ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

L’avventura italiana si conclude in Top8. Kaor non passa i quarti.

Profilo di Stak
 WhatsApp

La prima sconfitta statunitense di Kaor arriva purtroppo in una fase in cui perdere ha un costo molto caro. Dopo il fantastico inizio della settimana scorsa, Riccardo si ferma ai quarti di finale perdendo per 3 game ad 1 contro l’americano Firebat
Inutile parlare in questo articolo, a caldo, di dinamiche della partita, di Top decking, di giocate fortunate o di mazzi usati…rischierei di essere poco obiettivo e professionale.

Questo perché chi vi scrive è stato uno dei primi tifosi di Kaor ed al momento è, come tantissimi di voi del resto, pieno di amarezza per l’esito che questa partita ha regalato a tutta la community italiana.

Ma l’entusiasmo che questo ragazzo ha regalato a tutti noi non deve assolutamente subire un arresto a causa di una partita andata male; come dissi tempo fa ai miei colleghi della redazione, al termine della prima fase degli europei e con tutti e 3 i giocatori del nostro team eliminati: “riuscire ad avere 3 giocatori a rappresentare la nostra community (a cui si aggiungeva anche Garrickz, ndr) tra i migliori 130 giocatori d’Europa è già una vittoria…tutto quello che verrà in più sarà sicuramente guadagnato, ma non dobbiamo perdere di vista la vittoria assoluta che la nostra piccola comunità di videogiocatori può vantare”.

Bene, rispetto a 3 mesi fa non è cambiato assolutamente nulla di quello che pensavo: tutta questa fantastica avventura di Riccardo è e rimarrà un successo assoluto che deve spingerci a lavorare e ad impegnarci ancora di più per continuare a costruire questa bella pagina di Hearthstone e quello che rappresenterà questo gioco nel panorama italiano dell’E-Sport.

Kaor è riuscito a coinvolgere tantissime persone, siano esse “nabbe” o “pro players”, “giovani” e meno giovani, ma soprattutto: “persone vicine al nostro mondo” e “completi profani del mondo dei videogiochi“…ed è questa la grande vittoria per cui non smetterò mai di ringraziarlo. 

Un mondiale si è concluso per la community italiana…ma tanti altri ce ne saranno! Il mondo Hearthstoniano della nostra penisola può vantare assoluti fuoriclasse, giocatori fortissimi che creano la base di quel diamante alla cui punta c’è il fantastico Kaor!

Come Powned.it vogliamo ringraziare tutti gli amici ed i colleghi dei siti italiani che hanno sempre dimostrato assoluto entusiasmo per le vittorie di Riccardo; vogliamo ringraziare inoltre le personalità che fin dal primo momento hanno calorosamente tifato per Kaor…tra gli altri (non me ne voglia nessuno per eventuali dimenticanze, ma l’ora è tarda xD) Xarishflar, Zhydaris, Bradanvar e Marsala;  vogliamo ringraziare la famiglia di Riccardo che ha sopportato il sottoscritto durante le tante nottate insonni per seguire il Palermitano contro il mondo; ringraziamo infine tutti voi per il tifo ed il calore che ci avete trasmesso costantemente per più di due mesi…ed ovviamente, ancora una volta, ringraziamo Ricky ricordandogli che, in definitiva, non manca molto al prossimo mondiale…siamo solo all’inizio Kaor! Avanti tutta!! 

summit1g

Aumento di spettatori per la categoria Hearthstone su Twitch? Tutto merito di Summit1g

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Magari non tutti gli abituali giocatori di Hearthstone o di giochi di carte lo conosceranno, ma se chiedete ad un qualsiasi giocatore di FPS se conosce Summit1g, molto probabilmente vi dirà di sì. Ed ora è sbarcato su Hearthstone.

Jaryd Russell Lazar, in arte Summit1g, è un ex giocatore professionista di Counter Strike: Global Offensive diventato streamer famosissimo prima su questo gioco e poi per essere uno streamer di varietà.

È ormai sulla piattaforma Twitch da anni e pian piano ha scalato le gerarchie fino a diventare il 17esimo streamer per numero di follower (più di 6 milioni) dietro solo a mostri sacri come Ninja, Pokimane, Shroud, TheGrefg ecc.. (qui la classifica se volete darci una sbirciata).

Summit1g porta con sé, in ogni live, un quantitativo di viewers da far venire il mal di testa: parliamo di una media di 20/30 mila spettatori unici alla volta. E nella sua ricerca disparata di giochi di ogni tipo, passando per Valorant, GTA5, Escape from Tarkov, è incappato anche in Apex Legends e soprattutto Hearthstone.

Vi lasciamo immaginare, quindi, come i numeri della categoria di Hearthstone su Twitch siano decollati. Summit1g riesce a coinvolgere più di 10/11 mila spettatori quando è su Hearthstone, insomma i numeri dell’intera categoria senza di lui. In generale, solo giocatori e streamer del calibro di Thijs danno davvero un boost alla categoria, ma non arrivano minimamente al quantitativo medio che porta con sé Summit1g.

Ovviamente questa cosa non può che far felice tutti i giocatori, poiché più il gioco viene “pubblicizzato”, più questo viene giocato (anche da nuovi player) e più sono i contenuti e gli eventi che Hearthstone può portare a tutti.

Quindi diamo un enorme benvenuto a Summit1g nel club di Hearthstone, sperando possa godersi il più possibile e nel miglior modo possibile la sua permanenza sul gioco che tanto amiamo (ed odiamo).

Che ne pensate? Fateci sapere, come al solito, la vostra…

Tre Thief Rogue in Legend #4, #7 e #8. Il mazzo ormai è diventato ingestibile?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Mancano finalmente pochi giorni all’arrivo della nuova patch di Hearthstone che, oltre ad essere un punto di svolta per Battaglia a quanto si dice, presenterà alcuni bilanciamenti anche per l’Hearthstone tradizionale.

Nel frattempo, però, le gerarchie dei mazzi in Ladder sembra essersi cristallizzata ed il padrone del meta sembra essere il Thief Rogue, anche per quanto riguarda la sua popolarità. Addirittura abbiamo trovato ben 3 Thief Rogue nella Top 10 Ladder negli ultimi due giorni.

Le liste sono due anche se hanno portato tre player a questi ottimi risultati. La prima è stata utilizzata dal giocatore SteeloHs che ha sfiorato la Top 3, mentre la seconda è stata utilizzata sia da Aeongi che Deads17.

Aeongi, nella sua scalata, ha anche utilizzato un Beast Druid che l’ha portato in Top 80, per poi scalare enormemente con il Rogue. Oltre, però, il Ladro, se proprio volete altre classi da giocare, ci sono comunque altri deck che possono dire la loro.

Abbiamo, infatti, anche un Face Hunter ed un Questline Warlock utili per superare la Top 100 e puntare a piani ancora più alti della classifica. Vediamo insieme tutte le liste…

Le liste

Questline Warlock di Gaboumme (Legend#14)  9540
Beast Druid di Aeongi (Legend#79)  4800
Face Hunter di Pymbette (Legend#59)  5520
Thief Rogue di Aeongi (Legend#7)  9180
Thief Rogue di SteeloHS (Legend#4)  10680

Che ne pensate di questi mazzi? Fateci sapere la vostra…

Questione cheating: anche l’italiano DroodThund3r vittima di streamsniping

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Streamsniping Qualifiers – Purtroppo la questione cheating/hacking su Hearthstone sta prendendo una brutta piega: sono sempre di più i casi in cui giocatori professionisti accusano altri di star cheattando o usando hack per avere la meglio in Ladder o torneo.

Il caso più fresco è quello del noto streamer e professionista italiano DroodThund3r che poche ore fa ha subìto un brutto caso di streamsniping durante uno dei tornei Qualifiers di oggi, come potrete leggere dai post che vi allegheremo.

Ma partiamo dal contesto: Luca “Thund3r” Altena stava giocando i suoi turni di Qualifiers quando ha incontrato il giocatore Fransman in uno di questi. Per Thund3r, l’avversario ha fatto giocate discutibili durante le partite, ma ha stuzzicato ancora di più il suo dubbio soprattutto la presenza di Fransman nei nomi dei viewers della sua live di Twitch.

Questo perché, nel mentre, Thund3r stava streammando il torneo sul suo canale Twitch, senza delay. Le prove sono quasi diventate certezza quando, in chat, l’avversario è scomparso dopo aver ricevuto da Thund3r richiesta di delucidazioni sul caso.

A quel punto Thund3r ha pubblicato un post sul suo profilo Twitter chiedendo a Blizzard di agire come fatto per Jay Huang che, sottolineiamo, è stato bannato per streamsniping (ed altro, qui potete seguire tutta la vicenda) per partite in Ladder. Qui si parla, invece, di partite di torneo.

Risoluzione

Gli admin del torneo, comunque, sono stati molto disponibili ad analizzare il caso ed hanno effettivamente squalificato Fransman dal torneo (dando la vittoria a Thund3r), poiché lo streamsniping è severamente vietato dal regolamento. Gli admin, però, si sono raccomandati a Luca Altena di utilizzare un delay in futuro per prevenire tutto ciò, anche perché non sono sicuri di poterlo aiutare anche in casi futuri.

Ovviamente appoggiamo la Blizzard in questo caso condannando qualsiasi tipo di atteggiamento o azione che sia minimamente contro il regolamento, quindi hacking, cheating ed exploit. E siamo fiduciosi che queste azioni possano essere intraprese contro tutti coloro che agiscono in questo modo, per un futuro migliore del gioco.

Che ne pensate di questa situazione? Fateci sapere la vostra…