ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Il Control Warrior è da Tier1? Anche Meliador in Top50!!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Durante questi ultimi 7 giorni abbiamo sempre più spesso parlato del fenomenale Control Warrior che usato da diversi giocatori del nostro team ha permesso loro di raggiungere sorprendenti livelli di performance nel grado Legend di Hearthstone.

Come sicuramente ricorderete, qualche giorno fa era Gera89 a confermare con il suo Control uno strepitoso score di 50 vittorie e solo 15 sconfitte che gli garantiva la Top20 del continente europeo; a distanza di poche ore, toccava a Thufull celebrare la potenza del mazzo di Garrosh: con il Lobbers, una versione munita di un Lanciatore di Bombe, entrava infatti nella Top 5 assoluta della nostra ladder facendo registrare anche qui strepitosi rapporti Win/Lose che lasciavano ben poco a valutazioni di vario tipo.

warrior control

Durante la giornata di ieri, anche Meliador è riuscito nell’incredibile impresa della Top 50 Legend nell’ultima fase della stagione ed il mazzo da lui usato per questa inarrestabile cavalcata è stato, ancora una volta, il Control Warrior in una versione sostanzialmente simile al Lobbers di Thufull ma con l’aggiunta della Rivincita in chiave anti paladin (che, come abbiamo visto ieri con TiatheSnake, sta regalando non poche soddisfazioni ai suoi utilizzatori).

A questo punto, se mai fosse stato messo in dubbio, è evidente che la lista Warrior Control stia colpendo violentemente il meta a colpi di scudo e di creature gigantesche…può essere questo il primo passo verso il riconoscimento di un Control Warrior in Tier 1 o continueremo a vederlo nel rank che lo ospita da ormai tanti mesi: il “suo” Tier 2?

La performance è indiscutibile cosi come è indiscutibile la capacità martellante che questo deck ha di vincere: questa però è una valutazione fatta anche e soprattutto considerando quelli che possono essere i suoi più frequenti avversari che, evidentemente, devono arrendersi ad una sconfitta molte più volte rispetto a quante alzano il pugno della vittoria contro Garrosh.

garrosh

C’è però anche da dire che, specialmente il Warrior Control, è un mazzo non semplice da giocare e che è sicuramente uno di quelli che più vede il suo rapporto vittorie/sconfitte profondamente caratterizzato dall’abilità del giocatore che lo usa (a differenza di qualche altro mazzo che invece, pur avendo comunque questo rapporto  sono sicuramente meno influenzabili rispetto a mazzi come il Control Warrior).

Cosa ne pensate di questa situazione? La discussione è aperta!

Ecco il mazzo con cui Meliador si è piazzato in 44° posizione continentale:

Clicca qui per leggere la Guida al Control Warrior usato da Meliador!

Manca un giorno ai nerf, nel mentre il Burgle Rogue in #4 Legend con Meati

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Mancano meno di 24 ore all’enorme patch di Hearthstone in arrivo e si attendono enormi capovolgimenti dal meta che giungerà. Nel mentre tutti i giocatori stanno approfittando per utilizzare i deck che domani riceveranno grossi colpi dai nerf.

Ovviamente uno su tutti è il Burgle Rogue che da domani sicuramente vedremo in quantità ridotta a causa del grosso nerf che lo colpirà, nel mentre Meati nuovamente si posiziona a rank altissimi grazie a questo mazzo, arrivando addirittura in Top 4 Legend.

Questo non è il solo mazzo, anche in Wild due classi riceveranno nerf (Mago e Hunter) ed il Cacciatore, nella sua versione Odd Questline potrebbe subire una flessione verso il basso, nel frattempo continua a far gioire i giocatori che lo giocano nel Selvaggio (ottime prestazioni in Legend).

Per chiudere l’aggiornamento vi riportiamo anche altri mazzi che, invece, da domani potrebbero far salire le loro quotazioni grazie ai bilanciamenti: vediamo uno N’Zoth Shaman usato dal noto Kibler ed un interessante Beast Druid da Top 53 Legend.

Le liste

Odd Questline Hunter di Don_Alto (Legend#270)  7040
Beast Druid di Den (Legend#4)  6300
Burgle Rogue di Meati (Legend#4)  10800
N’Zoth Shaman di Kibler (Legend#385)  15840

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…

Iksar ci mostra tutti i dati dei meta da Sussurri fino ad Alterac

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Manca poco più di un giorno all’arrivo dell’attesissima patch 22.2 di Hearthstone contenente tantissimi contenuti per tutte le modalità di gioco, soprattutto bilanciamenti per il Constructed (sia Wild che Standard).

Simpatico quanto interessante, nel mentre, è l’intervento del noto sviluppatore Dean “Iksar” Ayala che sul suo profilo Twitter ufficiale ha pubblicato tutta una serie di dati inerenti la storia di Hearthstone, in particolar modo dei suoi meta.

Nelle immagini che vedrete in allegato si trovano alcuni grafici a torta in cui vengono riportati gli andamenti di popolarità delle classi di Hearthstone, e la divisione per archetipi, in tutti i meta del gioco dall’espansione Sussurri degli Dei Antichi fino a Divisi nella Valle d’Alterac.

Iksar ha rivelato di aver spulciato nei dati passati ed aver trovato questi interessantissimi grafici sui vari meta della storia di Hearthstone, tutti raccolti 1-2 mesi dopo l’uscita del set specifico (a quanto pare il momento in cui il meta è più solido e duraturo).

Vedendo le immagini è curioso vedere i vari stravolgimenti tra un espansione e l’altra e come, nella storia di Hearthstone, ogni classe abbia avuto i suoi altissimi e bassissimi. Per molti sarà anche nostalgico ricordare alcuni degli archetipi più famosi ed amati (e odiati) del gioco. Vediamo tutti i grafici…

Divisi nella Valle d’Alterac

Uniti a Roccavento

Forgiati nelle Savane

Follia alla Fiera di Lunacupa

Accademia di Scholomance

Ceneri delle Terre Esterne

Discesa dei Draghi

Salvatori di Uldum

Ascesa delle Ombre

La Sfida di Rastakhan

Operazione Apocalisse

Boscotetro

Coboldi e Catacombe

Cavalieri del Trono di Ghiaccio

Viaggio a Un’Goro

Bassifondi di Meccania

Notte a Karazhan

Sussurri degli Dei Antichi

Che ne pensate di queste curiose statistiche? Fateci sapere la vostra…

Ping Mage e Control Warrior da Legend: due deck che potrebbero approfittare dei bilanciamenti

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ci avviciniamo sempre di più all’arrivo della nuova patch che porterà sconvolgimenti in ogni modalità di Hearthstone. Per quanto riguarda l’Hearthstone Tradizionale, sia Standard che Wild subiranno scossoni, ma chi ne approfitterà?

In Standard sia i Rogue che gli archetipi più forti di Mage e Warrior (Mozaki e Pirate) sono stati nerfati e da questo punto in poi soprattutto due deck, per il momento decenti, potranno vedere schizzare in alto le loro winrate.

Stiamo parlando di Ping Mage e Control Warrior. Il primo con l’introduzione delle carte di Alterac ha rivisto una crescita di popolarità, ma mai ha raggiunto i veri Top Tier, mentre il Control Warrior ha ricevuto un buff a Rokara che, per quanto secondario, potrebbe dare più chance al mazzo, soprattutto contro aggro.

Anche in Wild le cose potrebbero cambiare molto visto che i mazzi Mage e Hunter hanno subito un grosso colpo. Ovviamente sono tanti gli archetipi che potrebbero approfittarne: oggi vi mostriamo uno Shadow Priest ed un Reno Warlock. Chiudiamo l’aggiornamento con una chicca: deck di Midrange Druid per il Classic (Midrange Druid di Ricebowl (Legend#42): AAEDAZICAtuhBLehBA7dlgTclQTpoQT6oATZlQSwlgTxoQSvlgTblQSTogTwoQTFqgS9owTzoQQA).

 

Le liste

Reno Warlock di Timmystreamer (Legend#352)  22740
Shadow Priest di Slizzle (Legend#250)  6840
Ping Mage di Fefe (Legend#350)  6120
Control Warrior da Legend di Kibler  18060

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…