HS Powned Arena #6: le info sul torneo e l’intervista al vincitore Simonixx91!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Di seguito le informazioni utili e l’intervista al vincitore finale dell’Hearthstone Powned Arena 6!
I nostri più calorosi complimenti al vincitore Simonixx91 ed al secondo classificato FlinkeFinger!

Tabellone e statistiche

Statistiche

powned arena 6

Tabellone

  1. Ciao caro e benvenuto su Powned.it! Complimenti per la straordinaria vittoria del torneo! Come è andata? Raccontaci questa esperienza.Salve ragazzi di Powned! E’ sempre bello veder pubblicare una propria intervista e sono contento di poterlo fare. Il torneo è stato molto lungo, due giorni di battaglie ma anche molto divertente perché ho visto fare e ho fatto giocate fantastiche. Ringrazio anche i miei avversari tutti onesti, nessun BM e tanto fairplay e questo non può far che bene facendo diminuire notevolmente il Sale!
  2. Da quanto giochi ad Hearthstone?Gioco ad Hearthstone da agosto/settembre 2014 ma ci ho messo un paio di mesi per riuscire ad avere una buona collezione e competere per il legend. Per i tornei ci ho messo ancora di più!
  3. Cosa ti piace di più del gioco e cosa, invece, preferisci meno? Mi piace tutto e non mi piace tutto allo stesso tempo: dipende dall’rng. Certe volte fa fare enormi risate, altre volte mi fa arrabbiare in modo inaudito!
  4. Parlando di nuovi contenuti, manca ormai poco per il rilascio del formato Standard. Cosa ne pensi?Serviva il formato standard perché altrimenti disegnare un deck competitivo sarebbe significato solamente aggiungere carte con un power level maggiore a discapito di alcune più vecchie con minore power level e la quantità dei mazzi tier1 sarebbe sempre stata bassa, sarebbero ruotati a seconda del metagame temporaneo ma sarebbero rimasti comunque sempre utilizzati gli stessi.
    Attuare dei nerf, dei buff e delle rotazioni annuali significa limitare questa cristallizzazione dei mazzi e non può che fare bene al gioco, inoltre significa vedere giocare carte con power level minore ma che abbiano la giusta sinergia con ciò che è attualmente in standard.
  5. Quali pensi siano, attualmente, le classi più svantaggiate in ottica standard?Svantaggiate non saprei, non sono abbastanza preparato per poter fare un’analisi decente. Posso dire però che deve uscire qualcosa per il paladino perché perde molto dalla rotazione; mentre rimangono forti druido ‘con cose grosse’ e face shaman. Il resto lo vedremo grazie ai pro e a chi sa effettivamente costruire mazzi.
  6. E per quanto riguarda i tornei e la corsa al mondiale…preferisci la formula di questo 2016 o credi che quella del 2015 fosse meglio?A me questa formula piace, da molte possibilità ai giocatori di arrivare a fare torni medi o grandi e cimentarsi con la scena competitiva. Certo, ci vuole tempo e anche qualche investimento in fatto di trasferte ma ne vale la pena!
  7. Sulla scena italiana della Locanda cosa hai da dire? Cosa pensi dell’Hearthstone italiano?Stiamo messi bene! Ci sono grandi giocatori e ottimi team, ho potuto fare molte conoscenze a Torino partecipando all’Italian Team League 2 e posso dire che ci sono brave persone che vestono i panni di buon giocatori.
  8. Fai parte di un team competitivo?Attualmente faccio parte del Team Element Hearthstone.
  9. Ti vedremo ad uno degli eventi live che organizzeremo prossimamente nel centro Italia?Certo, se avrò possibilità di fare trasferte (economicamente parlando) perché no?
    Bisogna puntare in alto e per farlo bisogna anche viaggiare!
  10. Ti ringraziamo e ti auguriamo tutto il meglio! Speriamo di vederti, ancora protagonista, più e più volte in questo 2016! Alla prossima!Grazie mille a voi per l’intervista. Lo spero anche io davvero!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701