ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Hearthstone, svelato il nuovo Anno del Drago: 9 carte finiscono nella Hall of Fame!

Hearthstone, svelato il nuovo Anno del Drago: 9 carte finiscono nella Hall of Fame!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Durante la giornata di oggi si é svolto un importante incontro tra Blizzard ed i piú importanti influencer del mondo di Hearthstone, tra i quali vi erano anche i due italiani Attrix e Poly, che hanno avuto l’onore di assistere e di vedere, in anteprima assoluta, tutte quelle che sono le piú importanti novitá in arrivo nella locanda.

I primi (e per ora anche gli unici) indizi in merito alle prossime 3 espansioni in uscita nel 2019 (una ogni 4 mesi)

Tra le piú importanti si segnala ovviamente l’inizio dell’anno del Drago, che ci accompagnerà fino al prossimo anno in tutte le sfide competitive di Hearthstone.
Insieme a questo, ben nove carte finiranno nella Hall of Fame (comprese Genn e Baku) e tantissime altre novità giungeranno presto nella Locanda con l’inizio di un nuovo elettrizzante periodo competitivo.
Di seguito andiamo a vedere il video con i sottotitoli in italiano ed il comunicato ufficiale Blizzard all’interno del quale i devs hanno segnalato tutte le principali novità in arrivo. Non appena possibile pubblicheremo la versione in lingua italiana.


Alza gli occhi al cielo! Ecco arrivare in picchiata uno stormo di nuove funzioni, carte, aggiornamenti ed eventi. Inizia un nuovo anno in Hearthstone: l’Anno del Drago!

Cosa ne pensate di tutte queste novità? La discussione è aperta!

L'Anno del Drago è in arrivo
 

È di nuovo giunto il momento dell’anno in cui il grande orologio astronomico di Hearthstone compie l’ennesimo rintocco. Preparati ad accogliere il nuovo anno di Hearthstone: l’Anno del Drago!

Hearthstone durante l’Anno del Corvo

Prima di tuffarci nelle novità, volgiamo lo sguardo indietro all’Anno del Corvo.

CRAAA

Una delle modifiche che abbiamo apportato riguarda l’esperienza per i giocatori che hanno appena cominciato il loro viaggio nel mondo di Hearthstone, con l’intento di fornire una migliore curva di apprendimento. Abbiamo aggiunto 25 gradi per aiutare i giocatori a imparare i capisaldi del gioco e al contempo migliorare il matchmaking.

Riduzione delle stelle per i gradi!

Abbiamo anche approntato diversi miglioramenti al sistema della ladder classificata, con l’obiettivo di migliorare la modalità Classificata stessa e ridurre il numero di stelle richieste per avanzare nella maggior parte dei gradi. Questa modifica è stata implementata a seguito di un feedback da parte della community: ci teniamo a precisare che li teniamo sempre in grande considerazione e ringraziamo tutti i giocatori per l’impegno e la passione che mettono nel gioco. Tutti saranno sempre i benvenuti vicino al focolare e ascolteremo sempre qualsiasi opinione.

Mentre passiamo dall’Anno del Corvo all’Anno del Drago, vogliamo sostanzialmente essere più flessibili per quanto riguarda i cambiamenti al gioco che pensiamo portino a una migliore esperienza. Dopo l’uscita de La sfida di Rastakhan, abbiamo pubblicato due aggiornamenti al bilanciamento in due mesi, che crediamo abbiano reso le partite migliori e più interessanti. Vogliamo continuare ad apportare modifiche quando e se necessarie. Inoltre, faremo del nostro meglio per avvertire i giocatori di ogni cambiamento in arrivo appena possibile.

Nell’Anno del Drago

Ecco le Vecchie Glorie!

All’inizio di ogni anno di Hearthstone, cogliamo l’occasione per rivalutare le carte dei set Classico e Base. Hearthstone si è evoluto e abbiamo definito e dato un’identità a ogni classe, ma diverse carte di questi set contribuiscono a spingere alcune classi in direzioni opposte rispetto a quelle che offrono il resto degli strumenti a loro disposizione. Queste carte entrano a far parte delle Vecchie Glorie ogni anno per mettere in risalto l’identità di ogni classe, sia per quanto riguarda i punti di forza, sia per i punti deboli.

