ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Come è potuto succedere che il Cacciatore sia diventato preda?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

23/07/2014 Uscita di Naxxramas su Hearthstone. Da quella data molte cose sono cambiate nel meta game, una su tutte ha lasciato l’amaro in bocca a molti giocatori: il Cacciatore è sparito dalla circolazione. Il motivo che porta la classe con cui molti ”veterani” hanno iniziato a giocare, tra cui io, a sparire quasi del tutto in questo 2017 sono molteplici. Iniziamo la nostra analisi dal principio.

Face Hunter era un mazzo molto economico e performante sin dagli inizi del gioco, il suo basso costo permetteva a molti neofiti di poter sin da subito giocare e di poter competere con gente molto più esperta di loro. Appena la prima Avventura del gioco vide la luce (Naxxramas), il Cacciatore per un momento fu il mazzo più performante della ladder.

Tra le 30 nuove carte aggiunte il cacciatore ottenne un boost enorme grazie allo Scienziato Pazzo, al Ragno Infestato, al Tessitela ed al Becchino.
Il Becchino, appunto, pre-nerf permetteva una partenza molto veloce, guadagnando +1/+1 per ogni servitore con rantolo di morte riusciva a mantenere un body eccellente difficile da togliere nei primi turni e nello stesso istante infliggeva numerosi danni.

Le altre carte, Scienziato Pazzo, Ragno Infestato e Tessitela creavano sinergie non solo col becchino per via dei loro rantoli, ma anche con il resto del mazzo, lo Scienziato permetteva di giocare i segreti senza il bisogno di pescarli e nello stesso tempo, oltre il risparmio del mana, una carta veniva tolta dal nostro mazzo, così facendo le pescate venivano rafforzate e il mazzo diveniva nettamente più veloce, inoltre l’Arco del Falco poteva ricevere, grazie al suo effetto, un punto in durabilità.

Il mazzo in poche parole era un’autentica macchina spara danni alla portata di tutti. Questo però contribuì a convincere la Blizzard a dover nerfare il Becchino, facendo diventare il suo effetto un semplice +1 in attacco e non più in salute.

Il Cacciatore, pur non essendo più quella macchina perfetta di prima, mantiene lo stesso la sua forza rimanendo stabilmente nelle posizioni alte delle tier. Passa il tempo: nuove espansioni e nuove avventure vengono aggiunte, il Cacciatore che sia midrange o face riesce sempre e comunque a rimanere un buon mazzo e ad imporsi a suo modo nella ladder.

Arriviamo al 27/04/2016 arriva l’espansione Whisper of the Old Gods, e con essa vengono introdotti i nuovi formati che escludono Gvg e Naxxramas dalla carte giocabili in standard, il Cacciatore perde molte delle carte che lo avevano caratterizzato le scorse season, ma grazie al Richiamo della Selva, la sua versione midrange riesce a piazzarsi in ottima posizione nella tier list…questo fino al nerf della nuova carta.

In quel momento il cacciatore perde molto e non riesce più ad essere competitivo, almeno per il momento. All’uscita di Karazhan vediamo la luce di un nuovo archetipo: il Secret Hunter. Grazie alle nuove carte: Trucco Felino, e Cacciatrice Mascherata, il nostro buon Rexxar ritorna a far sentire la sua presenza in ladder, non più con lo splendore di una volta, ma almeno con un mazzo giocabile.

Agli inizi di Dicembre Mean Of Streets of Gadgetzan viene rilasciata, questo segna la fine di Rexxar e delle sue bestie. Il cacciatore viene dotato di una nuova meccanica: il buff dei minion in mano. Purtroppo per gli amanti della classe, la meccanica non riesce ad essere giocabile a livelli competitivi, anche qualsiasi altro tipo di mazzo risulta ingiocabile. Nonostante i vari tentativi di vari pro-player, l’hunter è troppo lento per questo meta, la colpa è dei pirati.

Le nuove carte dei pirati garantiscono ai mazzi, in grado si sfruttarne a pieno il potenziale, la partenza migliore e più veloce del gioco. Molto velocemente Sciamano, Guerriero, e Ladro raggiungono stabilmente le prime posizione della tier list. Rexxar scende inesorabilmente nelle posizioni più basse. Il cacciatore essendo stata una delle classi più veloci del gioco non ha carte per riuscire a tenere il board control contro questi nuovi archetipi aggressivi e non è abbastanza veloce neanche per finire rapidamente i mazzi Reno o Jade prima che essi prendano il sopravvento.

Rexxar per diventare giocabile, dovrebbe poter sfruttare i Pirati. Il problema è soltanto uno: non possiede armi a basso costo. Sia Sciamano, che Guerriero, che Ladro (Potere Eroe), possono usufruire di armi dal costo di 1, 2 mana, in modo da avere subito una notevole pressione sul board sin dai primi turni. Questo è il vero problema del cacciatore, l’Arco del Falco è l’arma col costo più basso (3 mana) di cui la classe dispone, troppo costosa per poter usufruire delle meccaniche dei pirati. L’unica cosa che gli amanti di Rexxar possono fare, purtroppo per loro, è aspettare fiduciosi aprile, sperando che con l’avvento della nuova espansione qualche buon minion e qualche nuova arma possano finalmente ridare nuova vita alla ormai defunta classe del cacciatore.


Come è potuto succedere che il Cacciatore sia diventato preda?
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701