Marin La Volpe entra nella Locanda: ecco i primi mazzi che lo vedono protagonista!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con una mossa assolutamente inaspettata, Blizzard ha fatto sapere che la nuova carta Marin La Volpe sarebbe stata aggiunta con una patch durante questa settimana. Cosi è stato e da ieri sera la community ha potuto imbattersi nel nuovo servitore leggendario ora presente in TUTTE le collezioni dei giocatori (similarmente a quanto avvenuto con C’Thun).

Marin La Volpe si è quindi velocemente ritrovato al centro delle attenzioni di alcuni tra i più forti giocatori del mondo della Locanda che hanno provato ad inserire la nuova carta leggendaria da 8 mana sia in deck attuali che in prototipi di liste che, probabilmente, vedremo nel prossimo futuro competitivo.
Troviamo infatti Marin La Volpe dentro un Combo Priest proposto da Senfglas o in un Control Mage usato da Jambre o, ancora, in due mazzi BIG: il Sacerdote di Kibler ed il Druido di Savjz.
Proprio l’ultimo giocatore citato ha deciso di provare questa creatura leggendaria anche in un Warlock mentre, per ultimo, andiamo a vedere la scelta fatta da Trump che ha deciso di inserire Marin La Volpe in un deck del Guerriero!

Cosa ne pensate community? Quale di queste costosissime liste proverete per le vostre sessioni competitive?

Le liste

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Combo Priest!

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Control Mage!

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Warrior Dead Man!

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Big Druid!

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Big Priest!

Clicca qui per visualizzare il Marin La Volpe Warlock!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701