ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Hearthstone: cosa aspettarsi dal miniset?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Hearthstone miniset – Ancora nessuna notizia ufficiale dai vertici di Hearthstone, ma sappiamo benissimo che qualcosa bolle in pentola. Sicuramente il miniset di Forgiati nelle Savane è in arrivo a breve (lo stesso Iksar ci ha dato indizi in questo senso, più volte).

Ovviamente non sappiamo precisamente qual è la direzione che Hearthstone vorrà intraprendere con il primo miniset dell’anno, ma potremmo immaginare quali sarebbero, al momento, gli obiettivi migliori.

La cosa che più il gioco necessita è un set di carte che rianimi alcune delle classi meno giocate del meta. Se per classi come Druid o Demon Hunter basterà poco, per Shaman serve un intervento drastico per vederlo rigiocare. Thrall ha bisogno di carte che spingano fino in fondo alcuni suoi archetipi. L’Elemental Shaman, purtroppo, non è stato favorito per niente dai buff e servono carte di maggior effetto.

Per classi come il Paladin od il Mage, per esempio, data la loro forza opprimente in questi ultimi meta, pensiamo che un’ottima mossa possa essere quella di stampare carte che spingano nuovi archetipi e che non continuino ad agevolare quelli odierni (ormai onnipresenti soprattutto per quanto riguarda Uther).

Liste di Hearthstone: il Paladin domina indiscusso il meta. Serve un intervento?

Quali meccaniche aspettarci? Sicuramente altre Frenesie saranno in arrivo ed è più difficile aspettarsi un mix di meccaniche come per il miniset di Lunacupa, anche perché quest’ultimo era un miniset di fine anno, cosa che invece non sarà con il nuovo miniset. Difficile aspettarsi una nuova meccanica, ma è comunque probabile che ne venga inserita più di una (varie volte i dev hanno suggerito che alcune meccaniche ritorneranno a più riprese).

Ovviamente ci asteniamo per il momento dall’immaginare nuove carte poiché le possibilità sono infinite. Voi cosa ne pensate? Cosa servirà al miniset per migliorare il gioco? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati: 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701