ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Global Games: gli 8 selezionati e la grande prova della community

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Poche ore fa sono stati resi noti i nomi degli 8 giocatori che la Blizzard ha selezionato per le votazioni dei Global Games.
Per fare una prima e fondamentale opera di chiarificazione, gli 8 nomi che circolano in rete da ieri sera non fanno ancora parte della nazionale italiana che giocherà fattivamente al campionato: questi ragazzi sono, al momento, solamente dei “candidati”.
Sicuramente tra gli 8 scelti da Blizzard si trovano i 4 che rappresenteranno i nostri colori ma questi saranno scelti da noi tutti, mediante votazione, fra qualche giorno (ancora non si sa nulla riguardo i voti appunto).

Prima di andare ad addentrarci nell’analisi del discorso nel suo completo, vediamo insieme chi sono gli 8 giocatori selezionati per la nostra nazione:

In ordine alfabetico

I Giocatori selezionati

Come potrete sicuramente notare, tutti e 8 i giocatori che Blizzard ha scelto sono personalità note, riconosciute e sicuramente forti da un punto di vista prestazionale.
Di questi 8, 7 sono giocatori che, stipendiati o meno, vivono il gioco come una professione ed investono tantissimo tempo nello stesso e nella creazione di una solida carriera esportiva per il loro futuro. IlDuca rappresenta invece quella che vuole essere la componente più “community” dei candidati: il celebre youtuber è stato scelto per il seguito ed il rispetto che si è guadagnato in tanti anni di fantastici video che in tantissimi casi hanno svolto il ruolo di “primo approccio” al gioco per centinaia di neofiti.
Blizzard specifica che “i giocatori saranno nominati per il voto in base ai punti ottenuti, ai precedenti risultati nelle competizioni e alla reputazione nella community“.
Stando a questo preciso messaggio, gli 8 giocatori che trovate sopra rientrano perfettamente in una o più delle caratteristiche qui enunciate e la loro candidatura è quindi assolutamente in linea con quanto detto precedentemente da Blizz.
I Global Games non nascono come un qualcosa di pura competitività ma come un’iniziativa si eSportiva ma che vuole anche premiare chi è noto all’interno della Locanda offrendo un servizio importantissimo pur non arrivando costantemente in Top100 continentale.
Fatta questa doverosa precisazione, possiamo invece passare agli altri 7 giocatori candidati: in questo caso ci troviamo davanti a 7 super pro…personalità che macinano partite e tornei con cadenza quotidiana, gente abituata a giocare contro i pro stranieri ed a giocarsi partite con migliaia di euro in palio.
Tutti loro, nessuno escluso, ha dato qualcosa alla community italiana e quindi meritano in modo ASSOLUTAMENTE IDENTICO di trovarsi li, a giocarsela per quei 4 posti in palio.

I Giocatori Esclusi

Una nota dolente è stata quella di non vedere in questa lista tantissimi protagonisti della scena. Ovviamente una situazione del genere doveva portare a questa situazione di stallo: sono 8 i posti disponibili…qualcuno doveva pur restare fuori.
Tra gli esclusi vi sono anche personalità di rilievo: Turna e Gera89 sono ad esempio gli unici due giocatori ancora attivi nell’ambito competitivo ad aver rappresentato l’Italia ad un Europeo; è facile pensare che loro meritavano quanto gli altri uno slot ma supponiamo che la loro minor presenza nella scena degli ultimi mesi abbia portato Blizz a preferire altri giocatori che stanno ultimamente giocando di più e con maggiore costanza (questo ci sembra essere l’unico motivo potenziale).
Tra gli esclusi abbiamo una miriade di giocatori validissimi e di streamer con seguiti davvero importanti: questo però in una community forte ed unita deve essere un qualcosa di risolvibile perché ora l’unica cosa importante è riuscire a rappresentare nel miglior modo possibile la “nostra” Locanda e c’è bisogno del contributo e dell’aiuto di tutti.

Chi votare

Il voto che ogni membro della community darà sarà personale e spinto da varie motivazioni.
Ognuno può farsi una propria idea sul quale sia il roster potenzialmente più forte oppure su quello che, sempre potenzialmente, potrebbe essere il più meritevole (non per forza le due cose coincidono).
L’importante in questo caso non è il “chi votare” ma il “come votare”. Tutti i ragazzi qui presenti investono energie, tempo e denaro per la costruzione della loro carriera…sono assennati e determinati e, soprattutto, sono quotidianamente impegnati da mesi (in alcuni casi anche da anni) per migliorare la loro performance e pertanto meritano sicuramente il rispetto della community, a prescindere da cosa poi pensiate del giocatore o delle sue capacità.

Questo concetto ritengo sia fondamentale: personalmente ho sempre ritenuto che la community di Hearthstone italiana avesse una marcia in più perchè dopo tanti anni di duro lavoro siamo riusciti (insieme ovviamente a tantissimi altri soggetti coinvolti) a costruire una grande famiglia che ciclicamente si incontra, si scambia opinioni, si confronta e gioca insieme.
Solo per fare un esempio, il Team Speak della nostra struttura è giornalmente frequentato da giocatori di tantissime multigaming che dentro uno stesso canale passano interi pomeriggi a giocare, ridere e “trollare” qualcuno a caso (spesso è il Pollo).

Questo messaggio è per me e tutta la struttura di Powned estremamente importante: i Global Games possono essere e sicuramente saranno una grande opportunità per la nostra community…ma possono rappresentare anche una grande prova che dobbiamo categoricamente superare.
Al prossimo evento live, voglio trovarmi come di consueto circondato da centinaia di giocatori che, pur venendo da multigaming diverse, si rapportano tra loro come amici e poi colleghi.
Per far si che questo accada i Global Games devono svilupparsi con la più ineccepibile tranquillità e con il giusto equilibrio.
Sono sicuro che la community raccoglierà il nostro appello.

Auguro a tutti i candidati il meglio possibile ed auguro alla community un buon voto e, comunque vada, un buon divertimento!


Global Games: gli 8 selezionati e la grande prova della community
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701