Firebat torna a dare fiducia a Velen: ecco lo stranissimo Freeze Priest!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Iniziamo questa nuova giornata all’insegna delle liste competitive e delle particolari scelte operate dai migliori giocatori del mondo con un singolare deck Sacerdote creato ed usato dall’americano Firebat (ex Campione del mondo di Hearthstone nel 2014).

Questa volta Anduin si ritrova a vestire i panni di un Freeze Priest che, come il cugino Mage, dispone di un quasi illimitato numero di rimozioni: Punizione Sacra, Parola d’Ombra: Dolore, Parola d’Ombra: Morte, Male Dissepolto e Tumulazione sono la primissima guardia che andremo ad utilizzare contro le minacce nemiche.

Immediatamente dopo però, troviamo anche tutta quella serie di carte “cura” che grazie alla Vestale Auchenai ed all’Abbraccio dell’Ombra risulteranno essere, nel giusto momento, delle rimozioni ancora migliori delle prime elencate: tra queste troviamo il Circolo di Guarigione e la celebre Cura Rapida grazie alle quali potremo sfruttare, in base alle nostre esigenze, utili danni o preziose ed indispensabili cure.

Per quanto riguarda infine la questione “servitori” vogliamo far notare come, oltre a pochissimi altri, nella lista sono presenti un gigantesco Malygos che renderà tutte le magie sopra elencate delle Bombe Nucleari, ed l’ormai ex dimenticato Profeta Velen che con il suo potere “raddoppia magie” è fortemente consigliato in una lista del genere…a patto che riusciate a farlo restare in vita per più di un singolo turno…

priest freeze

Cosa ne pensate di questa versione Freeze di Anduin? La discussione è aperta!

Clicca qui per visualizzare il Freeze Priest di Firebat!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701