ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
DRITTE PER I DUELLI – LO STREGONE CHE SCARTA 3

DRITTE PER I DUELLI – LO STREGONE CHE SCARTA 3

Profilo di Goget
 WhatsApp

Eccoci ancora qui, cari amici di Hearthstone! Con questo articolo, concludiamo il discorso sul Discard Duel Lock, primo rappresentante della rubrica Dritte per i Duelli. Per chi vuole consigli su come giocare la nuova modalità della locanda, questo è il posto giusto!

Nelle prime due puntate (qui i link della prima e della seconda), abbiamo analizzato i fattori che sono totalmente gestibili dal giocatore senza fattore RNG (a parte i bottini, che sono comunque influenzabili). Stavolta invece parleremo di altro!

Perché di tutti gli elementi analizzabili dei Duelli, quelli che risponderanno alle due domande di oggi sono di certo i più potenti, e da loro dipende l’esito della vostra sessione. Quindi basta parlare… o meglio, parliamo di cosa ci interessa!

Preside

Quali tesori passivi scelgo?

Qui entriamo nel regno del caso, ma non tanto. Dalla mia esperienza personale, ho notato che i tesori passivi offerti sono spesso condizionati dalle partite giocate in precedenza. Ad esempio, se abbiamo giocato o evocato molti servitori su board, HS tenderà a darvi Cannibalismo o Dal Pantano. Ma questa prendetela come una mia illazione. Non ho ancora prove che sia cosi al 100%.

In ogni caso, il Discard Duel Lock non necessita di tesori passivi specifici per vincere, quindi la scelta ricade sui soliti nomi. Per il primo gruppo, il più gettonato è Riciclaggio, che ci consente di incassare molti più colpi del normale. Anche se avete molti modi per curarvi, spesso riuscirete a mettere abbastanza pressione su board con pezzi anche piccoli (come i ragnetti evocati dalle uova). A quel punto prenderanno ancor più valore alla morte con il potere sopracitato. Ricordate sempre che per vincere vi serve tutto l’aiuto possibile, e in un mazzo che tende ad andare in late game, riuscire a tankare più colpi del normale è la chiave di volta. Perdono valore in questo mazzo i tesori che scontano le magie, dato che non ne avrete moltissime da giocare.

Per il secondo gruppo la scelta cade  su Doppio Tempo, perché anche se poche, lanciare due volte le magie (come quelle di C’thun) è sempre OP. Su Occhi di Smeraldo e sui buffer come Abbraccio di Hagatha o Bandiera Catturata ci potete sempre contare. Il primo sconta le vostre carte e gli altri due vi pomperanno gente come Trucimox (che male non fa mai). Ci sarebbe Elisir del Vigore, che scomba bene con il vostro pescaggio estremo, ma è davvero molto raro.

vittoria

Quali tesori attivi scelgo?

Per i tesori attivi il discorso è semplice. Se il vostro stile di gioco vi porterà a pressare in board con i minion, forse non avrete rimozioni a sufficienza. Per questo scegliete tesori come Iperfulminatore (eccellente) o  Bacchetta dell’Oblio (ottima vs rantoli di morte). Se al contrario avrete uno stile control, allora qualcosa che vi filla board sarà bene accetta, come Bastone delle Scaglie o Furia di Cera. Qui non siamo in ladder dove le partite si vincono in determinati modi. Nei Duelli avere risorse di diverso tipo aiuta a sopraffare l’avversario, quindi non fossilizzatevi soltanto su uno stile, ma cercate di variare nel corso della sessione.

Questa volta è davvero tutto! Ci vediamo la prossima volta con una nuova classe e nuove dritte per arrivare alle 12 vittorie! A presto!

Nerf e Buff sono in arrivo, ma quali saranno i bersagli? Facciamo qualche ipotesi

Nerf e Buff sono in arrivo, ma quali saranno i bersagli? Facciamo qualche ipotesi

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nerf Buff Hearthstone – Ormai la notizia è ufficiale, mancano pochi giorni ed avremo tutti i dettagli sui prossimi bilanciamenti di Hearthstone (sia Standard che Battaglia). E allora quali saranno i bersagli di queste future modifiche? Difficile dirlo, ma qualche ipotesi possiamo analizzarla.

Drek’thar

Una cosa che bisogna premettere assolutamente è che il più accreditato da nerfare sarebbe Drek’thar. Sarebbe perché c’è un problema non di poco conto che bloccherebbe questa operazione.

Già perché la differenza tra questa carta e le altre è che questa è l’unica ad avere una versione totalmente a pagamento . La sua versione Diamante costa molti soldi e non è acquistabile con i gold. Cosa succederebbe se la nerfassero?

Sicuro ci sarebbe una rivolta e Blizzard dovrebbe inventarsi una soluzione. Certo potrebbero rimborsare la carta qualora qualcuno lo volesse, ma è stato già dichiarato che questa situazione è davvero una problematica al suo nerf.

Nerf

Detto ciò, ci sono altre carte che hanno un potenziale estremo in questo meta. Basti vedere le migliori classi del momento: Demon Hunter, Warrior ed Hunter.

Partendo dal Cacciatore di Demoni, sono sicuramente due le carte assolutamente problematiche: Lama della Prigionia e Attacco Multiplo, soprattutto la seconda (bersaglio più probabile di un nerf)

Per il Warrior il problema è sicuramente la troppa Armatura che si può ottenere. Per non parlare della combo Brocchiero Congelato e Frantumazione dello Scudo. Una o entrambe potrebbero essere depotenziate.

Al Cacciatore difficile nerfare qualcosa se non la Questline, cosa che non credo avverrà. Ci sarebbe comunque Drek’thar, mentre le altre carte sono comunque bilanciate. Potrebbe esserci la possibilità che non venga nerfato il Cacciatore e solo i buff potrebbero togliergli il primato incontrastato.

Piccola digressione potremo farla per la Battaglia: dovrebbe esser stato dichiarato che diminuirà il rate di uscita in Taverna dei Naga, poiché sono utilizzati da tutti e gli sviluppatori vorrebbero veder giocare anche le altre tribe. Sicuramente qualche Naga verrà nerfato, ma vedremo direttamente il 19, non so se ci saranno buff in questa modalità.

Buff

Il discorso buff, ovviamente, è difficile da fare, poiché è quasi impossibile indovinare le carte che verranno ritoccate. tante sono le carte invisibili in questo meta, ma possiamo ipotizzare quali saranno le classi da potenziare.

Sicuramente due le più probabili, a cui si potrebbe aggiungere la terza. Shaman è la classe più devastata da questo meta e qualche carta potrà essere potenziata. Un occhio si potrebbe dare al Priest che, nonostante i tanti tentativi con vari archetipi, non riesce a raggiungere un Tier 2 neanche volendo. Una classe su cui ho dubbi è il Rogue: non è troppo scarso, ma è fuori dai radar da parecchio.

E per voi? Quali saranno i ritocchi al meta? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati:

L’annuncio di Blizzard: a breve la Patch con nerf e buff

L’annuncio di Blizzard: a breve la Patch con nerf e buff

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Inaspettato l’annuncio ieri notte, anche se era attesa una patch che potesse portare nuovi bilanciamenti. Ed ecco che Blizzard ha svelato (quasi) completamente le carte.

Con un post sul profilo ufficiale di Playhearthstone é arrivata la notizia, il 19 Maggio sono attesi tutti i dettagli della prossima Patch in arrivo che si prospetta davvero molto corposa.

Inizialmente si pensava che il 19 potessero arrivare solo le Patch Note del nuovo aggiornamento, ma come dichiarato dalla Community Manager di Hearthstone, TUTTA la Patch sarà pubblicata quel giorno.

Comunque l’unica conferma che abbiamo al momento é che l’aggiornamento porterà bilanciamenti a Standard e Battaglia, compresi buff e nerf.

A conti fatti mancano solo due giorni e mezzo all’arrivo dei nuovi bilanciamenti alle carte e l’ennesimo sconvolgimento del meta, stantio da qualche settimana, sia in Standard che Battaglia (in quest’ultima, la scorsa patch é arrivata da pochissimo).

Che partano da adesso tutte le varie speculazioni. Quali carte potranno essere nerfate? Peggio ancora (perché piú difficile), quali riceveranno un buff?

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni a riguardo o la patch stessa giovedí 19 Maggio.

Che ne pensate di questo annuncio? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati:

Amate il rischio? Tre mazzi di Hearthstone da giocare solo se siete folli

Amate il rischio? Tre mazzi di Hearthstone da giocare solo se siete folli

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Il meta sembra essere abbastanza stabile, ma vi ricordiamo che la creatività dei giocatori non ha fine e le possibilità dei mazzi di Hearthstone è quasi infinita. Ovviamente non tutto è competitivo e non tutto è giocabile, ma qualcosa di strano può sempre sorprenderci.

Questo è il caso di mazzi apparentemente non competitivi nati in queste ultime ore, che comunque hanno raccolto buonissimi risultati. Solo fortuna? O possono davvero essere i nuovi mazzi meta?

Partiamo da un interessante Tempo Rogue che si basa sull’archetipo Vanndar Rogue, ma decide di non giocare appunto Vanndar. Mazzo che cerca di sovrastare l’avversario con giocate veloci e appunto tempo. Può risultare insidioso per i mazzi più lenti, può soffrire gli aggro.

Un ritorno è quello dell’Hand Warlock che da mesi non è più presente in pianta stabile nel meta e, visto che la versione Curse non funziona, i giocatori stanno provando altro. In sé per sé è un mazzo valido, ma in un meta del genere?

Chiudiamo con un Deathrattle Demon Hunter, la risposta a tutti i Control Warrior del meta. Non ha sicuramente il 100% di winrate contro questa classe, ma ha più possibilità dell’Aggro Demon Hunter.

Le liste

Deathrattle Demon Hunter da Legend di FunkiMonki  8040
Tempo Rogue di HSPigPen (Legend#410)  12360
Hand Warlock di DeadDraw (Legend#83)  11640

Ecco, i mazzi sono stati presentati, ma ci sono davvero pochi risultati certi. Il Legend è stato benevolo con questi deck, ma lo sarà per tutti? A vostro rischio e pericolo, noi ve li lasciamo lì. Buona sperimentazione!

Che ne pensate di questi mazzi di Hearthstone? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati: