quindi si potrebbero vedere giocate molto più greedy del solito.
A questo proposito, ricordatevi sempre di includere carte che possano fare grossi tempo swing, ovvero ribaltamenti a vostro vantaggio. Una di queste è certamente Alamorte, ma non dimentichiamo Ysera con le sue magie, Rend Manonera ed il portentoso Anomalus!

Modalità Poveri:

Esattamente l’opposto della precedente. In questa modalità si limitano le carte in base alla rarità. Le regole possono essere decise sul momento dai partecipanti. Solo Comuni e Rare. Una sola Leggendaria e due Epiche. Solamente carte del Set Base ecc.. Ognuna di queste modalità può sviluppare dei Meta differenti. Non dimenticate infatti che una classe come il Cacciatore possiede due Leggendarie mascherate da Rare come Altocrine delle Savane. Invece il povero Sacerdote ha sicuramente uno dei Set Base più deboli del gioco.

Speriamo di avervi dato qualche idea interessante da seguire. Fateci sapere se ne avete altre e magari chi lo sa… potremmo sperimentare tornei divertenti!


Mille modi di… giocare ad Hearthstone!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701