ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Chi l’ha visto? Cacciatore e Paladino nel meta di Meccania

Chi l’ha visto? Cacciatore e Paladino nel meta di Meccania

Profilo di FranceMagno
 WhatsApp

Che 9 classi diverse possano essere sempre sullo stesso livello di forza è quasi utopia. Gli stessi sviluppatori Blizzard hanno confessato che ci sarà sempre qualcuno che vince e che perde in ogni espansione. Fino a Meccania il fanalino di coda del meta era il Sacerdote tanto da stimolare l’ironia dei social. Se il Paladino attualmente si trova sui livelli tragici di Anduin pre Meccania, il povero Cacciatore se la passa ancora peggio. Una delle classi storicamente più forti ed addirittura odiate di Hearthstone, è virtualmente assente dal gioco. La situazione è molto chiara, guardando i grafici di vicioussyndacate:

La prima tabella riguarda i dati raccolti fino al Rank 5, mentre la seconda riguarda i Rank superiori. Tralasciando le considerazioni generali sul Meta, concentriamoci solo sui nostri due desaparecidos. Ai Rank bassi è ancora possibile incontrare un 2% di Cacciatori e 3% di Paladini. Ma quando il gioco si fa serio, Uther totalizza lo 0,8% mentre Rexxar addirittura lo 0,5%. In politica si scherniscono i numeri dei piccoli partiti chiamandoli prefissi, come quelli del telefono. Chissà se esiste un termine americano che renda l’idea e se alla Blizzard lo usano per descrivere le classi ingiocabili.

E’ un meta difficile, è vita intensa…

Vi ricordate quando Rexxar era il Re degli Aggro e Uther terrorizzava il meta? Sembrava impossibile che questi due pesi massimi finissero alle corde in maniera così clamorosa. Ma dove ricercare i motivi di questa debacle? La risposta è abbastanza banale e scontata e riguarda l’ascesa dei Pirati e la persistenza di SciamaniReno. Uno dei principi che regolavano i marchup fra mazzi full face recitava: il più veloce vince. Quando sono arrivati i micidiali Pirati, Rexxar si è accorto che il suo Arco del Falco era troppo lento e poco efficiente per interagire con Bucaniere Minuto e compagni. Le sinergie fra Bestie generano Value contro mazzi lenti ma venivano prese in velocità dai nuovi Gerrieri. Come se non bastasse, i mazzi Reno hanno trovato nuovi potentissimi strumenti per prolungare le partite. In questo quadro, paradossalmente, il Cacciatore si ritrova a non essere abbastanza Aggro per il Meta.

Per il Paladino il discorso è leggermente diverso. Appurato come il versante aggressivo sia stato monopolizzato, Uther poteva tentare con liste lente. In passato sia la variante Rantolo di Morte che quella Combo Murloc avevano trovato una loro collocazione. Essendo in grado di tenere botta agli Aggro con le cure e battere in risorse i Control, questi mazzi erano abbastanza utilizzati. Detto che gli Aggro attuali sono più veloci di quelli pre espansione, cosa è successo ai Control? La meccanica dei Golem di Giada semplicemente riesce a creare più risorse di quante il Paladino ne possa gestire. Anche l’uscita di Kazakus ha seriamente minato l’affidabilità di questi archetipi. Trasformare tutti i servitori in innocenti Pecore, facendo loro perdere i Rantoli, spesso significa partita chiusa.

L’importante è crederci

Nessuno vuole arrendersi alla scomparsa prematura di questi due eroi! Moltissimi giocatori professionisti e non, hanno provato a riportare in altro Uther e Rexxar… per lo più fallendo. Brian Kibler ha provato la Rissa Eroica con un Midrange Hunter finendo 3-3. Leggermente meglio ha fatto Thijs con il suo Midrange Secret arrivato a 7 vittorie. Anche gli irriducibili del Paladino hanno incontrato qualche difficoltà. TerrenceM con il suo Dragon Paladin si è dovuto accontentare di 9 vittorie. Savjz con un Hand Buff Pala si è fermato a 7. Si tratta di risultati decenti, in qualche caso discreti, ma certamente non di grandi successi. Gli eroi indiscussi di questo meta sono TwoBiersShoop. Il primo ha scelto di portare il Cacciatore N’zoth alla ribalta dei Campionati Europei. Il secondo è riuscito a raggiungere la Top200 nel mese di Febbraio con il Midrange Paladin. Tenete duro Cacciatori e Paladini di tutto il mondo, Un’Goro è vicina, presto avrete la vostra rivincita!

Sì, la Rissa è ancora una modalità di HS. Cosa potrebbe salvarla dall’oblio?

Sì, la Rissa è ancora una modalità di HS. Cosa potrebbe salvarla dall’oblio?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai alla maggior parte dei giocatori di Hearthstone la cosa sarà totalmente sfuggita dalla mente e soprattutto dagli occhi, ma sì, la Rissa è una modalità di Hearthstone, anche abbastanza costante. Siamo sicuri che l’avevate dimenticato.

Al di là degli scherzi vogliamo proprio porre l’attenzione su questa modalità rinnegata dai giocatori. Non abbiamo dati alla mano, ma siamo sicuri che le ore totali di gioco su questa modalità sono davvero poche.

Ma qual è il problema della Rissa? Sicuramente l’assenza totale di rigiocabilità, il che suona paradossale in una modalità in cui puoi rigiocare all’infinito. Al di là, però, della ricompensa settimanale, non ci sono infatti altri stimoli che portano alla sua giocabilità.

Non c’è una classifica, non ci sono nuove Risse in uscita (e capiamo che Blizzard non voglia al momento sprecarci risorse): modalità da una giocata e via. Si ottiene la busta settimanale e poi la si riapre dopo 7 giorni, se tutto va bene. Ci sono poi anche giocatori che non hanno bisogno di bustine e quindi evitano anche di farla.

Ma quale potrebbe essere effettivamente la soluzione?

C’è bisogno di un rework

Difficile ipotizzarlo, ma inserire ricompense diverse, che richiedano anche più sforzo per ottenerle, sarebbe già un passo in avanti. Ovviamente per fare ciò si dovrebbe aumentare l’appeal della modalità, non basta cambiarne le regole settimanalmente con il ritorno SEMPRE degli stessi eventi.

E se proprio gli eventi intra-Hearthstone (come Halloween, Natale, Inverno ed Estate ecc..) fossero incentrati quasi esclusivamente sulla Rissa? Immaginate una 7 giorni (o magari anche di più) solo ed esclusivamente sulla Rissa, con partite speciali diverse ogni giorno e che portino a tutta una serie di ricompense speciali. Tanto la Constructed verrà giocata a prescindere, con o senza eventi, ma la Rissa non ha senso di esistere al di fuori.

In tutto ciò, se dovesse interessarvi, questo è giorno di Rissa e per 7 giorni si giocherà a Cloneball. Andate e riscattate la vostra bustina settimanale!

Che ne pensate? Vorreste un rework totale di questa modalità?

Articoli Correlati:
Liste off-meta: come scalare con deck meno noti, ma altrettanto forti

Liste off-meta: come scalare con deck meno noti, ma altrettanto forti

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Mazzi Off-Meta – Siamo ancora un po’ lontano dall’arrivo dei prossimi bilanciamenti di Hearthstone, come annunciato dai suoi sviluppatori. Quindi per un po’ dovremo giocare con i mazzi del momento, ma se volessimo cambiare un po’?

I mazzi meta ormai sono sotto gli occhi di tutti, ImpLock, Skeleton Mage, Ramp Druid, Face Hunter, ma non tutti vogliono giocare con gli stessi deck. Per questo proveremo a consigliarvi alcune “nuove liste” che hanno ottenuto anche ottimi risultati.

Partiamo dal Rogue che cerca di raggiungere i suoi colleghi con alcune delle sue migliori versioni. In questo caso vedremo il Miracle Rogue che cerca con la Necrosignora Draka di abbattere l’avversario a colpi di arma con decine di punti d’Attacco.

Ci sono, poi, anche versioni di classi Top Tier che hanno però meno successo in community, come l’Aggro Druid o il Renathal Evolve Shaman, ancora in cerca di consolidamento, ma già ad un passo dai mazzi migliori.

Chiudiamo con altre due liste: l’Abyssal Curse Warlock che a differenza di come sembra sta ricevendo sempre più consensi grazie ai suoi risultati negli alti ranghi della Ladder; e poi il Fel Demon Hunter, forse l’unica versione del DH che può racimolare qualche win nel meta.

Le liste

Che ne pensate di queste liste off-meta?

Articoli Correlati:
Apparsa una misteriosa missione leggendaria. Errore o regalo di Blizzard?

Apparsa una misteriosa missione leggendaria. Errore o regalo di Blizzard?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Missione Hearthstone – Difficilmente oggi avremmo avuto notizie su eventi o soprattutto bilanciamenti, come abbiamo visto nello scorso articolo. Eppure ai giocatori una novità è apparsa, ma senza nessun annuncio ufficiale.

Stiamo parlando di una curiosa quanto misteriosa missione, apparsa probabilmente a tutti i giocatori della Locanda. Questa missione era inaspettata e perdipiù è leggendaria quindi assicura una ricompensa maggiore rispetto ai soliti XP.

Infatti questa missione, denominata “Un assaggio di Animum“, con il semplice utilizzo di 5 carte con Infusione dà l’opportunità di ottenere una bustina della nuova espansione, Assassinio al Castello di Nathria.

Aggiungiamo che a quanto pare questa missione ha un timer: bisognerà completarla in 7 giorni. Non sappiamo, poi, ancora se a conclusione di questo periodo di tempo ne arriveranno altre o se sarà una tantum.

Ancora al momento nessuna notizia ufficiale da parte di Blizzard quindi è lecito chiedersi se questo sia stato un errore, una missione sfuggita da un futuro evento o semplicemente un regalo da parte degli sviluppatori.

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni. Nel dubbio approfittatene e cercate di completarla il prima possibile.

Che ne pensate di questa situazione misteriosa?

Articoli Correlati: