ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
HIS – Turna e Yocto94 parlano della sesta giornata!

HIS – Turna e Yocto94 parlano della sesta giornata!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Al via la giornata numero 6 dell’Hearthstone Italian Series (HIS) – Come di consueto ieri sera, sul canale Twitch di Attrix, sono stati castati due match (Leta vs Poly e Turna vs Yocto94), che hanno aperto un altro emozionante capitolo della competizione che vede sfidarsi i migliori giocatori di Hearthstone sia nel formato constructed che in quello Battlegrounds.

I protagonisti delle partite di ieri sera con i quali abbiamo avuto il piacere di  parlare sono Turna, giocatore che non ha certo bisogno di presentazioni, e Yocto94, giocatrice di alto livello, sebbene meno conosciuta, ma che ricordiamo come finalista nel WESG di Barcellona (2017) per la sezione femminile, e come partecipante a ben 2 Master Tour nel 2019.

Yocto vs Turna

Il match, che ha visto trionfare Turna dopo una sfida combattuta per guadagnare gli importantissimi 4 punti in classifica, si é concluso con il risultato di 3-2, appunto, per il giocatore sammarinese. Le partite si sono svolte come segue (vincitore di ciascun turno in rosso):

  • Broom Paladin (Turna) vs Control Priest (Yocto)
  • Soul Frag. DH (Turna) vs Highlander Mage (Yocto)
  • Control E.T.C. Warrior (Turna) vs Highlander Mage (Yocto)
  • Broom Paladin (Turna) vs Highlander Mage (Yocto)
  • Broom Paladin (Turna) vs Pure Paladin (Yocto)

Da riportare due piccoli missplay da parte di Yocto nelle prime due partite, nella prima il regalo di Scagliapenne a Turna e nella seconda un Coin sprecato: ”Sono stati errori molto gravi – ha dichiarato Yocto – non credo c’entri nulla la pressione del match, credo solo che non fossi ancora concentrata al 100%. Sono mortificata, anche perché sono errori che di solito non faccio”.

Questi errori non son sono comunque stati fondamentali ai fini delle partite che con tutta probabilità anche senza i missplay avrebbero avuto ciascuna il medesimo esito.

Yocto ha poi continuato: ”Questa serie é stata abbastanza combattuta, ma ci sono dei match up, come nell’ultima partita e la seconda, in cui chi parte meglio vince e la partita viene vinta alla selezione del deck.”

I restanti matchup, come confermato dai due intervistati, sono stati ben più difficili e decisi solo all’ultimo da giocate degne di nota o colpi di sfortuna. Vi invitiamo infatti, qualora ve la siate persa, a recuperare questa bellissima serie nel vod che troverete cliccando QUI.

HIS – Battlegrounds

Un Turna che si dice spaventato da NESSUNO, ha poi riconfermato le parole dette in una nostra precedente chiacchierata con Budi e Damo (che troverete cliccando QUI) e relativamente alle recenti ottime prestazioni di Budi nel formato, ha detto: ”In BG di certo i migliori giocatori vengono fuori sulla lunga distanza, perché in poche partite può davvero succedere di tutto. L’HIS va giocato così, cercando di fare top8, non importa se 1° o 8° e poi si deciderà tutto all‘ultimo giorno a chi troverà i migliori eroi. Al momento sono 3° in classifica BG e sto combattendo per il 1° posto con Scacc in quella constructed e fare meglio di così é abbastanza difficile, quindi mi ritengo molto contento di questi risultati”

Yocto94, Iolanda, riguardo Battlegrounds ha dichiarato: ”Sebbene non abbia molto tempo da dedicare al gioco, BG mi piace davvero molto. Sono scarsina ancora, ma nelle ultime due settimane ho portato a casa due primi posti, spero di poter continuare così”.

Complimenti vivissimi ad entrambi i player che hanno saputo, come consuetudine di questo torneo ormai, regalare un grande spettacolo a tutti gli appassionati di Hearthstone e l’appuntamento é come sempre al prossimo lunedì con altri ospiti dall’HIS.

 

Articoli Correlati:

 

 

 

Olgra, Vashj e tanti altri volti noti nella nuova espansione. Sí, perché siamo nelle Shadowlands!

Olgra, Vashj e tanti altri volti noti nella nuova espansione. Sí, perché siamo nelle Shadowlands!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Shadowlands Hearthstone – La nuova espansione é stata annunciata da un giorno e già l’hype é alle stelle. Assassinio al Castello di Nathria é già un thriller di emozioni e sorprese.

Abbiamo visto già le prime carte e quindi i primi personaggi che popoleranno questa ambientazione tra il tetro e l’investigativo. Ma perché già la metà delle Leggendarie che abbiamo visto sono volti ben noti delle vecchie espansioni di Hearthstone?

Sicuramente tutti quanti avrete riconosciuto Dama Vashj, diventata baronessa (e dopo vi spiegheremo perché), ma scommettiamo che non tutti avranno riconosciuto Olgra. Sí, proprio la moglie (defunta) di Mankrik. Eppure la Decimatrice sembra tutt’altro che morta. Perché?

Shadowlands

La risposta sta nel luogo in cui avviene la storia: il Castello di Nathria si trova a Revendreth, una delle quattro zone delle Shadowlands (Terretetre). Per i meno avvezzi alla lore di World of Warcraft, le Shadowlands non sono nient’altro che l’aldilà del mondo di Warcraft. E questa é la risposta alla domanda precedente.

Già perché i volti che abbiamo visto nell’anteprima dell’espansione (e quelli che vedremo durante i reveal) non sono nient’altro che personaggi che purtroppo hanno perso la vita e se ne sono rifatta un’altra a Revendreth (luogo delle Terretetre dove i defunti sono in cerca di redenzione) o piú in generale nelle Shadowlands.

Come svelato anche da Cora “Songbird” Georgiou, Lady Vashj già era non-viva durante le Terre Esterne, ma adesso é diventata Baronessa nelle Shadowlands. Simile destino ad Olgra, che purtroppo come ben sappiamo ha perso la vita nelle Savane, ed ora é diventata una vera e propria minaccia nell’aldilà.

Ció ci lascia credere (ed in parte é confermato) che tutti i prossimi noti personaggi che vedremo saranno in qualche modo defunti, anche se per alcuni non sapremo quando. É stato svelato che per alcuni di questi i dev si saranno presi una “licenza” speciale per le loro storie e non é detto che coincidano con quelle in WoW.

Chi tornerà?

E quindi chi rivedremo in questa espansione? Tutti i sospettati del caso, e quindi le 10 leggendarie di classe, sono tutti nella copertina dell’espansione. E al momento tra i volti noti del passato si riconoscono Rafaam e Kel’Thuzad, di cui non conosciamo il ruolo nelle Terretetre.

Attenzione, peró, che non é detto che tutti siano defunti, ma potrebbero essere nelle Shadowlands per qualche motivo (tipo Murloc Holmes?).

Probabilmente questi e tanti alti quesiti troveranno risposta in una futura avventura dedicata all’espansione.

Per il momento non ci resta che attendere e fare i complimenti ai dev e a Songbird (una delle maggiori menti dietro questa espansione) per la grande idea. Speriamo che anche il gameplay possa risultarne rinvigorito.

Che ne pensate di questa digressione sull’ambientazione della nuova espansione? Vi piace rivedere volti noti di HS in queste nuove vesti?

Articoli Correlati:

 

Due carte post-annuncio: prepariamoci all’Evolve Shaman

Due carte post-annuncio: prepariamoci all’Evolve Shaman

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Evolve Shaman – Ieri le tante novità di Hearthstone hanno attirato l’attenzione di tutti gli appassionati, ma tra le tante carte in anteprima della nuova espansione, forse due potrebbero esservi sfuggiti.

Le due carte di cui vi parleremo sono una Rara del Prete e l’altra Epica dello Sciamano. La prima di cui vorremmo parlarvi é proprio quest’ultima.

Ondata Primordiale é una nuova magia  che esordirà con la nuova espansione e che mette maggiore carne al fuoco per l’archetipo Evolve, di cui già abbiamo visto qualche bell’antipasto.

La nuova Magia é una carta Epica da 3 Mana il cui effetto é: “Trasforma i servitori nemici in servitori che costano (1) in meno e i tuoi servitori in servitori che costano (1) in piú“. Insomma un’enorme trasformazione di board.

La seconda carta é molto particolare ed é Usciere Sospetto, nuovo servitore Raro del Prete da 1 Mana. Il servitore da 1 Attacco e 3 Salute ha questo testo: “Grido di Battaglia: Rinvieni un servitore Leggendario. Se l’avversario indovina la tua scelta, ne ottiene una copia“.

Anteprima carte

Che ne pensate di queste due nuove carte? Vi ricordiamo che il calendario di reveal partirà il 1° Luglio.Vi ricordiamo che il calendario di reveal partirà il 1° Luglio.

Articoli Correlati:

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Insieme all’hype per la nuova espansione, come potevamo aspettarci è arrivata anche la nuova Patch 23.6 che porta tantissimi contenuti soprattutto per Battaglia. Tanti servitori e cambi all’Armatura, poi nuovo evento Mercenari e tanto altro.

Con la nuova Patch si è dato il via alla nuova espansione, almeno per quanto riguarda l’ufficialità e l’annuncio. Con il primo login avrete anche Prince Renathal gratuitamente che porta tanta varietà al gioco portando Salute e numero di carte del mazzo a 40.

La Battaglia, come preannunciato, ha visto tantissimi nuovi contenuti. Ritornano i Premi di Lunacupa, ma solo nel 25% di partite; nuovi servitori, nuovo Eroe e cambiamenti al bilanciamento degli Eroi tramite cambio di Armatura.

Arriva il nuovo evento Mercenari: entra in gioco Yogg-Saron come ennesimo Dio Antico della modalità. Bisognerà completare una serie di missioni, dal 30 giugno, che daranno la possibilità di ottenere il nuovo Mercenario e tante altre ricompense. Al primo login chi avrà giocato il tutorial della modalità potrà ottenere anche 3 ritratti esclusivi.

Come previsto, poi, tornano le Locande del Tempo in Arena che riporteranno nuovi servitori per la modalità, che finalmente sente aria fresca e per un po’ non stagnerà. In arrivo, poi, anche il Festival del Fuoco che dal 30 Giugno proporrà sette missioni leggendarie che doneranno tante bustine ed altre ricompense.

Per tutti i dettagli specifici vi lasciamo il link al post ufficiale Blizzard, anche se hanno alcuni problemi con le immagini (PATCH 23.6 QUI)

Che ne pensate di queste nuove aggiunte?

Articoli Correlati: