ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

HCT Summer Playoff – Parla SCACC!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Abbiamo intervistato Andrea Scaccia alias – SCACC – presso la Red Star Gaming A.S.D. di Roma nell’unico evento italiano, organizzato dai ragazzi di Gaming Arena , che ha ospitato gli HCT Summer Playoff.
A contendersi la possibilità di andare all’HCT Summer Championship erano quattro italiani : Cerberus, Cucca, Turna e SCACC.
In questa breve intervista abbiamo ripercorso con Andrea la giornata dei Playoff, cosa è andato storto e cosa potrà migliorare in futuro per la promessa dell’Hearthstone italiano.

Buona lettura!

Anthrax-Powned.it: Raccontaci la tua esperienza agli HCT Summer Playoffs commentando in generale la tua prestazione.
SCACC:
Rinnovo i miei saluti a tutta la community.

Ahimè cosa devo dire, la mia prestazione in questo torneo è stata non proprio idilliaca, ho giocato 3 decks aggro più jade e negli abbinamenti ho trovato 2 linuep anti-aggro ed un’altra full crubs, ma comunque non ho commesso errori nelle fasi di gioco e questo è l’ importante.  In tutti i casi dispiace , ma comunque me come Marco (Turna), sapevamo di poter fare davvero poco in questo torneo dal momento in cui siamo venuti a conoscenza della prevalenza delle lineup anti aggro in questo torneo, rendendo di fatto il result più digeribile.

Anthrax-Powned.it: Parlaci della line-up che hai portato questo weekend, del perché della scelta delle classi/mazzi e se si è rivelata particolarmente azzeccata o sfortunata.
SCACC:
La mia lineup come ho detto prima era composta dall’ imbattibile Jade druid che mi hanno sempre bannato e da Murcloc Paladin , Pirate Warrior ed Evolve Shaman. Ho scelto questi deck prevalentemente perché erano quelli che ho coccolato di più durante i testing e con i quali sentivo di non poter assolutamente sbagliare nulla nella fase di gioco, pirate warrior resta una conferma, zero game persi con questo deck. Sinceramente mi sono trovato davvero in difficoltà con il mio paladin, ma prima di giungere alla conclusione che non sia un buon deck lo testerò ancora un altro po’ per vedere cosa si può migliorare.

 

Anthrax-Powned.it: È uscita la nuova espansione di Hearthstone – I Cavalieri del Trono di Ghiaccio – dopo quasi un mese dall’uscita qual è la tua valutazione complessiva?
SCACC:
Per quanto riguarda questa espansione credo sia il periodo dove meno mi sto divertendo nel giocare.
A parte l’imbattibile Jade druid hanno ridato vita ad un deck mono copia come Kazakus priest che sicuramente è un deck fortissimo che le persone ameranno ma questa concezione di deck non rientra assolutamente nella mia concezione di gioco e credo sia un deck che nonostante la sua alta winrate troverà difficilmente spazio nella mia futura lineup.
Anthrax-Powned.it: Il druido ha sollevato e continua a sollevare numerose polemiche, tu che ne pensi e come risolveresti il caso Malfurion?
SCACC:
Credo che questo deck ad oggi possa essere considerato forse il deck piu forte che io abbia mai visto in Hearthstone, o perlomeno dal momento in cui ho messo piede nella locanda. Come tutti saprete il Jade druid prima di KFT era già un deck fortissimo che aveva una winrate altissimo contro i control ma che peccava di difese contro aggro e carta che gli dessero la possibilità di pescare. La Blizzard è corsa in suo aiuto, infatti, le due carte sono rispettivamente Spreading plague ed Ultimate Infestation, la prima fortissima vs aggro e la seconda vs control.
Anthrax-Powned.it: Qual’era la tua classe preferita prima e quale dopo KFT?
SCACC:
La mia classe preferita è da sempre il Rogue, un mazzo che ho usato moltissimo nella ladder, ahimè adesso resta difficile inserirlo nel meta a causa della prevalenza dei silence in moltissimi deck e della costante presenza di Pirate warrior … spero proprio di rivederlo nei vertici del meta.
Anthrax-Powned.it: SCACC, ti vogliamo in un team italiano, quando passerai dal tuo team attuale (Wolves eSports) ad uno del Belpaese?
SCACC:
Mi fa molto piacere sapere questo, a tal proposito comunico che sto lasciando il mio team attuale dal quale non ho avuto il supporto che mi aspettavo e che sto cercando un team, possibilmente italiano che riesca a valorizzarmi al massimo e per il quale avrei voglia di dare davvero molto.
Anthrax-Powned.it: Alla luce delle nuove forze in campo, quali sono, allo stato attuale, i team italiani maggiormente competitivi secondo te?
SCACC:
A questa domanda faccio fatica a rispondere perché come ho già spiegato nella mia intervista precedente sono in questo mondo relativamente da poco tempo e quindi le mie conoscenze non sono ampie … personalmente conosco molti dei membri del team Prophecy che ringrazio per l’aiuto che mi hanno dato durante la fase di testing.
Anthrax-Powned.it: Grazie per la tua disponibilità e alla prossima. Usa questo spazio per dire quello che vuoi alla community italiana di Hearthstone.
SCACC:
Come già fatto sulla pagina Facebook di Hearthstone chiedo ancora una volta scusa per la mia prestazione in questo torneo, soprattutto alle persone che davvero credevano in me e ai miei amici, cercherò di impegnarmi  molto di più la prossima volta per portare a casa un risultato concreto … Grazie ancora dello spazio che mi avete dato.. Ciao!

 

I Mazzi dell’HCT Summer Playoff di SCACC!

Clicca qui per visualizzare il mazzo Jade Druid di SCACC

Clicca qui per visualizzare il mazzo Murloc Paladin di SCACC

Clicca qui per visualizzare il mazzo Evolve Shaman di SCACC

Clicca qui per visualizzare il mazzo Pirate Warrior di SCACC

 

Salutiamo Andrea rinnovandogli i nostri migliori auguri affinché riesca finalmente a trovare un team italiano.

I Social di SCACC

Twitter


HCT Summer Playoff – Parla SCACC!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701