ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Lifecoach, ecco chi è la star protagonista del Blue Wave Open Tournament!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Adrian Lifecoach Koy è un giocatore tedesco di Hearthstone celebre in tutto il mondo, oltre che per il suo strepitoso livello di gioco, per le sue sessioni streaming nelle quali si mette completamente a disposizione dei giocatori con meno esperienza cercando di spiegare dettagliatamente ogni minima mossa e scambiando opinioni e commenti con i tanti fans che lo seguono in diretta.
Recentemente ha dominato l’ultima edizione del Viagame House Cup sconfiggendo in finale StanCifka (sotto troverete il video della partita) e portandosi a casa il montepremi finale.

Durante la sua carriera di videogiocatore ha conquistato decine di premi in tantissime competizioni diverse e, di seguito, vi proponiamo la lista con i migliori piazzamenti che è riuscito ad ottenere da quando gioca ad Hearthstone:

Premier Tournaments

Date Placement Tournament Prize
2015-06-10 9 – 12th NVIDIA Hearthstone Pro-Am Tournament $ 500
2015-06-07 5 – 8th Legendary Series Season 2 – Finals $ 1,000
2015-05-31 1st Viagame House Cup #3 $ 10,000
2015-04-12 5 – 8th SeatStory Cup III $ 500
2015-03-15 5 – 8th ESL Hearthstone Legendary Series – Katowice $ 1,250
2014-11-29 3 – 4th DreamHack Hearthstone Championship $ 2,500

Major Tournaments

Date Placement Tournament Prize
2015-05-09 2nd Kinguin Pro League 2015 Season 1 $ 3,000
2015-03-01 1st Kinguin For Charity – Spring Edition 2015 $ 2,500
2015-01-31 2nd The Pinnacle 2 $ 1,500

Minor Tournaments

Date Placement Tournament Prize
2015-04-30 1st Kinguin Pro League 2015 Season 1 Group Horde $ 600
2015-03-29 1st Legendary Series Season 2 – Legendary Series #1 $ 1,700
2015-03-09 1st ROOT Gaming Hearthstone Invitational $ 1,000
2015-02-22 2nd Heroes of Cards 2015 – Cup #1 $ 750

Showmatches

Date Placement Tournament Prize
2015-05-10 3 – 4th Challengestone $ 300

Adrian Koy fa inoltre parte, insieme a Lothar, Rdu e Thijs, del celebre team Nihilum di Hearthstone (team che fa parte della multi gaming Nihilum di Kungen, uno dei più famosi e titolati giocatori di World of Warcraft) mentre, precedentemente, aveva militato tra le fila del team tedesco Lucky Draw.
Ex giocatore professionista di Poker, ha vissuto alle Isole Cayman prima di stabilirsi definitivamente in Austria.
La principale caratteristica del suo gioco è che pensa ogni possibile mossa avversaria, anche la più insignificante. Il suo gioco è infatti estremamente lento e, spesso, conclude le sue giocate al limite del tempo disponibile. Questo fattore incide perennemente nelle sue sfide dove infatti è davvero raro vederlo spiazzato o colto alla sprovvista.
Ma, il suo gioco riflessivo è anche qualche volta stato motivo di piccoli “incidenti” di percorso: famosa fu la volta che durante un torneo vide quasi sfuggire la vittoria perché l’avversario gli giocò contro la carta Nozdormu o, solo per fare un altro esempio, quando contro Amaz non riuscì a concludere la sua mossa vedendo fortemente compromessa la sua partita.
Per questo suo “amore” per la corda (che compare quando sta per terminare il tempo disponibile per una giocata) la community usa frequentemente riferirsi a lui affettuosamente come RopeCoach (Rope = Corda).

Questo incredibile giocatore è stato anche intervistato diverso tempo fa da Gosu Gamers e la nostra redazione tradusse interamente il contenuto di quell’articolo per riproporlo alla community italiana. Vogliamo quindi nuovamente riportare quelle parole che tanto hanno aiutato al fine di una migliore comprensione della storia di questo spettacolare protagonista di Hearthstone.
Con questo articolo vogliamo aiutare tutti quei membri della community che non conoscevano molto bene Lifecoach sapendo che, fra poco meno di una settimana, sarà protagonista principale in Italia durante il Blue Wave Open Tournament di Francavilla.

