ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Mike Donais sul sito ufficiale: “Come rispolverare le vecchie carte di Hs attraverso le nuove”!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sul sito ufficiale Blizzard è stato pubblicato un nuovo articolo della serie “Chiacchierata intorno al fuoco“.
Questa volta a parlare è Mike Donais che ha voluto dare il suo punto di vista relativamente all’importanza delle nuove carte e di come queste siano preziosissime anche per l’eventuale “riabilitazione” di alcune delle carte vecchie.

Cosa ne pensate di questa cosa? Vi auguriamo una buona lettura ed un buon game a tutti!

Una chiacchierata attorno al fuoco: rispolverare le vecchie carte, con Mike Donais

Ogni volta che introduciamo un nuovo set di carte per Hearthstone, è inevitabile che alcune di queste scatenino dubbi e discussioni del tipo “In che tipo di mazzo potrei mai utilizzare questa carta?”. Esistono giocatori che sanno esattamente di quali carte hanno bisogno per completare il loro mazzo o quali sono le carte più popolari dell’attuale meta, mentre altri che non hanno un obiettivo ben definito e all’apertura di una nuova busta potrebbero chiedersi: “Per quale motivo sono state create queste carte, se non sono immediatamente utilizzabili o rilevanti per me?”


Ci sono un sacco di tipi differenti di carte che vengono aggiunte in ogni set, ognuna delle quali possiede una caratteristica o abilità specifica. A volte capita di implementare carte che seguono determinati temi, che contribuiscono a contestualizzare il set nel suo complesso. Per esempio, Naxxramas ha introdotto una manciata di carte con la meccanica Rantolo di Morte, in quanto la percezione generale del set doveva ricordare la possente necropoli di Kel’Thuzad e i non morti: servitori capaci di rimanere pericolosi anche dopo la morte!

Non tutte le carte devono seguire lo stesso tema. Non potevamo certo includere questa meccanica in tutte le carte, o fare in modo che tutte le carte del Gran Torneo avessero Ispirazione, ma questo non le rende inutili. Forse non troveranno posto nel vostro mazzo o nell’attuale meta, o forse sono carte mirate ai collezionisti o ai giocatori che vogliono comporre mazzi insoliti e divertenti, ma che non avrebbero molte possibilità di vittoria. Ogni giocatore è unico, per quanto riguarda la scelta di come divertirsi in Hearthstone, e non sempre la questione si riduce alle probabilità di vittoria.

A volte, quelle vecchie carte inutilizzate possono tornare in auge in aggiornamenti futuri. Ci sono alcune carte che hanno causato la rinascita di queste “vecchie carte” e i giocatori stanno iniziando a rispolverarle dalla loro collezione per dar vita a nuove strategie e modi di giocare.

LOE_011.png

Reno Jackson è un buon esempio. Reno non solo ha introdotto un nuovo modo di comporre mazzi, ma ha anche permesso a molte altre carte di tornare sotto i riflettori. Non si tratta di un cambiamento drastico nel loro valore, ma piuttosto di un incremento dell’interesse nei loro confronti. Il tutto ha perfettamente senso: un leggendario esploratore come lui non potrebbe fare a meno di provare interesse per antichi manufatti…

en_AT_079.png

Chi ha riportato alla ribalta i segreti del Paladino? “Basta fare domande!”. Sfidante Misterioso ha riportato alla luce i segreti del Paladino con il suo famoso Grido di Battaglia. Prima del suo arrivo, i segreti del Paladino venivano raramente utilizzati, ma lo Sfidante Misterioso è un ottimo esempio di carta che può avere un impatto immediato nel riportare in gioco vecchie carte dimenticate. A volte, avere un mazzo pieno di segreti non funziona del tutto e si finisce con il pescarli quasi tutti nella mano iniziale, ma col tempismo giusto possono ribaltare le sorti di una partita, rendendo particolarmente difficile l’analisi del tavolo di gioco da parte dell’avversario.

LOE_076.png

Il raffinato studioso Ser Pinnus Mrrgglton, ha dimostrato che anche cambiando qualcosa di semplice come il vostro Potere Eroe si può dar vita a un intero nuovo mondo di strategie per la composizione di mazzi che prima d’ora non esistevano. Sia i Guerrieri che gli Sciamani possono decidere se concentrarsi su uno stile di gioco più difensivo o offensivo scegliendo l’adeguato Potere Eroe, mentre i Cacciatori hanno più opzioni sulle tattiche di controllo. Anche altre classi possono beneficiare dalla presenza di Pinnus, incoraggiando la scelta di carte ormai “in pensione”.

Guardare le vecchie carte sotto una nuova luce è solo una delle tante cose che vogliamo continuare a fare in futuro su Hearthstone. Incoraggiare una grande varietà di stili di gioco e creare carte che potrebbero tornare alla ribalta in futuro mantengono il gioco interessante e invitano i giocatori a pensare e riflettere all’uscita di ogni nuovo contenuto.


Mike Donais sul sito ufficiale: “Come rispolverare le vecchie carte di Hs attraverso le nuove”!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701