ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

HIS giornata 7 – L’opinione di Maruth e Lattosio

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ed eccoci giunti alla settima giornata dell’Hearthstone Italian Series (HIS), le cui prime partite sono state castate ieri sera come di consueto sul canale Twitch di Attrix. Gli ospiti che abbiamo avuto il piacere di intervistare nel post-partita sono Maruth24, attualmente giocatore di Gwent che ha lasciato il competitivo di Hearthstone  a Gennaio 2020, ma che prima di questa data aveva già portato a casa diverse top, un terzo posto in un torneo a livello nazionale e diverse qualificazioni al Master Tour, e Cagnetta99 AKA Lattosio, detentore di tantissime top in ladder, qualificazioni a livello italiano, ma che principalmente ricordiamo per il secondo posto ottenuto al Master Tour di Montreal.

HIS – Maruth vs Lattosio

L’ agguerritissimo che ha visto infine uscire vincitore Maruth, si é concluso con il risultato di 3-2. Partita dunque molto tirata durante la quale i partecipanti non hanno risparmiato i colpi, che si é svolta come segue (vincitore di ciascuna partita in rosso):

  • Demon Hunter (Lattosio) vs Aggro DH (Maruth)
  • Libram Paladin (Lattosio) vs Combo Rogue (Maruth)
  • Control Priest (Lattosio) vs Aggro DH (Maruth)
  • Control Priest (Lattosio) vs Evolve Shaman (Maruth)
  • Libram Paladin (Lattosio) vs Evolve Shaman (Maruth)

Ci perdonerà il Sire Pignas, che abbiamo ospitato (link all’intervista), se abbiamo usato i suoi perspicaci appunti durante il casting come spunto di conversazione con i nostri ospiti. Abbiamo inizialmente interrogato Lattosio riguardo la Jandice Barov che nel secondo game lo ha condannato alla sconfitta: ”Per spaccarla avrei dovuto fare un turno subottimale, avrei dovuto spendere molte risorse e in quel momento, con le informazioni che avevo non sarebbe stata la winning play, ancheperché avrei dovuto vincere il 50/50 per quale minion fosse quello spaccabile con il danno dello scagliapenne”.

Altro appunto del Sire riguardava la giocata della moneta, da parte di Lattosio, per giocare drago 5/4 durante la terza partita. Su questo Cagnetta ha dichiarato: ”Maruth in quel momento era in snowball con il BattleFiend e l’unica alternativa che era giocare Bacchettaia, ma con la mano che avevo la mia speranza era che l’avversario non avesse Twin Slice.[…] Se avessi aspettato ancora il Battlefiend sarebbe diventato troppo grosso e sarebbe stata sconfitta sicura. […] mi sono preso un rischio che in un match up come questo va preso per sperare di vincere.”

Nel penultimo game é stato Maruth invece a soccombere sotto i colpi del temuto Control Priest di Lattosio. La critica mossa da Pignas questa volta ha colpito la scelta di Maruth di non giocare il 2/2 pesca-arma. ” L’ho fatto per non far sapere che avevo la doppia arma in mano… non si può dare un info del genere al turno 2” – ha risposto Maruth.

Lattosio ci ha tenuto a sottolineare un missplay sfuggito anche ad occhi più esperti di chi scrive, ma che lui ha riconosciuto e riportato: ”Quando ha giocato il Gigante lo ha messo tutto a sinistra, ma visto che avevo minion in board la giocata giusta sarebbe stata metterlo a destra, così in caso si Soul Mirror non avrei potuto copiarlo.”

Non molto da aggiungere sulla modalità Battlegrounds che non ha visto brillare particolarmente i nostri ospiti he hanno registrato rispettivamente: Lattosio un 8° e un 3°/4° posto e Maruth un 8° ed un 6° posto. Maruth ci ha tenuto a sottolineare con il livello di BG sia davvero alto in questo torneo: ” La differenza che noto di più tra le partite della Domenica e quelle che gioco da solo durante la settimana é che gli avversari non ti lasciano il tempo di fare nulla, sono più forti e vedono la giocata prima.”

Insomma bellissima serie, sebbene con qualche missplay da parte dello Zio, che vi invitiamo a recuperare nel vod qui sotto, che ha visto scontarsi due veterani del settore con la lettera maiuscola. Il nostro appuntamento, come di consueto é a Lunedì prossimo con altri ospiti.

LA REPLICA:

 

Articoli Correlati:

 

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701