Kaor Verso i Mondiali! L’Intervista In Aeroporto!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Mentre il neo qualificato Kaor aspetta l’aereo che lo porterà a casa dall’Aeroporto di Amsterdam, decidiamo di fargli qualche veloce domanda sulla sua esperienza dell’Europeo…questo il Kaor Pensiero sul Qualifier che l’ha visto protagonista e vincitore, insieme a Kolento, GreenSheep ed InnNumberguy, ieri sera!

Kaor

Powned: Riccardo, che dire, prima d’ogni altra cosa complimenti per questa fantastica qualificazione! Raccontaci un po…com’è partecipare ad una manifestazione cosi importante? Sapendo di essere visto e giudicato, in ogni singola e minima mossa, da decine di migliaia di persone in tutto il mondo?

Kaor: Ciao a tutti! Grazie per i complimenti…ancora io per primo devo capire quello che è successo…sono felicissimo! Bhè, che dire, quello dell’essere visto a dire il vero è l’ultima delle cose che ti passa per la mente, quando ti siedi su quella sedia è come se il mondo si fermasse, sei tu il tuo avversario e quella maledetta luce puntata negli occhi… quella la noti sempre xD!  È totalmente un’altra realtà in cui sono stato catapultato in 10 giorni…e pensare che non sapevo neanche di essere qualificato 2 settimane fa! E sicuramente grazie a questa esperienza ho potuto notare alcuni miei punti deboli che prima ignoravo.
Per quanto riguarda l’impatto con la situazione in generale, posso dire che il tempo è letteralmente volato in Svezia… il posto meraviglioso e l’albergo dove siamo stati ospitati  veramente incredibile! 11 piani di comfort e comodità! 🙂

 

“Per molti di noi era la prima volta “sotto i riflettori”, sicuramente da casa non si notava bene la situazione in cui eravamo…”

 

Powned: haha! E’ di Max che ci dici? è stato il tuo vero avversario per tutta la durata della manifestazione…3 volte incontrato e due volte battuto. Avversario ostico? o hai incontrato di peggio?

Kaor: Onestamente quando giochi contro un avversario è difficile capire quanto sia realmente bravo.. non potendo vedere le carte in mano non sai se sta facendo scelte giusto o sbagliate. L’ho visto giocare per la prima volta contro Neirea e mi è sembrato un ottimo player.. anche se l’Ucraino l’ho visto parecchio sottotono e nervoso commettendo a volte degli errori davvero fondamentali per l’esito di alcuni match.

Powned: Interessante osservazione, in tanti avete dimostrato diverso nervosismo, credi che gli organizzatori possano prendere delle ulteriori accortezze per il prossimo evento al fine di semplificare la situazione dei partecipanti? O era semplicemente ed unicamente “l’Europeo in se” a mettervi molta pressione?

Kaor: Per molti di noi era la prima volta “sotto i riflettori”, sicuramente da casa non si notava bene la situazione in cui eravamo… avevamo una telecamera che girava sopra la nostra testa e due cameramen che ci giravano intorno stile “avvoltoi” xD! Oltre a questo avevamo, come dicevo prima, quella meravigliosa luce puntata direttamente in faccia che si accendeva ogni volta che iniziava il nostro turno.
Il massimo della tensione si è però raggiunto nell’ultima partita, oltre ad un pubblico più numeroso e ad un’atmosfera decisamente più elettrizzante se osavamo girare la testa anche solo leggermente verso il lato dello schermo ci davano un warning.. a 3 warning scattava la squalifica!

 

“ThijsNl è probabilmente il giocatore che mi ha colpito più di tutti… ha veramente un’ottima visione di gioco…”

Powned: Effettivamente, anche passata l’iniziale emozione della vittoria, in queste tue parole ancora si può sentire che tipo di pressione potesse esserci! Ora è la volta della BlizzCon…considerazioni? Le cose si fanno molto serie adesso…non trovi?

Kaor: Per ora penso a tornare a casa.. per la Blizzcon si vedrà! Non posso sicuramente andare ai mondiali giocando solo poche ore al giorno…dovrò allenarmi di più! Gli avversari che ho incontrato testano in continuazione 

Powned: certamente questo sarà determinante, i tuoi compagni del Team sono pronti ad aiutarti! Ultima domanda… chi ti è sembrato il giocatore più forte del torneo? E secondo te chi meritava, dei non qualificati,  di passare?

Kaor: Probabilmente ThijsNl… probabilmente il giocatore che mi ha colpito più di tutti… ha veramente un’ottima visione di gioco e sa adattarsi benissimo alle varie situazioni di gioco.

Grazie Riccardo per queste veloci battute! Fai buon viaggio! E buon ritorno a casa!

Grazie a voi ragazzi! Buon lavoro!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701