ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Come affrontare la fase del Mulligan? Risponde il Pro AKAWonder!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Attraverso un nuovo interessante contenuto pubblicato sul sito ufficiale, Blizzard ha voluto spiegare come un professionista del calibro di AKAWonder affronta la fase di Mulligan, prima e delicatissima fase di gioco all’interno di una partita di Hearthstone.
Il Mulligan è sostanzialmente la fase in cui, prima di iniziare lo scontro vero e proprio con il nostro avversario, decidiamo se tenere una o più delle prime carte che ci sono capitate, casualmente, nella nostra mano.
Questa fase è molto importante perché in base a questa sapremo come affrontare i nostri primi fondamentali turni; ogni mulligan di ogni partita è quindi fondamentale ed è per questo che molte sono le guide per i principianti in cui vengono spiegate le basi del Mulligan ed il come affrontarla.

In questo caso, leggiamo le parole di AKAWonder, celebre professionista spagnolo di Hearthstone che ha voluto spiegare alla community, mediante il post Blizzard, il funzionamento del mulligan ed il come lui la affronta nelle grandi competizioni internazionali a cui partecipa!
Vi auguriamo una buona lettura ed un buon divertimento ricordandovi che, per qualsiasi dubbio, vi basterà chiedere nei commenti sotto.

Come i professionisti: fase di mulligan con AKAWonder

Per questo episodio di “Come i professionisti”, ci ha raggiunti Esteban “AKAWonder” Serrano degli SK Gaming, che ci insegnerà a gestire meglio la fase di sostituzione delle carte, spiegandoci quali carte tenere e quali rimettere nel mazzo per pescarne di migliori. (Sapere cosa tenere e cosa cambiare è molto difficile, anche per i giocatori migliori del mondo!)

Se non hai mai sentito parlare di AKAWonder, forse non segui la scena spagnola di Hearthstone o ti sei perso la sua vittoria alle ESL Legendary Series nel 2016 a Katowice. I giocatori del Sacerdote seguono spesso un compagno di AKAWonder, Dawid “Zetalot” Skalski, attualmente a capo della squadra degli SK Gaming. Prima di Hearthstone, AKAWonder non giocava ad alcun gioco di carte collezionabili, preferendo i giochi di strategia come il poker o gli scacchi. Ormai molto noto sulla scena mondiale di Hearthstone, AKAWonder si è concentrato parecchio sul mulligan, che rappresenta secondo lui un fattore chiave per migliorare come giocatore!

La strategia dietro a un buon mulligan è alquanto complessa, soprattutto perché ci si trova sempre davanti a situazioni diverse. Per esempio, se giochi un mazzo composto da 30 carte diverse, magari con Raza o Kazakus, ci sono 837.000 diverse combinazioni di mulligan possibili. E questo se si tiene conto solamente del mazzo del giocatore!

Raza_Kazakus.png

È pazzesco pensare a certi numeri, quindi interviene AKAWonder. “Le variabili che impattano sul mulligan sono: avere la Moneta in mano o non averla, prevedere l’archetipo giocato dall’avversario, sapere quali altre carte sono nel mazzo e avere una buona curva di Mana iniziale.” La parola archetipo in questo caso si riferisce al tipo di mazzo giocato, ossia veloce e aggressivo o più lento e orientato al controllo del tabellone. La curva di Mana invece è un concetto molto importante, in quanto avere in mano delle carte con costo di Mana crescente (in modo da utilizzare tutto il Mana in ogni turno) garantisce una giocata efficace per ogni turno.

Passare da un archetipo all’altro e scegliere le giuste carte durante il mulligan è un processo alquanto complicato. AKAWonder fa notare come sia importante non solo il proprio archetipo, ma anche prevedere quello che l’avversario potrebbe giocare. Ci dice: “Se giochi un mazzo Aggro, la prima cosa da fare durante il mulligan è andare alla ricerca di carte a basso costo, in particolar modo quelle che danno vantaggi in termini di tempo. Se giocate contro un mazzo Control che ha molte risorse per rispondere alle vostre carte a basso costo, dovreste cercare delle carte dal costo più alto durante la fase di mulligan.” AKAWonder fa poi l’esempio del Ladro, dove iniziare per secondo e avere quindi la Moneta influisce molto sul mulligan e sul tenere o meno le carte Combo.

SI7_coin.png

AKAWonder ci dice anche che il mulligan può variare se ci si trova in un torneo. “Nell’ambito di un torneo, sai con più certezza qual è il mazzo giocato dal tuo avversario, quindi cambierai le carte che potrebbero portare a delle giocate efficaci per l’avversario,” ci dice. Questa strategia non si può adattare invece in modalità Classificata: “È molto difficile scegliere le carte giuste in questo contesto, perché non puoi sapere quale archetipo sta giocando l’avversario”.

Per migliorarsi, AKAWonder consiglia di concentrarsi su un solo mazzo per un po’ di tempo. “Quando ti abitui a usare un mazzo, capisci quali sono le carte fondamentali, quelle che possono portarti alla vittoria contro archetipi differenti,” afferma. “Sarà l’esperienza a farti capire quali carte tenere e quali cambiare, ma soprattutto quanto puoi permetterti di rischiare con determinate scelte.”

Comunque, la più grande lezione che ci vuole dare AKAWonder è che la fase di mulligan è l’unica nella quale abbiamo il pieno controllo del gioco. “In una fase del gioco dove hai il pieno controllo di ogni tua decisione, devi assicurarti di fare le scelte giuste,” puntualizza. “Ci sono diversi tipi di errore in questa fase. Alcuni giocatori non tengono conto delle variabili e optano sempre per lo stesso tipo di mulligan. Spesso sono i giocatori amatoriali a commettere questo tipo di errore, in quanto non conoscono i momenti chiave di una partita, ma i loro mulligan miglioreranno man mano che giocheranno partite e acquisiranno esperienza.”

Insistendo ancora su questo punto, ci dice: “Il mulligan è sempre diverso. Bisogna imparare a trattare ogni partita come nuova, unica, diversa, in modo da concentrarsi nella scelta delle carte.”

Ti ringraziamo di aver letto questa puntata di “Come i professionisti”, con la straordinaria partecipazione di AKAWonder. Non dimenticare di dare un’occhiata al primo episodio riguardante il posizionamento sul tabellone, se te lo sei perso!

Qual è il miglior consiglio sul mulligan che hai mai ricevuto? Ti ricordi una partita in cui le tue decisioni durante il mulligan ti hanno fatto vincere la partita? Faccelo sapere nei commenti.


Come affrontare la fase del Mulligan? Risponde il Pro AKAWonder!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701