ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

La Danimarca vince i Global Games di Hearthstone!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è da poco conclusa una delle edizioni dei Global Games meno avvincenti ed entusiasmanti di tutti i tempi, con la sofferta vittoria della Danimarca ottenuta ai danni del Regno Unito.

In finale si sono infatti scontrate la Gran Bretagna di DeadDraw e di BoarControl, contro la Danimarca composta da Frederik ” Furyhunter ” Møller e Frederik “FreddyB” Bohé, con gli ultimi citati che sono riusciti brillantemente a recuperare l’1-0 iniziale infertogli dal mazzo Shaman del duo britannico.

Si va cosi a concludere un’edizione che non ha mai visto alcuna trasmissione in diretta, con il pubblico che si è sempre dovuto accontentare unicamente dei risultati in tempo reale reperibili sul sito del torneo e potendo godere dell’emozione delle partite solamente in differita (di diversi giorni) e quindi spesso anche con liste assolutamente obsolete e per nulla interessanti.

In merito, abbiamo in passato pubblicato anche un approfondimento (che troverete poco sotto) in cui abbiamo cercato di capire il perché di questa strana ed infelice decisione, che ha reso una competizione da sempre contraddistinta da un grande risalto internazionale in una sfida offline, quasi “fantasma”, di cui purtroppo abbiamo sentito la mancanza.

Global Games, perchè le trasmissioni sono in differita?

Speriamo solo che nel caso venisse confermata anche l’edizione 2020, questa sarà impostata come lo erano quelle del passato.

La classifica

Posizione Vincita (Dollari) Nazionale
 1st $20,000  Denmark
 2nd $10,000  United Kingdom
 3rd-4th $7,500  Hong Kong
 Japan
Top8
5th-6th $3,000  Norway
 Taiwan
7th-8th $3,000  Czech Republic
 New Zealand

Il post ufficiale

The Top 8 of the Hearthstone Global Games was made up entirely of teams from Asia-Pacific and Europe, with both regions coincidentally split into two groups ahead of the 4 team Playoff bracket. Hong Kong and Japan punched their ticket to the Top 4 in Group A before Denmark and the United Kingdom did the same through Group B.

It was Denmark who ultimately met the United Kingdom in the Finals and prevailed with a hard-fought 3-2 victory! “It means a lot to win a big tournament for Denmark,” said Frederik ” Furyhunter ” Møller, who played alongside Frederik “FreddyB” Bohé in representing his country this year. “Everyone was a tough opponent on paper­, in every single series we faced at least one Grandmaster.”

Untitled-1.jpg
Frederik “FreddyB” Bohé and Frederik ” Furyhunter ” Møller, your 2019 Hearthstone Global Games Champions!

Furyhunter considers FreddyB’s expertise with aggro decks to compliment his knowledge of control matchups. “Freddy and I play very well together,” Furyhunter said. “He’s an excellent player and we cover each other’s weaknesses. We did a good job talking through all the turns and making good plays. Although In the first week we talked through the turns through a bit too much and roped out a couple of times. But we cleaned that up from Week 2 and onwards!”

Furyhunter and FreddyB spent a great deal of time practicing and trying to optimize their lists. “We mostly practiced the decks on ladder but spent quite some time testing against each other as well,” Furyhunter said. “We had a fun Quest Druid deck with [[Floop’s Glorious Gloop]], [[BEEEES!!!]] and [[Wild Pyromancer]]. At first, we were just trying these cards to target Shaman on ladder, but the more we played the deck the more we liked it in most matchups. We ended up protecting that deck in all the series we played it in, and it went 5-0!”

In claiming the Hearthstone Global Games title, Team Denmark earned themselves a clean $20,000. “Denmark has never made it out of groups at HGG,” said Furyhunter. “And now we won! It’s crazy.”

Divider_2019Dragon_EK_600x100.png

Congratulations Team Denmark!


La Danimarca vince i Global Games di Hearthstone!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701