ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Matt Dixon parla di alcune tra le più fastidiose creature di Hearthstone!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

L’illustratore Matt Dixon racconta delle sue creature più popolari (e fastidiose): “Fastdiobot non è diventato il personaggio preferito della community, ma penso che abbia attirato molta attenzione, e questo mi fa piacere – racconta Dixon alla revista Variety. – Sto cercando di ampliare il suo albero genealogico”.
Dixon – un illustratore molto produttivo che ha avuto a che fare con tantissime carte di Hearthstone. Ha disegnato più di cento servitori e magie. Una delle sue prime creature del lontano 2014 è stato il Fastidiobot: un essere meccanico con il petto di rame , tanti bulloni colorati e una parrucca smisurata color carota. In una mano teneva un campannellino, nell’altra un clacson e il suo sorriso si estendeva su tutta la faccia.

“Come con tutte le altre carte di Hearthstone, tutto inizia da una breve descrizione fornita dalla Blizzard – confessa Dixon, – Nel caso di Fastidiobot la descrizione era estremamente breve. Blizzard chiedeva di creare un robot fastidioso. Quindi si può dire che ho avuto la carta bianca sulla creatività e mi sono immerso nel lavoro”.
Nella creazione del primo membro della famiglia di robot irritanti Matt si era ispirato alle tipologie di persone più fastdiose che poi ha unito insieme. Così è nato un “robot – animatore con dell’entusiasmo eccessivo”.
“Inizio sempre dagli schizzi – racconta Dixon del primo proggetto. – Appena riesco  ad attaccarmi a qualche idea, passo alla elaborazione dei concept-art. Rifletto mentre disegno. Non c’è un algoritmo esatto che descrive come ci arrivo ai concept-art”. L’illustratore talentuoso immagina e cambia il personaggio durante la creazione del disegno e alla fine manda il risultato alla Blizzard per ricevere un feedback.
La prima versione di Fastidiobot era più alta e magra, ma Blizzard ha rimandato indietro il lavoro chiedendo a Dixon di creare un design più vicino al mondo di Warcraft.
“Ho abbandonato la statura alta del personaggio per passare a una versione più bassa e compatta – ricorda Matt – Questa soluzione ha permesso di creare un design più elaborato e comodo, perché in questo modo il personaggio occupava più spazio sul disegno. La testa è diventata più grande, il che ha rafforzato ancora di più le emozioni trasmesse dal personaggio. Una semplice soluzione ha avuto un effetto enorme sul design della carta”

Quando uscì l’espansione “Goblin vs Gnomi”, Fastidiobot conquisto subito i cuori della community. Dixon pensò che era l’ultima volta in cui ha lavorato con un design così… Fastidioso?

“Tre anni dopo Blizzard ha voluto reincarnare alcuni personaggi popolari delle espansioni precedenti con un design modificato. Così è nato il cugino cattivo di Fastidiobot – Psicobot”.
La descrizione di Psicobot è stata mandata direttamente a Matt, e gli hanno chiesto di trasformare il personaggio da uno allegro e amichevole (e fastidioso) in uno più macabre e cattivo.
“Ho cambiato le forme, – racconta Matt – L’originale aveva le linee più curve, Psicobot invece è più spigoloso. Per il resto sono molto simili e si differenziano per pochi tratti. Psicobot appare più aggressivo, ma riguarda solo il suo aspetto esterno, non comportamento. Rimane sempre un personaggio buffo con un taglio di capelli bizzarro”
Dixon ha anche aggiunto vari amplificatori sulla schienda di Psicobot il che gli ha dato l’idea di sostituire “l’arma” del robot con una chitarra elettrica. L’autore la chiamò “nuova arma del terrorismo rumoroso”
Appena arrivato nel gioco, Psicobot ha attirato l’amore (e l’odio) della community proprio come Fastidiobot

Il prossimo membro della famiglia fu Fastidiotron.

“Lo immaginavo come un fratello minore – racconta Dixon – Leggermente diverso. Nella descrizione mi hanno chiesto di creare un altro membro della robo-famiglia pazza, ma c’erano delle restrizioni sul design”.

La nuova creazione doveva essere addatta alle tematiche di magnetismo e scienza che sono state introdotte dalla Blizzard nell’espansione “Operazione Apocalisse”.
“Significava che i suoi arti dovevano essere sostituiti dai “fulmini” di energia elettrica, – racconta Matt – ma in pratica questo non ha ristretto per niente la mia immaginazione. Fastidiotron è diventato un insieme di elementi irritanti assemblati insieme”.
Ogni nuovo robot irritante diventava una possibilità di superare se stesso per Matt. L’immagine riconscibile di Fastidiotron parla per se. Porta una bombetta colorata, ha il sorriso stampato in faccia, invece delle orrecchie ha delle casse e nelle mani tiene una pistola ad acqua e un sonaglio.
“Ho preso tutti gli elementi base e salvato il concetto dell’animatore turbo-carico, combinando diversi particolari. La variante più bizzarra è stata accettata dalla Blizzard”.
Questa settimana si aggiunge un altro membro della famiglia robotica, il lavoro sul quale per Matt è stato il più difficile. Ser Fastidion suona più rispettoso di quanto può sembrare dal suo aspetto da clown.
“Alla base stava un personaggio che doveva essere immaginato a Roccavento. Ho provato a immaginare un piccolo robot fastidioso che arriva a Roccavento e ne è davvero felice. Come sarebbe stato il suo aspetto dopo il raid nei negozzi di souvenir?”
Così Matt ha “consegnato” al robot degli elementi davvero buffi, come una spada gonfiabile, uno scudo inutile e altri particolari divertenti. Il primo design di Dixon è stato rimandato in quanto Blizzard voleva vedere Ser Fastidion ancora più pazzo e irritante.

Allora Matt ha proceduto al “miglioramento” delle armi del nuovo eroe. Dopo alcune riflessioni ha deciso di aggiungere al personaggio lo strumento con il suono più irritatne mai esistito – la corna musa, il che ha aggiunto un po di spirito scozzese al cavalliere. Purtroppo anche questa variante è stata rifutata.
Il terzo design consisteva nel robot-orchestra con un tamburo enorme. Inoltre il robot aveva la spada gonfiabile e il martello giocattolo. Questa variante è stata accettata e Dixon ha aggiunto alcuni particolari come il castello sullo sfondo e i tubi attorno al personaggio.

Ser Fastdion sarà disponibile da Mercoledì 17 Ottobre

Matt Dixon si è occupato del design di centinaia di personaggi del gioco, ma la famiglia del Fastdiotron è rimasta la sua preferita. “Sono rimsto stupito dalla reazione della comunity su Fastidiotron. Non potevo immaginare che una carta potrà provocare così tante discussioni, – racconta il designer. – Alcune persone confessavano di come si sono innamorati di questo personaggio. Altri avevano un’opinione completamente diversa. Ancora altri mi minnacciavano in modo scherzoso, talmente erano irritati da quel piccolo robot. Nessun’altra immagine della carta ha attirato così tanta attenzione. Ho dei sentimenti davvero profondi per questa famiglia bizzarra. Non ho mai provato nulla di simile nei 25-30 anni di lavoro”.


Matt Dixon parla di alcune tra le più fastidiose creature di Hearthstone!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701