Vi auguriamo una buona lettura!

Molti sono i giocatori che oggi possiamo trovare in streaming sulle piattaforme di Hitbox e Twitch, ma nessuno di questi, indipendentemente dal ranking, sarà mai come Lifecoach. Perché? Semplicemente perché Adrian Koy è stato il primo a farlo, è stato il primo a metter tutta la sua passione in ogni parola che comunicava in chat spiegando le proprie mosse, è stato lì pronto ad apprendere dai follower ma sempre in grado di insegnare. Ma soprattutto, è sempre stato lì. Il suo scopo non è quello di vincere tornei e diventare il top player di HearthStone, lui mira ad inspirare le persone e a dimostrare quanto sia vasto e diverso il modo di giocare ad HearthStone.

Quando gli è stato chiesto della sua precedente carriera da giocatore di poker d’alto livello e di come questa abbia influenzato il suo essere player di HearthStone, Lifecoach ha ben chiarito la netta distinzione tra i due giochi. Nonostante il poker gli abbia permesso di racimolare un bel gruzzolo, Adrian non è mai potuto essere se stesso. La conoscenza acquisita nel corso degli anni è qualcosa di prezioso, che non si può condividere con altri giocatori. Invece con HearthStone il discorso è l’esatto opposto, parlando dei suoi stream, ha detto: “Vero, non guadagno nulla dai miei streaming. Molte persone lo farebbero, ma io non concorderò mai.” Infatti, Lifecoach spende molte ore sul suo canale live e non si stanca mai di testare mazzi e di discutere nuove idee con la chat.

“Io aiuto la community e la community aiuta me di rimando!”

La discussione è iniziata parlando del fatto che HearthStone è gratis ed offre un accesso libero e completo a tutti i giocatori, ma per costruire un deck forte è necessario anche un grande investimento. Lifecoach si è mostrato favorevole a questo pensiero, infatti, per giocare ad un livello competitivo è necessario un certo dispendio anche economico. Invece, se non si è interessati, ottenere i premi dell’arena e completare con regolarità le missioni è sufficiente per avere pian piano tutte le carte desiderate. Ma HearthStone non è solo un gioco di carte, si tratta di una realtà in cui è predominante il fattore divertimento. Secondo Lifecoach il bello di questo universo non sta solo nel mondo competitivo, in cui i grandi player stupiscono con le giocate da maestro, ma anche nel mondo non-competitivo, in cui tutti mirano a divertirsi e a respirare a pieno l’aria di vero gaming.

“La creazione dei deck di HearthStone è un’arte”

Affrontando questo punto, Lifecoach è andato in estasi! La combinazione delle singole carte per formare un unicum più grande è un’arte, sempre se il mazzo funziona! Tutti possono mettere insieme 30 carte, ma non è così facile far si che queste diventino un mazzo. E come tutti noi sappiamo, Lifecoach è un genio nella creazione dei deck competitivi. Grazie alla sua formazione di ex giocatore di poker, è riuscito a collaborare per la creazione di un Cacciatore competitivo (rendendolo di fatto il Rexxar che noi oggi conosciamo). Ma anche il Druido Miracle utilizzato all’ultimo Dreamhack Winter è frutto della sua mente geniale!

Arrivati all’apice della discussione si è parlato di cosa rende HearthStone l’e-sport diverso da tutti gli altri. Infatti, se su League of Legends e StarCraft II i pro-gamers sono tutti coreani grazie alle loro abilità e ai loro server, HS offre a tutti la possibilità di divenire un campione. Lifecoach ha rielaborato così: “HearthStone è un gioco molto innovativo, mentre gli altri sono più reattivi. Se ci si allena per ore tutti i giorni, si può sicuramente divenire un grande giocatore. Qui la chiave di successo sta nell’adattarsi, nell’improvvisare e nel reagire sempre.” 

