ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

DRITTE PER I DUELLI – LO STREGONE CHE SCARTA 2

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bentornati amici della locanda più pazza del web in questa seconda puntata della nuova rubrica Dritte per i Duelli! Quest’oggi ampliamo il discorso inerente al Discard Duel Lock, iniziato qualche giorno fa (qui in link per leggere la prima parte).

La volta scorsa ci siamo concentrati sulla sinergia potere eroe – tesoro peculiare, di cui possiamo avere il controllo totale ad ogni sessione. Stavolta invece, tratteremo un’elemento strutturale di cui possiamo decidere l’inizio e condizionarne lo sviluppo per raggiungere la vittoria finale tanto agognata.

Quindi, se siete in cerca di consigli o di uno stimolo per avviare la vostra sessione di duelli, questa sezione di Powned è quello che fa per voi! Vi invito inoltre a lasciare feedback sulle piattaforme social di Hearthstone, quelle di cui disponiamo. Sono sempre apprezzati e credetemi, li leggo con immenso piacere. Ma ora basta con gli indugi e rispondiamo alle due domande fatidiche.

Come costruisco il Discard Duel Lock?

Partiamo da un presupposto: questo mazzo mescola tre anime dentro di se. Abbiamo il pacchetto Discard, composto da quelle carte (servitori in primis) che sfruttano un sacrificio e danno un valore enorme. Parlo del Golem dell’Argenteria, Uovo di Telaossea e Imp di Malchezaar, tutti tool essenziali pronti per essere gettati oltre il velo (non l’imp).

La vostra strategia con loro è di tenerne sempre 1 o 2 in mano, in modo tale da poter pushare il potere eroe senza sacrificare altri pezzi importanti. I servitori o le spell che attingono a questa meccanica non possono e non devono mai mancare, perché sono i pedoni da sacrificare in nome della value che genereranno.

imp

La seconda anima del mazzo è proprio il pacchetto Frammenti dell’Anima (scusate il gioco di parole, non ho resistito). Questo pacchetto va inserito in toto, a parte Assimilavuoto, non centrale in questa situazione (se non avete di meglio va bene lo stesso).

Questa schiera di accoliti produrrà per voi una quantità importante di Frammenti d’Anima, che uniti al continuo pescaggio vi garantiranno cure essenziali, oltre a poterne sviluppare le sinergie.

anima

La terza e ultima anima del deck è composta da quelle carte che daranno valore alle vostre giocate, specialmente in late. Sto parlando di C’thun, l’Infranto, la cui ricostruzione è agevolata dal continuo draw e vi garantirà una win condition in late game. Emissario Ruggiwix è un ottimo generatore di value che non solo vi aiuterà a evitare il fatigue, ma potrà darvi dei burst eccellenti e imprevedibili per l’avversario.

Il terzo sarebbe Bigliettus, ma in questo caso non parliamo di una must-have, perché le occasioni per corromperlo non saranno moltissime e in più rischiate di ritrovarvelo in mano e non poter sdoppiare Trucimox. Come carta bonus suggerisco Disastro a Catena, rimozione singola e multipla eccellente e facile da corrompere.

c'thun

Quali bottini devo scegliere?

Da questa costruzione ne deriva una scelta di bottini piuttosto ovvia. Quando andrete a scegliere tra le 3 opzioni (a volte 2 per via di un bug ancora irrisolto), dovrete seguire lo schema delle “3 anime”, andando a rimpolparle il più possibile. Privilegiate  sempre Privazione e Frammenti d’Anima, e scegliete soltanto 1 o 2 volte una triade di Demoni (qualora ne trovaste alcuni che vi daranno value). Lasciate perdere Studio di Gruppo se vi propone sinergie con il potere eroe o di pescaggio: non vi serviranno, le avete già.

Per oggi è tutto amici! Nel prossimo e ultimo numero sul Discard Duel Lock tratteremo i tesori passivi e quelli attivi. Cosi completeremo il discorso su quello che è uno degli archetipi migliori dei Duelli finora. Alla prossima!

Dritte per i Duelli: 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701