ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Hearthstone: qual è la migliore espansione del 2020?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Hearthstone espansione- Ormai il 2020 è agli sgoccioli (ndr. fortunatamente) ed anche se l’anno di Hearthstone è sfalsato di alcuni mesi rispetto a quello solare, potremmo approfittare per analizzare un po’ l’andamento delle tre espansioni uscite proprio in questo anno.

Lo scopo dell’articolo non sarà quello di eleggere l’espansione più bella di tutte, perché sappiamo sia molto soggettivo, ma sarà quello di analizzare un po’ il meta di quest’anno e tutti i bilanciamenti che lo Standard ha subìto (ci limiteremo al solo Standard perché ammetto le mie enormi lacune nel formato Selvaggio e lascerò a voi le analisi di quest’ultimo).

Ceneri delle Terre Esterne

L’anno di Hearthstone si è aperto col botto, con l’introduzione dell’espansione Ceneri delle Terre Esterne. Per la prima volta nella storia di Hearthstone questo contenuto ha portato alla vita un nuovo eroe giocabile con carte annesse, il Cacciatore di Demoni. Con l’espansione abbiamo visto anche l’introduzione dei servitori dormienti e le leggendarie supreme e soprattutto l’arrivo dell’Hall of Fame che ha visto il rework del Priest, che abbiamo visto poi splendere dall’espansione successiva. Non è in dubbio che l’aggiunta di Illidan ha polarizzato, e non poco, il gioco per un paio di mesi buoni e lo testimoniano i tanti bilanciamenti alla classe. Questo però era anche il periodo di deck come il Secret Rogue, l’Enrage Warrior, ZooLock, Face Hunter e Spell Druid non a livello dell’Aggro Demon Hunter, ma hanno subìto anche loro pesanti bilanciamenti.

L’Accademia di Scholomance

Con l’espansione estiva c’è almeno per un piccolo momento, una pausa dal Demon Hunter ed il risorgere del Priest dopo il rework dei mesi precedenti e poi l’introduzione di Squarciamente Illucia, prontamente nerfata. Con l’espansione abbiamo visto anche le nuove carte Bi-classe, la meccanica Impulso magico e gli Studi. Questa è stata l’unica espansione che non ha visto bilanciamenti al Cacciatore di Demoni, ma quasi a tutte le altre classi, dopo aver visto nascere Guardian Druid, Small Spell Mage, Secret Passage Rogue, Control Priest, Totem Shaman (dopo un buff al Mastodonte Totemico) e il particolarissimo Shudderwock Mage (distrutto col nerf alla Pellegrina Tortolliana). Un occhio di riguardo diamo al Libram Paladin che, dopo il buff dell’espansione precedente, da qui in avanti prenderà il largo indisturbato attestandosi sempre come una delle migliori liste.

Follia alla Fiera di Lunacupa

Ed eccoci all’ultima espansione dell’anno, espansione che per alcuni è molto sentimentale, dato il ritorno degli Old Gods rivisitati. Insieme agli Dei Antichi abbiamo visto l’introduzione delle carte corrotte (carte che non mi ispiravano molto, ma che con la loro uscita ho un pizzico rivalutato). Dall’uscita dell’espansione c’è stato solamente un bilanciamento che ha toccato di nuovo il Cacciatore di Demoni ed i mazzi aggro come l’Highlander Hunter. Era indisturbata l’ascesa di deck come l’Aggro Demon Hunter o il Soul Fragment Demon Hunter (che si è sviluppato solo molto dopo l’uscita dei frammenti). Ora però i mazzi sopracitati hanno perso il trono a favore di un devastante Evolve Shaman. Pochi altri hanno una winrate che si avvicina a quelle dello Shaman: abbiamo il nuovo Libram/Broom Paladin, il nuovo Whirlkick Rogue, il nuovo Clown Druid o ancora i deck del Warrior, da Control a Bomb, molto efficaci soprattutto in torneo.

Questa è l’analisi riassuntiva dell’anno su Hearthstone (ovviamente solo riguardo lo Standard) che ci ha riservato la nascita di tanti nuovi archetipi, alcuni distrutti completamente o altri che hanno ancora le loro fortune adesso. Il mio personalissimo parere vuole che l’espansione più “carina” sia Follia alla Fiera di Lunacupa che ha portato davvero un pizzico di follia al gioco, ma se dovessi scegliere un espansione (o periodo) migliore per il meta, direi quello de L’Accademia di Scholomance dove abbiamo visto per la prima volta la non supremazia del Demon Hunter e la varietà di tanti, tantissimi archetipi.

Voi che ne pensate? Come è andato il vostro anno sul gioco? Qual è stata la migliore espansione di Hearthstone del 2020? Fateci sapere la vostra…

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701