ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
hearthstone duelli

Hearthstone: come sono effettivamente i Duels?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Hearthstone Duels- La nuova espansione di Hearthstone, “Follia alla Fiera di Lunacupa” è online ormai da quasi 3 settimane ed ha portato con sè, dopo un breve periodo di pre-lancio, la nuova modalità tanto attesa di Hearthstone: Duels. Ma come sono effettivamente i Duelli? Vi illustrerò i pro e contro dal mio umile punto di vista…

La modalità

La nuova modalità di HS, per chi stranamente non la conoscesse, riprende la meccanica di alcune avventure viste soprattutto durante lo scorso anno, le Dungeon Run. Ad inizio partita dovrete scegliere una classe tra 4, scegliere un potere eroe ed un tesoro e completare un deck da ben 15 carte, costruendovelo da soli.

Come avviene nell’Arena, affronterete una run lunga 12 sfide vincenti, se andrà tutto bene, oppure vi fermerete non appena raggiungerete le 3 sconfitte. Di partita in partita sceglierete tra 3 pacchetti da 3 carte da aggiungere al vostro deck, la vostra vita salirà di 5 punti ed avrete la possibilità, ogni 2 partite, di scegliere un tesoro.

L’idea

Da grande amante delle avventure e sostenitore delle Dungeon Run, l’idea di per sè è buona, non affronterete partite sempre con le solite carte, ma giocherete utilizzando i tesori per rendere il tutto più “frizzante”. Tutto ciò per distrarci dalla Ladder o da BG se pesanti durante una sessione di gioco.

L’idea di trasformare le Dungeon Run in un PvP anche è buona per gli amanti delle sfide e di chi ama affrontare avversari reali e misurare la sua forza. Ma purtroppo gli elementi positivi terminano qui. Entriamo nello specifico: qual è l’idea/l’obiettivo di Blizzard con questa modalità?

  1. La competizione? Allora perché creare una modalità che crea molto svantaggio tra i giocatori?
  2. Il puro divertimento? Ci sta, ma a differenza delle Dungeon Run in cui magari provavi ogni tipo di combinazione di poteri/tesori, i Duels quasi ti costringono a polarizzarti su una sola combinazione perché altrimenti troppo svantaggiato rispetto agli avversari

(proveremo ad argomentare ognuno dei punti nel dettaglio)

Competizione

Purtroppo se questo è lo scopo di Duels, come per Ladder ed il percorso intrapreso con BG, non ci siamo per niente. Non è per niente una modalità totally free-to-play, alcune carte Wild sono fin troppo necessarie per orientare un deck nella direzione più competitiva possibile. Certo voi direte, “anche in Ladder c’è bisogno di craftare carte e non è per i new player, eppure non ci sono grosse lamentele”.

Vero, ma la Ladder (o meglio la modalità Constructed) è la base del gioco, la natura di HS e se ho in mente di creare una modalità nuova che sia uguale ad una modalità vecchia, sto sbagliando qualcosa (basti vedere la differenza con BG ed il grande lavoro che si è fatto con quest’ultimo).

Altro svantaggio che c’è tra i giocatori è l’utilizzo di alcuni tesori in alcune combinazioni, troppo sgravi e portano avanti una partita da soli senza dare l’opportunità all’avversario, con un deck normale, di avere la meglio. Questo potrebbe essere ovviabile con nerf, ma vedremo con quanta costanza arriveranno.

12 vittorie duelli

Ultimo punto dell’argomento: la suddivisione in modalità free e modalità a pagamento. Ottimo implementarla per i giocatori in cerca di una sfida, ma perché creare una classifica anche per questa? Considerando che i giocatori in Heroic affrontano anche quelli della modalità free e che le “lobby” non sono separate? Non parlo dei punti assegnati dopo le run perché sicuramente in fase di aggiustamento da parte di Blizzard (anche se consiglio una cosa che purtroppo ha inficiato i punteggi di BG, la prima volta, oltre a resettare i punteggi, andrebbero resettati anche gli MMR).

Il “divertimento”

Il divertimento penso, per alcuni, possa trovarsi alla base di una modalità che voglia staccarsi dalla Constructed. E quindi perché introdurre ranking? Così facendo, e non solo per questo, le combinazioni disponibili per i vari eroi sono “fittizi”. Mi spiego meglio: se una combinazione o addirittura un eroe specifico è avvantaggiato rispetto agli altri, sarà quello più scelto, giusto?

Allora sono sicuro che come in Ladder esista un meta, se ne creerà uno anche per Duels che andrà a stagnare le partite. Questo farà sì che Duels non sia per niente un “anti-stress per Constructed“. Le Dungeon Run erano ottime in questo: sceglievi un eroe ed una combinazione e ti divertivi ad utilizzare combo/carte sgrave contro i Boss annientandoli, ma siamo sicuri ci sia lo stesso divertimento se la stessa cosa si subisce da un altro giocatore?

La stessa possibilità di creare un deck iniziale da 15 carte limita questa cosa, poiché appunto gireranno liste sempre uguali di deck iniziali, limitando l’immaginazione e il divertimento di un casual/new player.

L’errore di Blizzard, secondo me, sta nel non aver dato un’identità a questa modalità. Ovviamente tutto ciò potrà essere smontato nei mesi a seguire con aggiornamenti mirati, ma è giusto bacchettare un’idea anche, e soprattutto, nel suo periodo di beta.

Che ne pensate? Fateci sapere la vostra…

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701