ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Highlander Mage, quali sono gli errori più comuni usando questo deck?

Highlander Mage, quali sono gli errori più comuni usando questo deck?

Profilo di Stak
 WhatsApp

L’Highlander Mage è sicuramente uno degli archetipi più forti del momento ma a differenza di molti altri mazzi che popolano la ladder di Hearthstone è tra quelli che richiedono una certa attenzione quando vengono giocati, facendo variare di moltissimo la loro winrate potenziale in base all’utilizzo che ne viene fatto.

In merito abbiamo ad esempio letto alcuni consigli che il giocatore BrianOBryan ha voluto condividere con tutta la locanda di Hearthstone, andando ad elencare quelli che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono degli errori che influenzano molto negativamente le partite giocate con il Reno Mage.

BrianOByan ha quindi elencato almeno 5 consigli utili per giocare al meglio l’archetipo, partendo dall’utilizzo di Zefris il Grande fino ad analizzare molti altri aspetti che riguardano spesso le partite in standard…andiamo a vederli tutti.

  • Punto 1: Giocare Zefris il Grande per ottenere la Crescita Rigogliosa. Zefris infatti, andrebbe usato entro i primi turni per poter sperare di ricevere questa magia del Druido, che è fondamentale per permetterci di attivare la strategia del nostro mazzo con ancor più velocità.  L’unica situazione in cui questo servitore non è consigliato da usare all’inizio è quando ci ritroviamo contro i Cacciatori…in tutti gli altri casi è bene che Zefris ci fornisca la Crescita Rigogliosa.
  • Punto 2: Tenere la Galassia Portatile di Luna nel mulligan. Un altro errore comune sembra essere quello per il quale i giocatori tolgono dal Mulligan la Galassia Portatile di Luna…tenendola nel mulligan e giocandola subito questa carta ci permetterà di avere un vantaggio davvero clamoroso nel momento in cui inizieremo a pescare i servitori più imponenti del mazzo. Il turno che dovremo sacrificare per giocarla vale assolutamente il rischio.
  • Punto 3: Quando usare il Rompicapo di Yogg Saron? Questa magia andrebbe preferita nei momenti in cui il nostro lato del tavolo da gioco ha meno creature a disposizione, o quando comunque ci troviamo con poche carte in mano. Il Rompicapo di Yogg Saron è una magia che potenzialmente può ribaltare le sorti della partita e può anche generarci un extra alle carte pescate, quindi conviene fortemente usarlo per eventuali “comeback” piuttosto che in situazioni in cui siamo più tranquilli.
  • Punto 4: Quando usare le nostre carte congelanti. Il congelamento è un aspetto centrale per questo deck, ed andrebbe usato per preparare il nostro attacco finale piuttosto che per arginare le minacce nemiche (specialmente se queste sono sole e poco potenti). Le abilità Freeze sono centellinate in questa lista, ed è quindi bene tenere a mente questo concetto: cercate di usare i congelamenti “a batteria” (ovvero sia avendo già pronta anche per il turno successivo una nuova magia congelante) e quando sarete pronti per scatenare il vostro attacco al meglio delle sue potenzialità.
  • Punto 5: Non usare il potere eroe contro Sacerdoti e Guerrieri. Questo aspetto è fondamentale, specialmente per i nuovi giocatori. Utilizzare il ping su di un Sacerdote Quest o su di un Galakrond Warrior durante i primi turni di gioco non solo non ci servirà a nulla ai fini della partita, quanto potrebbe addirittura avere un effetto controproducente, permettendo (grazie a quel singolo danno) ai nostri avversari di attivare Quest e meccaniche che altrimenti sarebbero rimaste bloccate.

Cosa ne pensate di questi consigli community?
Vi ricordiamo che in caso vi servissero delle liste altrettanto forti e forse anche più semplici da giocare rispetto a questo Reno Mage troverete le liste della Top10 Standard svelate poche ore fa dal celebre Iksar, tutte caratterizzate dal fatto di godere di più del 50% di winrate.