Quest’anno, nove carte entreranno a far parte delle Vecchie Glorie.

  
Naturalizzazione

I Druidi hanno sempre avuto un’eccellente flessibilità e un vasto arsenale a disposizione in fatto di servitori e carte che generano Mana, ma hanno sempre faticato a rimuovere i servitori più potenti dell’avversario. Naturalizzazione eliminava di fatto questa debolezza, fornendo ai Druidi un’ottima opzione nelle partite in cui il vantaggio in termini di carte non faceva la differenza. Abbiamo deciso di inserirla fra le Vecchie Glorie per rafforzare questa debolezza nella rimozione dei grossi servitori e preservare la sua identità di classe.

Demone Guardiano

Gli Stregoni, padroni dei Demoni, hanno sempre rappresentato una classe che si basa sul controllo del tabellone. Siamo contenti del fatto che il combattimento tra servitori e le Magie distruttive siano delle parti ugualmente importanti dell’identità dello Stregone, ma vogliamo mettere in risalto le debolezze di questa classe quando perde il controllo del tabellone. Per questo, vogliamo limitare l’ammontare di danni che lo Stregone può infliggere con le carte che ha in mano. Il Demone Guardiano, potente servitore con Carica, va contro l’identità di classe dello Stregone, quindi entrerà a far parte delle Vecchie Glorie.

Favore Divino

Nel corso degli anni, abbiamo visto un gran numero di potenti mazzi Aggro del Paladino. L’identità del Paladino, secondo noi, è quella di una classe che evoca molti servitori e li potenzia, e ha a disposizione un buon numero di carte che generano risorse, ma il fatto di poter pescare carte non deve costituire un altro punto di forza. Favore Divino è una delle Magie più efficaci del gioco per pescare carte, quindi sposteremo questa carta nelle Vecchie Glorie per enfatizzare maggiormente i punti di forza delle altre classi e avere un miglior controllo sull’efficacia dei futuri mazzi aggressivi del Paladino.

 
Baku la Mangialune e Genn Mantogrigio

Baku e Genn sono potenti carte che hanno introdotto nuove strategie nel meta. Queste strategie sono state più utilizzate del previsto nel formato Standard e pensiamo che possano metterne in ombra altre che verranno introdotte con l’Anno del Drago. Per portare una ventata d’aria fresca nel formato Standard e mantenere in buona salute lo stato della ladder, Baku e Genn verranno spostati nelle Vecchie Glorie in anticipo di un anno rispetto alla normale tabella di marcia.

  

Anche le carte relative alle meccaniche Pari e Dispari introdotte con Baku e Genn come Cervo TenebrosoGatto NeroFalena Splendente e Murena Scossabuia si uniranno alle Vecchie Glorie.

Come l’anno scorso, potrai tenere le tue carte Vecchie Glorie e noi ti daremo comunque il loro valore di creazione (e non di disincantamento) in Polvere (fino al numero massimo che puoi inserire in un mazzo).

La Polvere ti verrà assegnata automaticamente quando ti connetterai dopo l’inizio dell’anno del Drago.


L’evoluzione dell’esperienza per giocatore singolo

Abbiamo deciso di adottare un approccio diverso per quanto riguarda le avventure in solitaria nell’Anno del Drago e il risultato è qualcosa di più grande, profondo e molto più ambizioso di quanto abbiamo mai fatto.

Abbiamo ricevuto feedback molto positivi sulle nostre missioni per giocatore singolo, pertanto abbiamo deciso di utilizzarle come base sulla quale costruire le novità in serbo per quest’anno. PULSANTE MISTERIOSO!Se ti sono piaciute le nostre missioni in stile Spedizione, sarai felice di sapere che le utilizzeremo come base per ciò che arriverà quest’anno. Ci sarà un maggior livello di personalizzazione, con la possibilità di sbloccare diversi mazzi iniziali e Poteri Eroe per ogni classe, e ci saranno anche delle sessioni senza combattimenti che ti aiuteranno ad affinare il tuo mazzo nei minimi dettagli nel corso di una partita.

L’avventura in solitaria che accompagnerà l’uscita della prima espansione dell’Anno del Drago comincerà con un capitolo gratis, disponibile circa un mese dopo l’uscita della nuova espansione, in cui i giocatori potranno prendere confidenza con il nuovo sistema e le meccaniche che abbiamo aggiunto, e iniziare questa storia lunga un anno dal punto di vista di un misterioso (ma familiare) nuovo eroe Mago.

  

I giocatori che desiderano avanzare ulteriormente nella storia potranno acquistare altri capitoli in seguito alla loro pubblicazione al costo di 700 oro ciascuno o acquistare l’intera esperienza di gioco per 19,99 $. In ogni capitolo ci saranno nuovi personaggi con cui giocare, boss e regole di gioco unici e altre ricompense. Dopo aver completato ciascun capitolo, otterrai tre buste di carte della nuova espansione e, se completerai tutti e cinque i capitoli, riceverai anche un dorso per le carte e una busta di carte Classiche dorate.

Ecco un assaggio di cosa abbiamo in serbo per te:

Siamo davvero ansiosi di mostrarti cosa abbiamo ideato dietro le quinte dell’Anno del Drago. Questa avventura per giocatore singolo ad alto grado di rigiocabilità sarà pubblicata a maggio e si sbloccherà progressivamente nel corso di quattro settimane. Condivideremo maggiori dettagli nelle prossime settimane.

L’esperienza dell’Arena

Siamo sempre in cerca di altri modi per migliorare le nostre modalità di gioco, inclusa l’Arena. Nell’Anno del Drago, aggiorneremo le carte disponibili nella selezione dell’Arena eliminando alcuni set e aggiungendone altri due volte ogni espansione per mantenere l’esperienza godibile. Con la prima rotazione, le carte disponibili nella selezione dell’Arena faranno parte dei seguenti set: Base, Classico, La maledizione di Naxxramas, Sussurri degli Dei Antichi, I bassifondi di Meccania, Boscotetro e la prima espansione di quest’anno.

Divertiti ai Fireside Gathering

Coloro che hanno già avuto modo di provare in prima persona l’esperienza dei Fireside Gathering, che ha radunato la community negli ultimi anni, saranno contenti di sapere che il periodo di pre-lancio diventerà un punto focale delle nuove espansioni. I giocatori potranno aprire le proprie buste prima della pubblicazione dell’espansione e giocare con esse alle feste di pre-lancio. Chi invece preferisce i Gathering più intimi potrà godersi il pre-lancio a casa con i propri amici in un evento Fireside Gathering non elencato, che dispone comunque di tutti i vantaggi delle feste di pre-lancio.

Se non hai mai partecipato a una festa di pre-lancio o a un Fireside Gathering, visita il sito FiresideGatherings.com per compiere il primo passo per visitare la Locanda nella vita reale!

Altre novità

Una delle cose che abbiamo sempre cercato di fare in Hearthstone è ascoltare i feedback dei giocatori per migliorare la loro esperienza di gioco, e vogliamo continuare a farlo. Ecco alcuni cambiamenti basati sui feedback dei giocatori in arrivo su Hearthstone che speriamo siano di tuo gradimento.

Cambio delle missioni Leggendarie
    1. Se hai sempre fatto fatica a completare missioni specifiche relative agli eventi di gioco, sarai felice di sapere che tutte le missioni Leggendarie quest’anno disporranno della freccia per poterle cambiare! Cambiare una missione Leggendaria funziona esattamente come cambiarne una normale e in questo modo consumerai il tuo cambio giornaliero. Non introdurremo più missioni Leggendarie che non possono essere cambiate, e quelle che verranno fornite il primo giorno dell’espansione termineranno con il lancio di quella successiva.
Opzione dorso delle carte casuale
    1. Aggiungeremo una nuova opzione per il dorso delle carte nella collezione, ossia il dorso Casuale, situato nel primo scompartimento vicino al dorso delle carte Classico. Una volta scelta questa opzione, verrà scelto un dorso delle carte casuale dalla tua collezione all’inizio di ogni partita.
Autocompletamento del mazzo più intelligente
    1. La composizione del mazzo è una parte essenziale di Hearthstone, ma non sempre è la più semplice. A volte ti piace una certa combo, mentre altre volte vuoi semplicemente sfruttare una certa meccanica nel tuo mazzo. Quest’anno, la funzione di completamento del mazzo ha seguito le ripetizioni e ora è un po’ più intelligente. Condivideremo altri dettagli a riguardo più avanti, ma di sicuro i suggerimenti per il mazzo prenderanno maggiormente in considerazione la tua collezione per il completamento.
Più modi per ottenere gli eroi Dorati
    1. Le vittorie in Arena ora contano per le vittorie totali dell’eroe che hai scelto di giocare e questo rende più facile il raggiungimento delle agognate 500 vittorie.