Ovviamente ci sono all’apice anche giocatori orientali, come TiddlerCelestial, ma il numero di questi non è paragonabile agli altri e-sports. Su HearthStone si ha tutto il tempo di pensare ad ogni mossa, non che sia un gioco lento, ma semplicemente si può considerare l’opzione di giocare o non giocare ogni singola carta. Però, anche se molti sono i giocatori di HearthStone è ancora troppo difficile affidare la propria carriera lavorativa a questo sport. Anche se ci si trova in Top50 ranking, non si riesce a guadagnare abbastanza per mantenere un buon tenore di vita.

Inoltre c’è anche il problema dei team, negli e-sport in generale la struttura delle squadre è ancora molto incerta e instabile. Spesso i cambiamenti sono all’ordine del giorno e l’ambiente dei team è attraversato da costanti tensioni per via di questa volatilità.

15157965538_4b073e9218_k

“Preferirei non avere un team piuttosto che ritrovarmi in uno con cui non riesco ad interfacciarmi”

Ovviamente Lifecoach sta vivendo il suo sogno e vuole continuarlo il più possibile. Il team Nihilum (clicca qui per l’articolo) offre la possibilità di sfruttare al massimo le capacità di questo grande giocatore e permette di appagare il desiderio di essere attore di ogni grande torneo. Sicuramente non è facile trovare un gruppo di persone con cui si riesce a lavorare al meglio per un lungo periodo, è quindi importante riuscire a farlo con i propri amici. In questo modo si potrà genuinamente costituire un’atmosfera cooperativa che migliori la community e che accresca il divertimento ed il piacere di giocare.

“Ho sempre seguito le mie passioni. Durante tutta la mia vita ho fatto solo quello che realmente volevo fare”

Molte persone potrebbero fare un lavoro che non piaccia o che non appaghi. Ma dal punto di vista di Lifecoach, bisogna sempre fare ciò che si desidera. Il denaro da solo non basta a portare alla felicità. La vita potrebbe costringere a deviare, portando ad un punto in cui le passioni e i desideri sono lontani solo per seguire il denaro. Ma proprio quando si è più distanti, basti ascoltare il cuore per sapere cosa si vuole fare. E se è proprio questo a portare su HearthStone, allora cosa si aspetta? Tutti a bordo!

Blizzard al lavoro sui primi bug della patch 22.2, con annesso workaround per aggiornare il gioco su Android

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La Patch é arrivata e, insieme a tutti i contenuti per le varie modalità di Hearthstone, sono arrivati anche i primi bug ad infastidire i giocatori, a partire dalla possibilità di aggiornare il titolo.

Blizzard si é però mossa subito, al fine di rendere la patch il piú giocabile possibile. Uno dei primi problemi é stato riscontrato già in fase di lancio l’aggiornamento sui dispositivi mobili. A causa di questi bug, il lancio é stato lievemente posticipato, ma se su iOS si é trattato solamente di poco più di mezz’ora, su Android ci sono stati altri problemi.

Infatti nonostante l’aggiornamento sia effettivamente stato rilasciato, ancora non appare sul Google Store e quindi nei “Know Issues” ufficiali, Blizzard spiega come aggiornare da Android:

  • bisogna entrare sul Google Store
  • cliccare sulla propria icona/profilo
  • cliccare su Gestione app e dispositivo
  • selezionare Aggiornamenti Disponibili
  • cliccare Aggiorna Tutto

In questo modo si può “forzare” il dispositivo a riconoscere l’update che, anche se assente nel Google Store, dovrebbe comunque partire dall’applicazione.

  • If Google Play users cannot see the update when it becomes available on other mobile devices (expected to be around 1 p.m. PT today), we recommend the same workaround as with the prior updates that did not immediately appear on Google Play: open your profile icon in the top right → open “Manage apps & device” → select “Updates available” → select “Update All.” That should cause the update to appear on your devices once available.

Anche in game qualcosina non va: da problemi di interazione tra l’Hero Card di Guff e la sua Questline, fino a problemi con Mercenari. Blizzard é già a lavoro ed alcune cose sono già risolte. Vi lasciamo all’articolo completo con tutti i bug ed i vari fix a questo link.

Che ne pensate? Avete avuto problemi? Fateci sapere la vostra…

Patch online solo su PC, ma svelato anche l’orario di arrivo sui dispositivi mobili

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Finalmente il momento è arrivato: da qualche minuto è pronto l’aggiornamento per la patch 22.2 di Hearthstone che porterà con sé tantissimi nuovi contenuti per tutte le modalità di gioco. Ma non ancora tutti i giocatori, purtroppo, potranno provarlo ancora.

Già perché, come di consueto, ogni nuova patch e aggiornamento arriva prima su PC (e quindi su Battle.net), per poi successivamente sbarcare anche sui dispositivi mobili. E non poche volte i giocatori mobile hanno lamentato estremi ritardi.

Molte volte l’arrivo su mobile era un’incognita, mentre adesso Blizzard chiarisce subito, all’uscita della patch, quando l’aggiornamento arriverà anche per i dispositivi mobili. Questa volta non ci sarà da aspettare tanto, arriverà per le 22 ora italiana (1 PM PT).

L’annuncio di Blizzard

Nel frattempo i giocatori di PC possono gustarsi tutti i nuovi contenuti (che potrete leggere QUI dalle Patch Notes che vi abbiamo pubblicato qualche giorno fa). Blizzard ha anche pubblicato, sul profilo Twitter ufficiale di Hearthstone, una veloce introduzione alla nuova meccanica degli Amici (Buddies) per la modalità Battaglia. Quale modalità, invece, voi proverete per prima?

Il video per la nuova meccanica Amici

Che ne pensate? È troppo aspettare qualche ora in più per i dispositivi mobili? Fateci sapere, come al solito, la vostra…

Recap della patch in arrivo stasera: cosa cambierà dalle 19?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Stasera è in arrivo il giorno che tanti aspettavano: dopo settimane di “pausa” dagli aggiornamenti, Hearthstone torna con una nuova patch, forse una delle più grandi mai fatta. Tutte le modalità riceveranno contenuti significativi.

L’attenzione maggiore, sicuramente, ricadrà sulla modalità Battaglia, dato che tutte le patch .2 mirano direttamente a questa modalità e stavolta Blizzard ha alzato di tanto la posta in palio con un vero e proprio Battaglia 2.0.

Non si parla di un nuovo evento a tempo limitato, ma una vera e propria feature perenne. Gli Amici verranno introdotti stasera con la patch e comprenderanno un nuovo servitore esclusivo per TUTTI gli Eroi della modalità (per tutte le spiegazioni della nuova meccanica vi rimandiamo a questo articolo).

Sicuramente l’aggiunta non è banale e chiedersi se cambierà qualcosa è quasi inutile: verranno amplificati i ribaltamenti di fronte in ogni partita. Il match non sarà finito fino a che la Salute non arriverà a 0, quasi tutti gli Amici permetteranno comeback incredibili.

Constructed

Anche in Constructed i contenuti non mancano, non arriverà niente di nuovo, ma i bilanciamenti sono tanti (QUI tutti i cambiamenti). Nerf (ed un buff) cercheranno di rimescolare le carte in tavola, ma stavolta la domanda è opportuna: qualcosa cambierà?

Sicuramente in Wild, la situazione muterà: colpire due carte altamente problematiche, soprattutto la Novizia Occultista, darà respiro a molti giocatori.

In Standard le cose sono da valutare, ma sicuramente i nerf sono alle classe/archetipi più problematici del meta, sarà solo da vedere se altri mazzi riusciranno a riemergere dai bassifondi.

Per gli appassionati anche i Duelli e Mercenari scopriranno nuovi Eroi e personaggi, per non scontentare nessuno e far divertire ogni tipologia di giocatore all’arrivo della patch di questa sera. Allora tutti sintonizzati per le 19, circa, per il mega aggiornamento. E, ovviamente, buon divertimento!

A cosa giocherete questa sera? Proverete tutto? Secondo voi i contenuti ribalteranno i meta stantii delle varie modalità? Fateci sapere, come al solito, al vostra…