Le liste

Reno Mage Giant di Dmoney  22780
Highlander Reno Mage – Guida di Bertels  22780
Reno Mage da #8 Legend di APXVOID  22680

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Insieme all’hype per la nuova espansione, come potevamo aspettarci è arrivata anche la nuova Patch 23.6 che porta tantissimi contenuti soprattutto per Battaglia. Tanti servitori e cambi all’Armatura, poi nuovo evento Mercenari e tanto altro.

Con la nuova Patch si è dato il via alla nuova espansione, almeno per quanto riguarda l’ufficialità e l’annuncio. Con il primo login avrete anche Prince Renathal gratuitamente che porta tanta varietà al gioco portando Salute e numero di carte del mazzo a 40.

La Battaglia, come preannunciato, ha visto tantissimi nuovi contenuti. Ritornano i Premi di Lunacupa, ma solo nel 25% di partite; nuovi servitori, nuovo Eroe e cambiamenti al bilanciamento degli Eroi tramite cambio di Armatura.

Arriva il nuovo evento Mercenari: entra in gioco Yogg-Saron come ennesimo Dio Antico della modalità. Bisognerà completare una serie di missioni, dal 30 giugno, che daranno la possibilità di ottenere il nuovo Mercenario e tante altre ricompense. Al primo login chi avrà giocato il tutorial della modalità potrà ottenere anche 3 ritratti esclusivi.

Come previsto, poi, tornano le Locande del Tempo in Arena che riporteranno nuovi servitori per la modalità, che finalmente sente aria fresca e per un po’ non stagnerà. In arrivo, poi, anche il Festival del Fuoco che dal 30 Giugno proporrà sette missioni leggendarie che doneranno tante bustine ed altre ricompense.

Per tutti i dettagli specifici vi lasciamo il link al post ufficiale Blizzard, anche se hanno alcuni problemi con le immagini (PATCH 23.6 QUI)

Che ne pensate di queste nuove aggiunte?

Articoli Correlati:

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come già annunciato nei giorni scorsi, sono finalmente arrivate tantissime informazioni sulla prossima espansione di Hearthstone: “Assassinio al Castello di Nathria“. Il nuovo contenuto sarà una vera e propria partita a Cluedo.

Già perché avremo a che fare con un caso irrisolto, l’uccisione di Sire Denatrhius al Castello Nathria, a Terretetre. Dieci i maggiori sospettati e sono proprio 10 leggendarie che vedremo nel proseguo della prossima espansione, una per classe.

Nuova Keyword e Nuova tipologia di Carta

Come ad ogni espansione, nuove carte e keyword si appresteranno. Svelate ufficialmente le nuove carte Luoghi e la nuova parola chiave Infusione.

I Luoghi sono carte da 1 Mana che è possibile giocare in board ed occuperanno uno slot. Queste hanno un effetto che è possibile attivare semplicemente cliccandoci, senza nessun altro mana in costo, ma consumeranno 1 di Integrità (come le armi). Queste carte hanno anche un tempo di ricarica di 1 turno prima di poter riattivare l’effetto.

Le carte Infusione, invece, sono carte che si potenzieranno alla morte di nostri altri servitori (il numero di servitori necessari sarà indicato sulla carta). Attenzione, però, Infusione verrà contata solamente quando la carta sarà in mano: qualsiasi servitore distrutto prima di avere la carta con Infusione in mano, non verrà contata.

Carte svelate

Ovviamente già sono state svelate le prime carte: 4 leggendarie ed altre carte che ci mostrano le funzioni spiegate nel paragrafo superiore. Vediamole subito:

Prince Renathal sarà già ottenibile da adesso al primo login sul gioco. Sarà gratuita per tutti.

Altre informazioni

L’espansione uscirà il 2 Agosto e sicuramente in questi giorni, già a partire dal 1° Luglio, avremo altre informazioni e i reveal delle carte. Nel frattempo sono già disponibili i pre-order dell’espansione. Sia il Bundle da 60 che quello da 80 sono già annunciati, ma ci sono alcuni problemi tecnici nello shop del sito, quindi bisognerà aspettare un po’ prima di acquistarli.

Queste le prime informazioni utili: che ne pensate?

Articoli Correlati:

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Meta Report #2 (27 Giugno 2022) – Ritorna la nuova rubrica sul meta Standard di Hearthstone che cercherà di darvi un quadro quanto più possibile completo dell’andamento delle classi/mazzi nella Ladder.

Ovviamente allegato a questo report troverete la Meta Tier List di Powned, aggiornata a questa settimana, e vi segnaliamo che le idee dietro alle classifiche sono soggettive e variabili a seconda del rank in cui i classi/mazzi vengono giocate.

Partiamo subito con il mostrarvi la descrizione del Meta, che poi potrete confrontare con la Tier List in fondo all’articolo (i codici dei mazzi sono allegati al mazzo specifico, basterà cliccarci sopra).

Tier 1

Il Tier 1, e non solo, è stato completamente ribaltato dopo che il Control Warrior è stato praticamente “distrutto” dagli ultimi nerf. A conti fatti è difficile trovare un vero e proprio dominatore del meta odierno, perché ci sono tanti mazzi davvero validi adesso.

Ma qualcuno deve pur comandare ed abbiamo deciso di porre due mazzi al comando: il Murloc Shaman e l’Holy Paladin.

Entrambi hanno approfittato della caduta del CW. Il Murloc ora può incontrare pochissime rimozioni ad area pesanti e può snowballare a più non posso chiudendo la partita velocemente.

L’Holy Paladin era tipo il cugino depotenziato del CW ed ora con il suo nerf ne ha strappato il posto. È davvero uno dei pochi Control che riesce ad avere effetto. Piccola nota: è davvero usato pochissimo e sembra avere più risultati in Top Legend che a rank più bassi (ma forse dipende dalla popolarità).

  • Il Tier 1.5 si arricchisce davvero tanto, molti i mazzi parecchio forti, ma un pizzico meno dei Tier 1.
    • Il Mage ha visto la sua rinascita con il nuovo Big Spell Mage, davvero solido ed a tratti devastante, ma soffre alcuni aggro. Il suo Mech resta ancora uno dei mazzi aggressivi più opprimenti e validi in giro
    • lo Shaman mette davanti anche un altro suo archetipo: il Control. Ottimo per tenere a bada chi aggredisce troppo, ma riesce a tenere testa anche a mazzi più lenti, come lo stesso CW
    • l’Hunter continua a crescere ed ha visto nei nerf una golosa opportunità di trionfo: il suo Beast resta tra i migliori mazzi del momento
Tier 2

Il Tier 2, come al solito, accoglie la maggior parte dei mazzi meta del momento, ma che non riescono ad elevarsi troppo come winrate.

Il Rogue continua forte, ma come al solito è incostante e poco “solido”: stravince o straperde, non ha alternative.

Sprofonda il Control Warrior, che è al limite per scendere in Tier 3. In compenso il Quest Warrior guadagna consensi, ma non è l’aggro/Mid migliore. Non bene neanche il Demon Hunter, che soffre il nerf, ma non tanto da distruggerlo. Ora sembra che la lista sia “sana” e non OP.

Il Lock riacquista anche lui consensi: il Murloc è buono, ma non quanto il suo parente dello Shaman. Ottimo invece l’Abyssal Warlock in questi giorni, vero counter dello Sciamano.

Gli altri archetipi del Paladino sono ancora validi, ma non hanno lo stesse effetto di qualche settimana fa. Questo vale sia per Mech Paladin che soprattutto Handbuff Paladin.

Il Priest, con il suo Naga, continua ad andare bene, ma è una lista davvero difficile da masterare e solo i migliori riescono a trarne il meglio.

Tier 3

Nel Tier 3 troviamo solamente il Boar Priest che davvero è una lista che dipende dalle circostanze: buona in torneo, in Ladder vince solo nelle mani giuste e non sempre.

Scomparso letteralmente il Druido: gira qualche Celestial Alignment, ma con la scomparsa del suo matchup vincente, è totalmente crollato.

Meta Tier List

10549140_10204909063755564_8408901616196214964_o

Tier 1.5

10644309_10204909063875567_1049475752957388343_o

10537976_10204909063795565_2042083864866760270_o

Questa la situazione del meta per questa settimana: che ne pensate? Qualche deck meriterebbe un passo indietro o avanti in questo Meta Report #2?

FONTI:

  1. HS REPLAY meta (dal Bronzo all’Oro)
  2. D0nkey (per la Top 5000 Legend)
  3. Vicious Syndicate Report #234