Ecco Lil’Dronbot, Leggendaria di Uther vincitrice del 6° contest di HS Fanmade!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Per la realizzazione di questo articolo si ringrazia Diego Lacalamita, admin del gruppo Facebook Hearthstone Fanmade Italia!

Ed anche il sesto contest di Hearthstone Fanmade Italia si è concluso!

Salve a tutti! Il vostro diegothewary vi dà il benvenuto al consueto recap del contest di Hearthstone Fanmade Italia!

Questa volta il tema è stato scelto proprio dai partecipanti (tra due proposte delle redazione), il “Deck/Hand Interactions” (ovvero servitori che interagissero in qualche modo con la mano / mazzo del proprietario / avversario) ha avuto molto successo, ed alla fine di una votazione combattutissima, la carta vincitrice è stata quella di un giovanissimo siciliano, alias Raffaele Spanò!

Nota bene: per chi non le conoscesse, le carte Spare Part sono le carte Gadget che trovate qui sotto:

  • Ciao Raffaele! Da quanto tempo giochi ad Hearthstone e qual è il tuo massimo risultato raggiunto in Standard?

Ciao a tutti! Gioco da circa 2 anni e mezzo, da quando è uscita l’espansione GvG. Il massimo rank raggiunto è stato il 5 e, contando anche il fatto che non gioco moltissimo, suppongo sia abbastanza!

  • Deck / Hand Interactions: molti partecipanti hanno creato carte stile “Reno Jackson”, invece tu ti sei basato su “Mistcaller”: raccontaci la tua carta!

“Lil’ DronBot” è la prima carta che ho creato per questo contest. Non mi ispirano le carte come Reno Jackson, quindi ho deciso di usare come base la carta “The Mistcaller”, appunto. Ho analizzato le varie classi  e, analizzando le loro quest, e ho notato che quella meno giocata (e apprezzata) era quella di Uther. E’ una carta fantastica e volevo darle una chance usando una meccanica ormai scomparsa dal gioco, quella delle carte “gadget”. Ho pensato di darle “Battlecry” (per chi se lo chiedesse, l’effetto aggiungerebbe e non sovrapporrebbe i BC esistenti, NdR) per renderla più viable e più adatta a un mazzo come Quest Paladin. Non ritengo sia una carta troppo op, anzi, in certe situazioni le carte gadget posso essere un’arma a doppio taglio.

  • Hai pensato in quali mazzi (attuali) la giocheresti? Ti metto una pulce nell’orecchio: io la vedo bene in Wild…

Mazzi esistenti che potrebbero contenere questa carta non esistono, ma ho già pensato ad un archetipo di mazzo in cui inserirla. Ho creato, subito dopo aver postato Lil’ Dronbot, un MechQuestPala, con cui sono salito dal 25 al 15 (in Wild) in qualche giorno. Ha ancora bisogno di modifiche ovviamente. Questo mazzo gira intorno alla meccanica delle carte gadget nominata prima. Se Lil’ DronBot esistesse, l’avrei messa nel mazzo immediatamente!

  • Come stai vivendo il tuo “Anno del Mammuth”? Ti mancano alcune carte e/o sei contento che non ci siano più?

Mi piace tantissimo questo nuovo meta, un sacco di nuovi mazzi e nuovi archetipi ancora da scoprire. Forse la migliore espansione mai rilasciata dalla Blizzard. Sono felice che non ci siano più certe carte (coff coff Reno Jackson coff coff NdR), rendevano il meta noioso e ed immobile!

  • Ed infine ti lascio due righe per ringraziare e/o salutare chi vuoi!

Ringrazio me stesso per l’idea! Alla prossima! (il nostro nuovo eroe! NdR)

(NdR) Come al solito ringraziamenti obbligati a Francesco Ferrara, mio braccio destro (ormai anche sinistro)!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.