Addio al Mammut

Abbiamo pensato di dare un ultimo, appropriato saluto ai set che escono dal formato Standard. Effettuando l’accesso tra la mezzanotte del 25 marzo 2019 e la mezzanotte del 2 aprile 2019 riceverai come ricompensa una busta di ognuna delle tre espansioni che entreranno a far parte del formato Selvaggio: Viaggio a Un’Goro, Cavalieri del Trono di Ghiaccio e Coboldi & Catacombe.

*Barriti di elefante*

Durante questo periodo, potrai anche salutare l’anno passato con la nuova Rissa Anno del Mammut. Questa Rissa con mazzo da comporre permetterà soltanto l’utilizzo di carte di Viaggio a Un’Goro, Cavalieri del Trono di Ghiaccio e Coboldi & Catacombe, e fornirà come ricompensa la solita busta Classica alla prima vittoria.

Che cosa ne pensi?

Siamo ansiosi dell’arrivo dell’Anno del Drago, ma in particolar modo non vediamo l’ora di condividere questo viaggio con tutta la nostra fantastica community. Vogliamo sapere cosa ne pensi di ciò che abbiamo appena condiviso con te.

Avrai l’opportunità di farcelo sapere unendoti a noi per un AMA su Reddit, giovedì 7 marzo alle 22:00 CET. Speriamo di vederti lì!


L’Anno del Drago sarà divertente e impetuoso e non vediamo l’ora che arrivi. Quali cambiamenti stai aspettando con più ansia? Faccelo sapere nei commenti oppure su Twitter o Facebook!

Aleco spiega le scelte dietro i bilanciamenti della Patch 24.0.3. Occhio a Edwin!

Aleco spiega le scelte dietro i bilanciamenti della Patch 24.0.3. Occhio a Edwin!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La Patch 24.0.3 verrà ricordata per essere una delle più corpose in fatto di bilanciamenti, soprattutto in direzione buff. Ben 22 sono le carte che sono state potenziate e, oltre che sull’articolo ufficiale, il buon Aleco ha spiegato la scelta dietro queste variazioni.

Per il Game Designer non bastavano le righe utilizzate sul sito, scritte insieme ad Nicholas “DeckTech” Weiss, ma ha voluto ulteriormente spiegare il perché il team abbia fatto determinate scelte.

Per tutta la squadra la situazione dei Top Tier deck non era poi così male, ma ascoltando la community hanno voluto comunque depotenziare carte che effettivamente erano da tempo problematiche (o lo sono da questa nuova espansione).

Ma era la situazione delle classi di basso Tier che hanno preoccupato Aleco e compagni. Classi sotto il 40% di winrate (come DH e Warrior) erano inaccettabili e per questo si è puntato molto sui buff a queste ed altre classi problematiche.

Resta, però, una domanda della community, che Aleco ha voluto spiegare: perché buffare il Rogue e soprattutto Edwin? Aleco Gereco ha spiegato che il team ha confermato i bilanciamenti ben prima dell’arrivo dell’ultimo Masters Tour e quindi ben prima dell’ottima prestazione di Lambyseries e del suo Rogue.

Per questo motivo, nonostante i bilanciamenti non siano stati ritoccati, il Game Designer non esclude che Edwin possa venir ritoccato con un nerf nel breve futuro.

Se avessimo visto il MT prima di bloccare i bilanciamenti del Rogue, avremmo comunque buffato Edwin? Non penso lo avremmo fatto, ma ciò non vuol dire automaticamente che questo cambiamento sarà cattivo per la salute del gioco

Aleco chiude, poi, le sue spiegazioni parlando della combo Kael’thas/Brann/Sire Denathrius. Sicuramente la combo è fenomenale, ma non si allontana dall’idea degli sviluppatori per queste carte: ottime finisher. Fatto sta che saranno tenute d’occhio con l’arrivo di questo nuovo meta.

QUI potrete trovare tutta la spiegazione nel TwitLonger del Game Designer

Che ne pensate delle spiegazioni di Aleco Gereco per questi cambiamenti della Patch 24.0.3?

Articoli Correlati:
Celestalon: “e se aveste la possibilità di salvare il deck del vostro avversario?”

Celestalon: “e se aveste la possibilità di salvare il deck del vostro avversario?”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Celestalon Deck – Hearthstone, nonostante la sua onorata carriera di 8 anni, non smette mai di rinnovarsi, o almeno questa è la sua volontà. Per questo motivo gli sviluppatori sono sempre in cerca di nuovi feedback per contenuti alternativi o funzioni particolari.

E ieri, infatti, il noto Celestalon ha richiesto proprio il feedback della community su una funzione non ancora in sviluppo, ma di cui si è parlato tanto ai piani alti del team di Hearthstone. Parliamo della possibilità di copiare il mazzo dell’avversario con cui si è giocato.

La risposta a questa richiesta è più complessa di quanto si pensi e le reazioni dei giocatori non sono state tutte in un senso: c’è chi la vorrebbe a partire da subito, a chi non la vorrebbe mai introdotta nel gioco.

Ovviamente i pro e contro di questa introduzione sono diversi. L’aggiunta di questa funzione, in linea di principio, sarebbe positiva perché permetterebbe ai giocatori di avere velocemente un deck che li ha affascinati durante una partita, senza dover (sperare di) aggiungere l’avversario e sperare nella sua benevolenza.

Ma più ci avviciniamo al mondo competitivo e alla parte alta della Ladder, più questa ragione viene meno ed anzi diventa controproducente. I professionisti, magari prima di un torneo importante, vogliono la segretezza del loro mazzo (o almeno al totalità del loro mazzo), proprio per sorprendere i giocatori al successivo torneo. La funzione di “copia” permetterebbe di dare un’occhiata ai mazzi dei propri avversari del torneo, qualora avvenga un incontro in Ladder.

C’è però una soluzione che potrebbe mettere d’accordo tutti: si potrebbe introdurre questa funzione, ma avere la possibilità di disattivarla dalle impostazioni. Così ogni giocatore potrà decidere per sé!

E voi cosa ne pensate di questa eventualità? Vorreste poter ottenere velocemente e senza fatica il deck del vostro avversario su Hearthstone?

Articoli Correlati:
Patch 24.0.3: confermati i nerf, ma svelata una nuova marea di buff

Patch 24.0.3: confermati i nerf, ma svelata una nuova marea di buff

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Patch 24.0.3 – La rivoluzione é arrivata: Assassinio al Castello di Nathria riceve la prima ondata di bilanciamenti, ricca di nerf e buff.

Già in questi giorni erano stati svelati molti dei bersagli di questi bilanciamenti, soprattutto i nerf, tutti confermati. Per i buff, però, erano stati dati solo alcuni assaggi.

Sono proprio questi ultimi che sorprenderanno la community, poiché gli sviluppatori hanno deciso di buffare decine di carte delle peggiori classi in questo momento.

Rogue, Paladin, Demon Hunter e Warrior hanno ricevuto decine di potenziamenti e, insieme a piccoli spostamenti dei nerf, si punta davvero ad equilibrare il meta.

Non solo Standard e Wild, però, anche Battlegrounds ha ricevuto la sua buona dose di bilanciamenti.

Arriva poi, finalmente la nuova avventura all’insegna del Dio Antico C’thun, nuovo mercenario del gioco. Un evento tutto da giocare!

Questo é solo per stuzzicarvi, ora vi lasciamo alla Patch Note completa, in cui potrete leggere tutte le modifiche nel dettaglio. QUI le Patch Note.

Che ne pensate di questi nuovi bilanciamenti di Hearthstone della Patch 24.0.3?

Articoli Correlati: