ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
HIS giornata 7 – L’opinione di Maruth e Lattosio

HIS giornata 7 – L’opinione di Maruth e Lattosio

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ed eccoci giunti alla settima giornata dell’Hearthstone Italian Series (HIS), le cui prime partite sono state castate ieri sera come di consueto sul canale Twitch di Attrix. Gli ospiti che abbiamo avuto il piacere di intervistare nel post-partita sono Maruth24, attualmente giocatore di Gwent che ha lasciato il competitivo di Hearthstone  a Gennaio 2020, ma che prima di questa data aveva già portato a casa diverse top, un terzo posto in un torneo a livello nazionale e diverse qualificazioni al Master Tour, e Cagnetta99 AKA Lattosio, detentore di tantissime top in ladder, qualificazioni a livello italiano, ma che principalmente ricordiamo per il secondo posto ottenuto al Master Tour di Montreal.

HIS – Maruth vs Lattosio

L’ agguerritissimo che ha visto infine uscire vincitore Maruth, si é concluso con il risultato di 3-2. Partita dunque molto tirata durante la quale i partecipanti non hanno risparmiato i colpi, che si é svolta come segue (vincitore di ciascuna partita in rosso):

  • Demon Hunter (Lattosio) vs Aggro DH (Maruth)
  • Libram Paladin (Lattosio) vs Combo Rogue (Maruth)
  • Control Priest (Lattosio) vs Aggro DH (Maruth)
  • Control Priest (Lattosio) vs Evolve Shaman (Maruth)
  • Libram Paladin (Lattosio) vs Evolve Shaman (Maruth)

Ci perdonerà il Sire Pignas, che abbiamo ospitato (link all’intervista), se abbiamo usato i suoi perspicaci appunti durante il casting come spunto di conversazione con i nostri ospiti. Abbiamo inizialmente interrogato Lattosio riguardo la Jandice Barov che nel secondo game lo ha condannato alla sconfitta: ”Per spaccarla avrei dovuto fare un turno subottimale, avrei dovuto spendere molte risorse e in quel momento, con le informazioni che avevo non sarebbe stata la winning play, ancheperché avrei dovuto vincere il 50/50 per quale minion fosse quello spaccabile con il danno dello scagliapenne”.

Altro appunto del Sire riguardava la giocata della moneta, da parte di Lattosio, per giocare drago 5/4 durante la terza partita. Su questo Cagnetta ha dichiarato: ”Maruth in quel momento era in snowball con il BattleFiend e l’unica alternativa che era giocare Bacchettaia, ma con la mano che avevo la mia speranza era che l’avversario non avesse Twin Slice.[…] Se avessi aspettato ancora il Battlefiend sarebbe diventato troppo grosso e sarebbe stata sconfitta sicura. […] mi sono preso un rischio che in un match up come questo va preso per sperare di vincere.”

Nel penultimo game é stato Maruth invece a soccombere sotto i colpi del temuto Control Priest di Lattosio. La critica mossa da Pignas questa volta ha colpito la scelta di Maruth di non giocare il 2/2 pesca-arma. ” L’ho fatto per non far sapere che avevo la doppia arma in mano… non si può dare un info del genere al turno 2” – ha risposto Maruth.

Lattosio ci ha tenuto a sottolineare un missplay sfuggito anche ad occhi più esperti di chi scrive, ma che lui ha riconosciuto e riportato: ”Quando ha giocato il Gigante lo ha messo tutto a sinistra, ma visto che avevo minion in board la giocata giusta sarebbe stata metterlo a destra, così in caso si Soul Mirror non avrei potuto copiarlo.”

Non molto da aggiungere sulla modalità Battlegrounds che non ha visto brillare particolarmente i nostri ospiti he hanno registrato rispettivamente: Lattosio un 8° e un 3°/4° posto e Maruth un 8° ed un 6° posto. Maruth ci ha tenuto a sottolineare con il livello di BG sia davvero alto in questo torneo: ” La differenza che noto di più tra le partite della Domenica e quelle che gioco da solo durante la settimana é che gli avversari non ti lasciano il tempo di fare nulla, sono più forti e vedono la giocata prima.”

Insomma bellissima serie, sebbene con qualche missplay da parte dello Zio, che vi invitiamo a recuperare nel vod qui sotto, che ha visto scontarsi due veterani del settore con la lettera maiuscola. Il nostro appuntamento, come di consueto é a Lunedì prossimo con altri ospiti.

LA REPLICA:

 

Articoli Correlati:

 

Anche Ozumat fa il suo ingresso in scena con i suoi tentacoli

Anche Ozumat fa il suo ingresso in scena con i suoi tentacoli

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Immediatamente dopo lo svelamento di Neptulon, Hearthstone ha gettato nella mischia anche il rivale Ozumat, nuovo servitore leggendario che con i suoi tentacoli cercherà di terrorizzare le board avversarie.

Ozumat è un nuovo servitore Generico Colosso, di tipo Bestia, che letteralmente prenderà possesso della board cercando di decimare quella avversaria. Il suo costo è 8 Mana ed il suo body è da 6 punti Attacco e 5 punti Salute.

Ma è ovviamente il suo potere con le sue appendici ad essere rilevanti. Non appena andrà in board evocherà con sé ben 6 Tentacoli ed avrà il seguente testo: “Rantolo di Morte: distrugge un servitore nemico per ogni Tentacolo di Ozumat“.

I Tentacoli, per quanto in numero elevato, sono solamente servitori Bestia con 1 Attacco e 3 Salute. Non hanno nessun altro effetto, ma saranno pericolosi solo per il fatto di essere un conteggio in più alla morte di Ozumat.

Certamente non avere la possibilità immediata di distruggersi Ozumat (se non con altre carte) è una limitazione, ma la pressione in board è pazzesca.

Anteprima Carte

Che ne pensate di questa nuova carta? Ozumat verrà giocato nel prossimo meta? In che mazzo?

Articoli correlati:

Svelata la prima leggendaria, Neptulon il Cacciatore delle Maree

Svelata la prima leggendaria, Neptulon il Cacciatore delle Maree

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

L’hype non accenna a diminuire e dopo l’annuncio dell’arrivo del nuovo miniset, Trono delle Maree, già è stata svelata la prima carta leggendaria che esordirà insieme al set il 1° Giugno. Stiamo parlando del noto Neptulon.

Dopo le prime tre carte di assaggio, Blizzard ha voluto subito lanciare la bomba e svelarci uno dei due contendenti del miniset, Neptulon il Cacciatore delle Maree, leggendaria Generica del nuovo contenuto in arrivo.

Il nuovo servitore è un Colosso Elementale con ben due appendici, che verranno evocate non appena Neptulon andrà in board. È Generico ed ha un costo di ben 10 Mana con 7 punti Attacco e 7 punti Salute. Il suo effetto è: “Assalto. Furia del Vento. Quando Neptulon attacca, se controlli delle Mani, attaccano loro invece.

Le mani di cui si parla nella sua carta sono le due appendici Elementali che hanno non solo 4 Attacco e 2 Salute, ma anche “Immune quando attacca“.

Quindi, Neptulon ad ogni suo attacco farà 4 danni con entrambe le Mani, qualora in board. Tutto questo senza che Neptulon, né le Mani, vengano sfiorati minimamente.

Anteprima carte

neptulon

Che ne pensate di questa nuova carta e delle sue appendici? Giocherete Neptulon nel nuovo meta? In quale mazzo lo giocherete?

Articoli correlati:

Pronti per lo scontro del secolo? Ecco il miniset Trono delle Maree

Pronti per lo scontro del secolo? Ecco il miniset Trono delle Maree

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La notizia è finalmente arrivata e l’annuncio è stato dato: sta per arrivare il nuovo miniset per l’espansione Rotta per la Città Sommersa. Stiamo parlando del nuovo miniset Trono delle Maree, in uscita il 1° Giugno.

Ovviamente fino all’uscita dovremo ancora scoprire tutte le carte che saranno contenute nel nuovo miniset, ma le prime informazioni sono state svelate.

Il miniset come al solito conterrà 35 nuove carte e sarà acquistabile sia per 2000 gold che per 19,99€ (66 carte tra doppie e leggendarie in monocopia).

Ci sarà anche la possibilità di acquistarlo completamente dorato per ben 69,99€.

Come sempre il miniset conterrà 4 carte Leggendarie, 1 Epica, 14 Rare e 16 Comuni.

Al momento conosciamo solamente 2 delle leggendarie che vedremo (solo artwork e stats) e ben 3 carte che vi mostreremo in allegato.

Anche se non conosciamo il nome delle carte leggendarie, da World of Warcraft e gli artwork, scopriamo che le due fazioni che si scontreranno in questo miniset saranno capitanate da Neptulon, l’elementale guerriero dei mari, e Ozumat, il Kraken al servizio dei Naga e degli Old Gods. Non vediamo l’ora di scoprire i loro effetti…

È stato anche annunciato che le carte che vedremo svelate non solo andranno in combo con le meccaniche di Città Sommersa, ma avremo anche alcuni nuovi servitori Colosso (probabilmente anche lo stesso Ozumat).

Non ci resta che attendere, nel frattempo fino al  primo Giugno, giorno dopo giorno, conosceremo tutte le carte che completeranno il nuovo miniset di Hearthstone.

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste prime carte del miniset Trono delle Maree? E dell’ambientazione e delle leggendarie “misteriose”?

Articoli correlati: