ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Come sono scelte le carte che vengono “spostate” tra le Vecchie Glorie?

Come sono scelte le carte che vengono “spostate” tra le Vecchie Glorie?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Cosa spinge gli sviluppatori di Blizzard a decidere quale carta debba finire tra le Vecchie Glorie di Hearthstone (scomparendo quindi dal formato competitivo ufficiale – lo standard – )? Spesso può essere la troppa forza, o il fatto che queste carte siano caratterizzate da dinamiche di gioco non interattive o, ancora, perchè risultano essere troppo “presenti” nel meta, riuscendo a trovare spazio in praticamente qualsiasi archetipo giocato: le ragioni che possono spingere i devs verso un cambiamento del genere possono quindi essere molteplici e tutte assolutamente valide e condivisibili.
La spiegazione è stata data poche ore fa direttamente sul forum ufficiale grazie alla pubblicazione della nuova puntata di “Chiacchiere da Locanda“, nuovo spazio utilizzato dai devs per spiegare alcuni interessanti retroscena del celebre gioco di carte.

All’interno di questa nuova puntata è stato anche interessante leggere il punto di vista dei devs riguardo il potenziale “rientro” di carte ormai “selvagge” nelle liste Standard.
Blizzard ha nuovamente confermato quanto detto in passato, ovvero che quando i devs riterranno opportuno utilizzare le caratteristiche di una data carta del passato opteranno quasi sempre per una nuova versione aggiornata (si pensi al Tessitela ed all’Ara Ingioiellata) e molto simile.
Improbabile sarà il vedere una carta Wild diventare nuovamente Standard ma se questo dovesse mai accadere, la carta in questione verrebbe inserita in un nuovo set e chi già la possiede potrà regolarmente giocarla su Hearthstone.

Ti sei mai chiesto cosa succede quando le porte della Locanda vengono chiuse? Non ci sono solo Ava e il resto dei nostri amici: la squadra di sviluppo di Hearthstone lavora duramente su innumerevoli dettagli per migliorare il gioco che amiamo così tanto. Inoltre, viene dedicato molto tempo alla lettura dei feedback e delle domande che arrivano ogni giorno dalla community.

Benvenuto alle Chiacchiere da Locanda, dove condivideremo le risposte ad alcune domande provenienti dalla community!

Come vengono scelte le carte che entrano a far parte delle Vecchie Glorie?
Prendiamo in considerazione molti fattori quando scegliamo le carte che andranno a finire nelle Vecchie Glorie. Nella maggior parte dei casi, queste carte hanno delle meccaniche molto particolari, che vogliamo continuino a essere usate nel formato Selvaggio.
Ecco alcune motivazioni specifiche per cui alcune carte sono entrate a far parte delle Vecchie Glorie, in passato.

  • Danni concentrati elevati (Lancia di Ghiaccio, Potere Travolgente)
  • Dinamiche di gioco non interattive (Copertura, Blocco di Ghiaccio)
  • Carte bruciate (Oracolo Lucefredda)
  • Carte inserite in ogni mazzo (Ragnaros, Sylvanas, Draco di Zaffiro)
  • Carte che limitano dinamiche di gioco future (Gigante di Magma, Sylvanas, Oracolo Lucefredda)

Puoi trovare ulteriori informazioni sulle carte che entreranno a far parte delle Vecchie Glorie nell’Anno del Corvo qui.

Se il Team 5 decidesse di reintrodurre nel formato Standard delle carte di vecchi set, quali sarebbero i criteri di scelta?
Ne abbiamo parlato diverse volte. Ci sono delle meccaniche di alcuni set che darebbero sicuramente un valore aggiunto. Per esempio, in Viaggio a Un’Goro abbiamo introdotto questa “tematica” dei servitori da 1 Mana del Cacciatore, quindi avevamo pensato di reintrodurre il Tessitela (un servitore da a 1 Mana de “La maledizione di Naxxramas”). Avrebbe avuto ottime sinergie con carte come Custode Tol’vir, Impeto, Attirare la Regina e Predatore Scagliatruce, siccome ha Rantolo di Morte. Quando pensiamo di reintrodurre carte vecchie nei nuovi set, la sinergia è fra i criteri più importanti in assoluto.
Dopo averne discusso un po’, però, abbiamo deciso di creare invece una nuova carta, l’Ara Ingioiellata. Questo servitore è simile al Tessitela ma l’effetto si attiva con Grido di Battaglia invece che con Rantolo di Morte e soddisfaceva comunque gli altri criteri che avevamo in mente per il nuovo set (doveva costare 1 Mana ed essere di tipo Bestia ). L’illustrazione, il nome e l’idea stessa che dava l’Ara Ingioiellata erano più in linea con l’ambientazione del Cratere di Un’Goro, rendendo la carta praticamente perfetta. Se a un certo punto reintrodurremo una vecchia carta in un nuovo set, potrete giocarla nel formato Standard, se già la possedete.

Edizioni precedenti

Sono giusti gli aggiornamenti al gioco poco prima di un torneo ufficiale? Risponde Abar

Sono giusti gli aggiornamenti al gioco poco prima di un torneo ufficiale? Risponde Abar

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Aggiornamenti Hearthstone – Abbiamo visto nei giorni scorsi la nuova patch 23.6, che oltre a tanti contenuti ha annunciato ufficialmente il futuro arrivo della prossima espansione Assassinio al Castello di Nathria. Ma subito dopo è scoppiata la bufera, perché?

L’unica differenza notevole, alla Constructed, con questa Patch, è stata l’introduzione di Principe Renathal che cercherà di stravolgere un po’ il meta prima dell’arrivo dell’espansione. Ma anche nel competitivo torneistico la confusione è dietro l’angolo.

Questo soprattutto se il prossimo grosso torneo ufficiale, il Masters Tour, è proprio dopo pochi giorni dall’aggiornamento. Molti sono stati i giocatori che hanno lamentato il timing di questa patch, che romperà le uova nel paniere a molti deckbuilder che parteciperanno alla competizione di Blizzard.

Altri, però, non sono contrari a queste tempistiche spiegando che per TUTTI i giocatori ci saranno difficoltà nel provare i mazzi nuovi e testare nuovi deck, quindi tutti sulla stessa barca.

Tra le decine di testimonianze per una “fazione” o l’altra ha risposto Abar, Product Manager per Hearthstone Esports. Con un lungo thread su Twitter, Abar ha cercato di spiegare che il maggior profitto per il team proviene sicuramente dagli acquisti dei giocatori, ma ciò non vuol dire che i dev non sono ben attenti alle richieste della sezione Esports di Hearthstone.

Parafrasando il PM si capisce come, a volte, per un’esigenza o un’altra le tempistiche possano “infastidire” le competizioni ufficiali, ma nonostante ciò i feedback sono sempre ben accetti per vedere come non scontentare nessuno. (Per una maggiore precisione e minore interpretazione del messaggio vi lasciamo il post ufficiale in basso).

Sicuramente le lamentele sono giustificate, ma bisogna anche comprendere ed accettare le dinamiche di un’azienda e soprattutto di un business (alla fine anche Hearthstone è un business). Sicuramente c’è un motivo dietro determinate tempistiche.

Questo è quello che comprendiamo dalla testimonianze di Abar, voi cosa ne pensate? È giusto lamentarsi delle tempistiche di Blizzard, o bisogna comprendere ed adattarsi di conseguenza agli aggiornamenti?

Articoli Correlati:

Le Locande del Tempo sono finalmente qui. Come cambia l’Arena?

Le Locande del Tempo sono finalmente qui. Come cambia l’Arena?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come preannunciato qualche giorno fa, e soprattutto con l’arrivo della nuova patch 23.6, finalmente hanno fatto oggi il loro esordio le Locande del Tempo in Arena. O meglio, potremmo dire che hanno ri-esordito.

Già, ovviamente le Locande del Tempo non sono una novità ed anzi sono la seconda edizione di questo interessante evento per la modalità. Ma non ci ritroveremo le stesse copie delle carte del primo evento, anzi troveremo molte delle carte bilanciate ed adattate ad un Hearthstone moderno. Una novità su tutte è la rimozione dal pool di carte di Murozond che ha bisogno di un brainstorming maggiore prima di essere reintrodotto nell’evento insieme alle altre carte.

Purtroppo non si conosce la lista completa delle carte, che ancora non è stata pubblicata sul sito ufficiale, ma le restanti carte originali (più probabilmente un paio di carte del Cacciatore di Demoni) sono già in-game e Matt London, responsabile delle modalità per Hearthstone, ha svelato tutte le modifiche alle carte.

Bilanciamenti alle nuove carte di Locande del Tempo

Più in basso vi pubblicheremo le vecchie carte, in modo da cominciare a vedere le differenze con le nuove modifiche.

Le carte originali delle Locande del Tempo

Con l’introduzione delle Locande del Tempo avremo anche un ticket gratuito per l’Arena, in modo da poter provare le novità appena sbarcate.

Molti i giocatori che in queste ore le hanno provate: lo stesso Matt London ha svelato che in una run dovrebbero capitarvi da 1 a 3 carte nuove. Ci sono giocatori che ne stanno ottenendo anche molte di più, quindi incrociate le dita.

Che ne pensate di questa novità per l’Arena?

Articoli Correlati:

Battlegrounds SURVIVAL: la prima tappa va a Budilicious. Già aperte le iscrizioni per la seconda!

Battlegrounds SURVIVAL: la prima tappa va a Budilicious. Già aperte le iscrizioni per la seconda!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Dopo il torneo di test dedicato allo Standard di Hearthstone, i colleghi di ReadyCheck hanno deciso di aprire un piccolo circuito competitivo questa volta dedicato alla modalità Battaglia, organizzando il Battlegrounds SURVIVAL.

Il circuito consiste in due tappe ad iscrizione gratuita ed aperta a tutti (con anche un montepremi in palio) ed i migliori 16 delle due tappe accederanno di diritto alla finale del torneo, con un montepremi ancora maggiore.

La prima tappa si è svolta lunedì 27 ed ha visto coinvolti molti giocatori italiani, tra cui il noto, quanto forte giocatore di BG, Budilicious. Il torneo prevedeva una Bo1 tranne che in finale dove i giocatori si dovevano affrontare in una B03 (stessa cosa per la finale 3°/4° posto).

Detto ciò, Budi ha fatto un filotto invidiabile non perdendo un match neanche in finale, dove ha battuto Kremitas con un secco 2-0, mentre si classifica terzo ShadowGod97 che ha battuto con lo stesso risultato Fante. Ma vediamo subito la Top 8 della tappa che si qualifica di diritto alla prossima fase, quella finale.

Top 8 Battlegrounds SURVIVAL Tappa 1

  • Budilicious
  • Kremitas
  • ShadowGod97
  • Fante
  • Ubarthad
  • Xaizer
  • Rggsmn
  • Disi

Nel mentre vi segnaliamo che già sono aperte le iscrizioni per la seconda tappa che si svolgerà domani sera (QUI per l’iscrizione), sempre alle 19 e che avverrà nelle stesse modalità della prima tappa.

Facciamo ancora una volta i complimenti ai colleghi di ReadyCheck per il lavoro svolto durante il torneo, questa volta nonostante l’aggiornamento del gioco arrivato nel bel mezzo del torneo che ha rallentato lo sviluppo della competizione, ma che di certo non l’ha fermata (grazie all’intervento degli admin).

Che ne pensate di questo ulteriore torneo?

Articoli Correlati: