ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
HCT Summer: Viper “stuzzica” Turna. Immediata e perentoria la risposta dell’Italo-sammarinese!

HCT Summer: Viper “stuzzica” Turna. Immediata e perentoria la risposta dell’Italo-sammarinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Il prossimo 28 Giugno inizierà ufficialmente nella magnifica città di Los Angeles la fase finale del Summer Championship di Hearthstone. L’evento in arrivo è la conclusione del lungo percorso che ci ha portati dai playoff della prima grande stagione competitiva del 2018 (composta da Gennaio, Febbraio e Marzo) fino alla Top16 finale: questi 16 giocatori provengono dalle 4 grandi regioni del mondo e si sfideranno per portare a casa l’ambito montepremi finale.

Tra questi sedici giocatori finalisti vi sarà anche l’italo-sammarinese Marco Turna Castiglioni del team Exeed eSports che in queste ultime ore è stato protagonista di un botta e risposta sui social con il tedesco Viper.
Nell’articolo ufficiale di presentazione pubblicato da Blizzard (che troverete poco sotto) il tedesco Torben “Viper” Wahl ha infatti detto che gli piacerebbe poter sfidare Turna in questa competizione perchè, dal suo personalissimo punto di vista, il nostro Marco Castiglioni sarebbe il più debole ai nastri di partenza.
Severa ma giusta la risposta del vincitore del Tour Stop di Oslo che mediante il suo profilo Twitter ha affermato: “si certo…cosi poi ti distruggo come nei playoff. Anche io spero di incontrare te“.

Dopo questo messaggio su Twitter, Turna ha voluto esprimere le sue considerazioni anche su Facebook dove ai tifosi sulla sua pagina Facebook ha detto:

Oggi è successa una cosa particolare. Uno dei giocatori tedeschi che parteciperanno con me alle finali del Championship ha avuto la bella idea di indicarmi come il miglior giocatore da beccare, considerandomi il più scarso. Se due anni fa le critiche da Rdu le ho potute accettare (che all’epoca erano comunque corrette), le critiche di un giocatore che ha vinto meno di un terzo di quello che ho vinto io necessitavano di una risposta. Chissà se lo pensava veramente o se ha agito per una sorta di rivalità subconscia Italia – Germania, sta di fatto che non ho potuto far altro che ricordargli le 3 pappine che gli ho rifilato alle finali Europee e che, in realtà, quello che spera di beccarlo sono io 😀

Nell’ambito sportivo, ovviamente come nel nostro dedicato agli esports, è assolutamente normale che due rivali si lancino guanti di sfida o si “diano fastidio” utilizzando social o altri messi di informazione; nel caso di Viper però appare abbastanza strano vista la freschissima batosta che l’italo-sammarinese gli ha recentemente rifilato.
L’aspetto forse più intrigante è che il tedesco ha cosi parlato di un giocatore decisamente più presente nel competitivo di lui e che, tra le altre cose,m ha anche vinto il triplo dei soldi che ha portato a casa il tedesco.
Considerando che tale affermazione, detta dopo una sconfitta, sarebbe stata considerata “azzardata” anche se rivolta ad uno sconosciuto…la domanda che a questo punto tocca porsi è: “Torben, ma perchè?”.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Il sole è spuntato, e 16 tra i migliori giocatori di Hearthstone al mondo si sfideranno a Los Angeles, California, per uno dei quattro ambiti posti nell’Hearthstone Championship Tour (HCT) World Championship 2018! Alcuni sono veterani del gioco, altri dei nuovi arrivati della scena. Ecco chi vedrai giocare alla Blizzard Arena Los Angeles a partire dal 28 giugno.

Asia Pacifica

Il ventitreenne Kenta “Glory” Sato proviene da Yokohama. Alterna il gioco al lavoro e fa parte della squadra amatoriale Rascal Kanteidan. È un appassionato di fumetti e il suo obiettivo principale ottenere più punti competitivi di Hearthstone possibile. Finora ne ha ottenuti 54. Glory spera di non dover affrontare Tansoku all’HCT Summer, perché non vuole sfidare un altro giocatore giapponese al torneo.

Shuhei “Tansoku” Omura è un volto noto di Hearthstone. Anche se questo giocatore e YouTuber professionista è da tempo sulle scene, è la prima volta che si qualifica per un Seasonal Championship. Spera di affrontare David “dog” Caero. Noto tra i suoi fan come la “formica giapponese”, Tansoku ama assistere alla competizione in tutte le sue forme (calcio, sumo, shogi ecc.) quando non gioca a Hearthstone. Forse non tutti sanno che “tansoku” è una parola giapponese che significa “gambe corte”, che ha scelto perché le sue gambe sono effettivamente corte. Si è pentito della scelta.

Jinsoo Park è andato a Los Angeles per prendere parte all’Hearthstone Wild Open 2018, ma senza successo. Ora vuole ottenere vendetta nell’HCT Summer. È un fan di World of Warcraft, attirato nel mondo di Hearthstone dall’universo di Warcraft. La famiglia sostiene la sua passione per il gioco competitivo ed è profondamente ispirato dal canale di Hearthstone di Tyler Nguyen’s che dice aver aiutato molto il suo stile di gioco. Pensa che il suo maggior rivale sia SangSu “Sooni” Nam, un famoso giocatore coreano che lo ha sconfitto diverse volte sulla ladder. Jinsoo spera di affrontarlo di più in futuro.

Wu “BloodTrail” Zong-Chang è un fenomenale giocatore di Hearthstone. Ha iniziato senza acquistare carte, creando la sua collezione solo attraverso l’oro vinto nelle partite. Era arrivato al punto di completare missioni e vincere 30 partite al giorno su tre server. Il Summer Championship sarà il primo viaggio all’estero di BloodTrail. Anche se i suoi genitori non hanno mai assistito a una partita di Hearthstone, sono entusiasti dell’opportunità che i videogiochi hanno offerto al figlio.

Cina

In Cina, Gao “Leaoh” Yang è uno dei migliori giocatori di Hearthstone e pensa che sia stato il talento a consentirgli di distinguersi da tutti gli altri nella scena. Il giocatore professionista del Team RNG non sembra preoccupato dalla folla di avversari dell’HCT Summer, e ci ha detto che non teme di affrontare nessuno. Leaoh è un giocatore estremamente competitivo, e sarà uno dei nomi da tenere d’occhio.

Wu “XiaoT” Jiwei è uno studente universitario del team Ice Coke. Nato a Sian, è appassionato di giochi di carte e di pallacanestro. XiaoT ha scoperto Hearthstone su consiglio di un amico, e ha scoperto di essere dotato per i giochi di carte. È il più giovane rappresentante cinese all’HCT Summer e la sua famiglia sostiene questa attività, compresa la nonna, che rimane alzata fino a tardi per assistere ai tornei.

Qu “Rugal” Yixian è un giocatore noto in ambito locale, e questa è la sua prima qualificazione internazionale. Ha completato gli studi a pieni voti e ottenuto un lavoro prima di capire che la sua strada era un’altra. Rugal ha abbandonato il lavoro per dedicarsi al gioco professionistico dopo essersi classificato secondo al Gold Series Open di Chongqing. Grazie al sostegno della sua famiglia, questa è la sua attività principale. All’HCT Summer spera di non dover affrontare Leaoh, che lui chiama “Li-God”.

Li “YuYi” Daixiong è cresciuto a Pechino, dove lavorava e studiava, “come tutti” fino a che Hearthstone non ha cambiato la sua vita. YuYi gioca da sempre ai titoli Blizzard, ma questa passione è stata riaccesa partecipando alle competizioni Hearthstone. “Mi ha spinto a cercare la realizzazione,” ci ha detto. Ritiene che per avere successo a Hearthstone servano diverse cose: allenamento costante, una personalità calma, la capacità di pensare fuori dagli schemi e la volontà di vittoria. YuYi considera Leaoh uno degli avversari più temibili che abbia mai affrontato.

Europa

Kacper “A83650” Kwieciński non pensava di avere talento per Hearthstone quando ha iniziato, per cui ha scelto un BattleTag completamente casuale, ma la sua ascesa alla fama internazionale è stata così rapida che non aveva più senso cambiarlo! A83650 spera di poter affrontare i giocatori cinesi nel torneo, ma non Viper. Lo trova un avversario difficile, che finora lo ha sempre sconfitto sia nella ladder sia nei tornei.

Per il dottorando Raphael “Bunnyhoppor” Peltzerl’equilibrio è fondamentale nella vita. Questo giocatore tedesco è stato introdotto a Hearthstone da un vecchio compagno di squadra. Bunnyhoppor riesce a bilanciare la carriera professionistica con la sua ricerca di dottorato. Il suo consiglio agli aspiranti professionisti di Hearthstone? Cercare di posizionarsi bene nella ladder e di raggiungere i playoff mantenendo un lavoro e una vita sociale. Non cercare di costruire tutto da zero! Bunnyhoppor concluderà il suo dottorato durante l’estate, e pensa che questo campionato potrebbe essere l’ultima occasione per cui riuscirà a prepararsi adeguatamente.

È la seconda volta che l’italiano Marco “Turna” Castiglionisi qualifica per un Seasonal Championship, ma si sente ancora uno dei giocatori più sottovalutati del circuito. Questo ventiquattrenne ha già raggiunto diversi traguardi di tutto rispetto: ha una laurea triennale in informatica e sta per ottenere la specialistica nella stessa materia. Turna compirà gli anni nella settimana dell’HCT Summer. Riuscirà a farsi il regalo più bello qualificandosi per l’HCT World Championship 2018?

Torben “Viper” Wahl ha giocato a carte per anni prima di iniziare con Hearthstone. Divide il suo tempo tra gli studi e Hearthstone. Una delle sue attività preferite è trovare strategie di ottimizzazione, sia nel gioco sia nella vita, e pensa che Hearthstone sia perfetto per farlo. “Hearthstone è come un buon indovinello, e se lo si considera dal punto di vista matematico, l’analisi dei dati per trovare mazzi, composizioni e mosse ideali è degna di una laurea.” Viper spera di affrontare Turna all’HCT Summer, perché lo considera uno dei giocatori più deboli.

Americhe

Ti è capitato d’incontrare l’hashtag #YOKAD sui social media? David “killinallday” Acosta, giocatore professionista del team Endemic, è il giocatore più giovane del Seasonal Championship, e il suo posto tra i 16 migliori è meritato. Killinallday ha mancato di poco la qualificazione per il Championship in due playoff su tre lo scorso anno: #YOKAD significa Year of Killinallday, ed è diventato un motto tra i suoi sostenitori. All’HCT Summer, Killinallday spera di affrontare i giocatori europei, per fa loro vedere che la regione Americhe è più forte della loro.

L’altro David del torneo David “Dog” Caero è un noto streamer e fa parte del prestigioso Team Liquid. Dog ha iniziato a giocare a Hearthstone grazie al fratello. In quel periodo, stava cercando un gioco a cui dedicarsi nel tempo libero dagli studi. Da allora, ha fatto passi da gigante nella community, per abilità e presenza, ed è noto per riuscire a comprendere al meglio le combinazioni più difficili. Pensa che Hearthstone sia il lavoro dei suoi sogni.

È la seconda volta che Facundo “Nalguidan” Pruzzo si qualifica per l’HCT Summer Championship. Nel 2017 ha partecipato assieme al suo conterraneo Guillermo “Empanizado” Tolosa. Nalguidan è uno studente di architettura, e pensa che Hearthstone gli abbia dato molte opportunità, comprese quelle di crescita personale. Ha trovato amici importanti, una base di fan (fra cui qualcuno che chiama il suo “amuleto magico”) e iniziato a lavorare come giocatore e streamer. Killinallday è un suo amico, conterraneo e qualificato, e spera che entrambi possano vincere il torneo. Sarà l’anno anche di Nalguidan?

