ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

La “svolta del Kraken” non può che essere positiva: parlano Tegrasus, Meliador, Dax e Tia!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sono passate pochissime ore dal “grande annuncio” che Blizzard ha lanciato sulla community di Hearthstone…una notizia pesante, estremamente pesante, accompagnata dal fatto che quello in corso sarà ricordato come l’anno del Kraken (ed anche per questo in molti già parlano della “svolta del Kraken” o del “kraken caduto addosso alla community” di uno dei giochi più popolari del mondo) e che sancisce un nuovo inizio per il celebre gioco della Locanda.
L’Hearthstone competitivo cosi come lo conosciamo non esisterà mai più: tutto quello che avete fin qui visto sarà ricordato come qualcosa di prima dell’anno zero (il 2016 appunto) e tutto quello che vedremo da qui in avanti non può che entusiasmarci e renderci ansiosi di vedere queste modifiche messe in pratica.
In linea generale, il fatto che il competitivo sarà gestito con le sole carte dei contenuti degli ultimi due anni (oltre ovviamente alle classiche ed alle base) ha ricevuto da parte dei pro della community un saluto unanime e positivo: “meraviglioso“, “era ora“, “serviva per permettere ad Hearthstone di fare un imponente passo in avanti“, “bentornato eSport” e cosi via…
Se pochi minuti fa abbiamo voluto proporvi il punto di vista di Lik (clicca qui per scoprirlo), andiamo ora a leggere velocemente cosa ne pensano Meliador, Tegrasus e TiatheSnake cosi da poter eventualmente aggiungere nuovi spunti di discussione in questa importante quanto delicata fase di passaggio dall’anno 0 all’anno 1.

Tegrasus

Le mie prime impressioni sull’introduzione del nuovo formato sono positive, sia perchè da tempo (da GVG) si è introdotto un maggiore concentrato di RNG con alcune carte come il Segatronchi Pilotato o il Portale Instabile, che rendono il gioco sì divertente (Trolden ringrazia), ma anche abbastanza frustrante perchè si perdono anche dei game per un X minion che esce dallo Segatronchi Pilotato.
Inoltre come dice Blizzard stessa, l’utilizzo di questo nuovo formato dovrebbe garantire più longevità e varietà al gioco. Con questa mossa mamma Blizzard cerca di accontentare tutti i giocatori: i casual player continueranno a giocare nella modalità Selvaggia, chi invece vuole giocare in modo competitivo utilizzerà il formato Standard. Per quasi ogni nuova espansione/avventura c’è stata qualche carta che è stata “criticata” dalla community perchè troppo sgrava o ha reso OP un certo mazzo, in questo modo Blizzard eviterà di nerfare carte che rilascia da poco e col passare degli anni verranno ciclate nel formato Standard. Chi vorrà potrà sempre giocarle nel formato Selvaggio, ma queste sono scelte che poi deve fare il giocatore. Non si può ipotizzare come sarà il meta nel primo formato Standard, sia perchè Blizzard ha detto che bilancerà alcune carte Base/Classiche, sia perchè verrà rilasciata una nuova espansione, però con i mazzi e le carte che abbiamo al momento a disposizione si potrebbe pensare che i mazzi che “sopravviveranno” potrebbero essere il Murloc Paladin, il ritorno del Miracle Rogue, magari Warlock Reno e forse un Freeze Mage senza lo Scienziato Pazzo. Staremo a vedere, ma la cosa più importante è che finalmente potremo disincantare Maexxna! xD Kappa

TiatheSnake

Oh finalmente la notizia che ci serviva per far entrare Hs nell’albo dei giochi di carte al pari di yu-gi-oh! e Magic: the Gatering (ndr rispettivamente formato advanced e formato t2)…Personalmente sono soddisfatto del futuro sviluppo del gioco in quanto da quello che si è capito ci sarà un taglio delle vecchie espansioni costante, quindi in primis un abbattimento dell’espansione di GvG (personalmente odiata per l’alto tasso di rng) e questo secondo me renderà il gioco davvero competitivo, tagliando al minimo i colpi di fortuna e rinnovando ogni anno i mazzi e le tipologie…poi questa è anche un’altra buona notizia per i nuovi giocatori a livello economico: grazie a questo aggiornamento ci sarà un abbattimento dei costi delle barriere d’entrata alla competitività, facilitando i nuovi giocatori che al giorno d’oggi per essere immediatamente competitivi dovrebbero investire circa 300€, quindi non resta che aspettare e vedere…Resto inoltre fiducioso sui probabili nerf annunciati (coof coof druido/savege roar)!

Meliador

11263241_814150522012177_1934793745_n

Riguardo la nuova espansione c’è poco da dire, speriamo bene soprattutto per quanto riguarda l’rng, togliendo dai giochi GvG è possibile avere un formato senza che il fattore Random sia cosi determinante! Per gli slot extra: finalmente!

Sul fattore standard invece mi sono fatto parecchie domande, l’idea è sicuramente buona anche perchè permette a chi inizia ora di avere meno cose da comprare, e mi fa piacere la loro saggezza nell’anticipare che verranno cambiate parecchie carte per “ricalibrarle”. Quello su cui vorrei avere più notizie è come ci si comporterà per i punti HWC da quando verranno adoperate 2 classifiche distinte, verranno dati i punti per entrambe facendo così colare definitivamente a picco i tornei in favore della già più conveniente ladder?

Dax

Dax

Indubbiamente queste notizie concedono tanta nuova linfa vitale per i giocatori che si erano un leggermente stancati; non sappiamo esattamente dove porterà tutto questo ma sicuramente possiamo aspettarci un cambio epocale, basta rng ? o per meglio dire rng limtato?
con la prima rotazione ci saluteranno già tante carte che hanno creato scompiglio (Segatronchi PilotatoScienziato Pazzo) e compariranno altre carte che forse saranno leggermente più bilanciate delle precedenti… e poi ci sono 18 slot…18 SLOT KREYGASM!!!!


La “svolta del Kraken” non può che essere positiva: parlano Tegrasus, Meliador, Dax e Tia!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701