Lucas “Rase” Romano ha una storia leggermente diversa dagli altri giocatori di Hearthstone. Era un giocatore di Pro Evolution Soccer, prima di provare Hearthstone su consiglio di un amico. Non conosceva i giochi di carte e pensava si sarebbe annoiato. In realtà, ha iniziato subito con le competizioni, abbandonando gli altri impegni nel mentre. Nel 2010, Rase si è qualificato per il campionato mondiale di Pro Evolution Soccer, e spera di entrare anche nell’HCT World Championship, diventando il primo brasiliano a compiere questa impresa. Ci ha raccontato: “Mio padre mi ha sempre detto che avrei potuto fare qualsiasi cosa nella vita, ma io cerco sempre di essere il migliore.”

Ora hai il quadro completo. Sedici partecipanti, ognuno con i suoi punti forti, che potrai vedere dal vivo all’HCT Summer Championship. Assisti a un evento storico e scopri chi saranno i quattro a qualificarsi per l’HCT Summer Championship 2018. I biglietti sono disponibili qui.

Seguici sull’account di Twitter dedicato agli eSport di Hearthstone e unisciti alla discussione con l’hashtag #HCTSummer!

Olgra, Vashj e tanti altri volti noti nella nuova espansione. Sí, perché siamo nelle Shadowlands!

Olgra, Vashj e tanti altri volti noti nella nuova espansione. Sí, perché siamo nelle Shadowlands!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Shadowlands Hearthstone – La nuova espansione é stata annunciata da un giorno e già l’hype é alle stelle. Assassinio al Castello di Nathria é già un thriller di emozioni e sorprese.

Abbiamo visto già le prime carte e quindi i primi personaggi che popoleranno questa ambientazione tra il tetro e l’investigativo. Ma perché già la metà delle Leggendarie che abbiamo visto sono volti ben noti delle vecchie espansioni di Hearthstone?

Sicuramente tutti quanti avrete riconosciuto Dama Vashj, diventata baronessa (e dopo vi spiegheremo perché), ma scommettiamo che non tutti avranno riconosciuto Olgra. Sí, proprio la moglie (defunta) di Mankrik. Eppure la Decimatrice sembra tutt’altro che morta. Perché?

Shadowlands

La risposta sta nel luogo in cui avviene la storia: il Castello di Nathria si trova a Revendreth, una delle quattro zone delle Shadowlands (Terretetre). Per i meno avvezzi alla lore di World of Warcraft, le Shadowlands non sono nient’altro che l’aldilà del mondo di Warcraft. E questa é la risposta alla domanda precedente.

Già perché i volti che abbiamo visto nell’anteprima dell’espansione (e quelli che vedremo durante i reveal) non sono nient’altro che personaggi che purtroppo hanno perso la vita e se ne sono rifatta un’altra a Revendreth (luogo delle Terretetre dove i defunti sono in cerca di redenzione) o piú in generale nelle Shadowlands.

Come svelato anche da Cora “Songbird” Georgiou, Lady Vashj già era non-viva durante le Terre Esterne, ma adesso é diventata Baronessa nelle Shadowlands. Simile destino ad Olgra, che purtroppo come ben sappiamo ha perso la vita nelle Savane, ed ora é diventata una vera e propria minaccia nell’aldilà.

Ció ci lascia credere (ed in parte é confermato) che tutti i prossimi noti personaggi che vedremo saranno in qualche modo defunti, anche se per alcuni non sapremo quando. É stato svelato che per alcuni di questi i dev si saranno presi una “licenza” speciale per le loro storie e non é detto che coincidano con quelle in WoW.

Chi tornerà?

E quindi chi rivedremo in questa espansione? Tutti i sospettati del caso, e quindi le 10 leggendarie di classe, sono tutti nella copertina dell’espansione. E al momento tra i volti noti del passato si riconoscono Rafaam e Kel’Thuzad, di cui non conosciamo il ruolo nelle Terretetre.

Attenzione, peró, che non é detto che tutti siano defunti, ma potrebbero essere nelle Shadowlands per qualche motivo (tipo Murloc Holmes?).

Probabilmente questi e tanti alti quesiti troveranno risposta in una futura avventura dedicata all’espansione.

Per il momento non ci resta che attendere e fare i complimenti ai dev e a Songbird (una delle maggiori menti dietro questa espansione) per la grande idea. Speriamo che anche il gameplay possa risultarne rinvigorito.

Che ne pensate di questa digressione sull’ambientazione della nuova espansione? Vi piace rivedere volti noti di HS in queste nuove vesti?

Articoli Correlati:

 

Due carte post-annuncio: prepariamoci all’Evolve Shaman

Due carte post-annuncio: prepariamoci all’Evolve Shaman

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Evolve Shaman – Ieri le tante novità di Hearthstone hanno attirato l’attenzione di tutti gli appassionati, ma tra le tante carte in anteprima della nuova espansione, forse due potrebbero esservi sfuggiti.

Le due carte di cui vi parleremo sono una Rara del Prete e l’altra Epica dello Sciamano. La prima di cui vorremmo parlarvi é proprio quest’ultima.

Ondata Primordiale é una nuova magia  che esordirà con la nuova espansione e che mette maggiore carne al fuoco per l’archetipo Evolve, di cui già abbiamo visto qualche bell’antipasto.

La nuova Magia é una carta Epica da 3 Mana il cui effetto é: “Trasforma i servitori nemici in servitori che costano (1) in meno e i tuoi servitori in servitori che costano (1) in piú“. Insomma un’enorme trasformazione di board.

La seconda carta é molto particolare ed é Usciere Sospetto, nuovo servitore Raro del Prete da 1 Mana. Il servitore da 1 Attacco e 3 Salute ha questo testo: “Grido di Battaglia: Rinvieni un servitore Leggendario. Se l’avversario indovina la tua scelta, ne ottiene una copia“.

Anteprima carte

Che ne pensate di queste due nuove carte? Vi ricordiamo che il calendario di reveal partirà il 1° Luglio.Vi ricordiamo che il calendario di reveal partirà il 1° Luglio.

Articoli Correlati:

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Insieme all’hype per la nuova espansione, come potevamo aspettarci è arrivata anche la nuova Patch 23.6 che porta tantissimi contenuti soprattutto per Battaglia. Tanti servitori e cambi all’Armatura, poi nuovo evento Mercenari e tanto altro.

Con la nuova Patch si è dato il via alla nuova espansione, almeno per quanto riguarda l’ufficialità e l’annuncio. Con il primo login avrete anche Prince Renathal gratuitamente che porta tanta varietà al gioco portando Salute e numero di carte del mazzo a 40.

La Battaglia, come preannunciato, ha visto tantissimi nuovi contenuti. Ritornano i Premi di Lunacupa, ma solo nel 25% di partite; nuovi servitori, nuovo Eroe e cambiamenti al bilanciamento degli Eroi tramite cambio di Armatura.

Arriva il nuovo evento Mercenari: entra in gioco Yogg-Saron come ennesimo Dio Antico della modalità. Bisognerà completare una serie di missioni, dal 30 giugno, che daranno la possibilità di ottenere il nuovo Mercenario e tante altre ricompense. Al primo login chi avrà giocato il tutorial della modalità potrà ottenere anche 3 ritratti esclusivi.

Come previsto, poi, tornano le Locande del Tempo in Arena che riporteranno nuovi servitori per la modalità, che finalmente sente aria fresca e per un po’ non stagnerà. In arrivo, poi, anche il Festival del Fuoco che dal 30 Giugno proporrà sette missioni leggendarie che doneranno tante bustine ed altre ricompense.

Per tutti i dettagli specifici vi lasciamo il link al post ufficiale Blizzard, anche se hanno alcuni problemi con le immagini (PATCH 23.6 QUI)

Che ne pensate di queste nuove aggiunte?

Articoli Correlati: