ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Dr. Balanced onnipresente: i mazzi di oggi consigliati da Powned!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Che il Dott. Boom sia una delle carte più forti di Hearthstone nessuno ha dubbi. Qualcuno però ancora non ritiene questa carta come la più forte in assoluto (ammesso che si possa considerare una carta estremamente migliore di altre) anche se, pur passando diverso tempo ed avendo tante nuove carte, il buon Dr. Balanced continua imperterrito a dominare il late game del 90% o più dei mazzi competitivi di Hearthstone.
Sicuramente diversa rispetto al passato, la discussa problematica Boom non ha mai trovato una vera e propria risoluzione all’interno della community e, anche se molto meno rispetto al passato, continua raramente a leggersi all’interno dei vari gruppi la domanda se sia il caso o meno di nerfare il potente servitore da 7 mana.

Visti i recenti sviluppi del meta, crediamo che la situazione si sia sostanzialmente e paradossalmente (visto il nome “Balanced” che la community ha affibbiato al mitologico 7/7) bilanciata con il Dott. Boom che, seppur ancora devastante, trova qualche difficoltà in più rispetto a prima.
Ad influire positivamente su questa situazione c’è anche il fatto, innegabile, che questa carta sia ormai onnipresente in ogni deck e che tutti i giocatori del mondo che abbiano intenzione di giocare a buoni livelli la craftino come prima scelta assoluta.

Il fatto che, quotidianamente, aumentano i vari Boom in giro, ne inficia (almeno in parte) quello che era il suo strabiliante potere.
Rimane però un altro problema: il Dott. Boom  è ovunque, praticamente in ogni mazzo e quasi sempre evocato al turno 7 dal rank 5 in giù. Facendo un veloce test (e per questo non molto affidabile ma comunque abbastanza interessante per la discussione) abbiamo scoperto che su 50 partite giocate tra il rank 5 ed il rank 2 il Dott. Boom  è stato evocato più della metà delle volte tra il round 7 ed il 9: 28 volte a turno 7/8/9, 1 volta da Druido prima del turno 7 e 21 volte non evocato o evocato dopo il turno 9.

Dott. Boom  è onnipresente.
Anche nei 3 mazzi che vi consigliamo oggi, uno ZooLock, un Cacciatore Mid ed un Pala che si basa su Veglia Solenne, il celebre Dottore è presente in ogni mazzo confermando il suo spettacolare stato di forma.
Tra questi mazzi il Midrange, usato da diversi giocatori in Top50 Legend, sembra essere quello più performante ma anche il Veglia Solenne e lo ZooLock con le due Guardiane sembrano non essere da meno!

Clicca qui per visualizzare il Midrange Jab

Clicca qui per visualizzare lo ZooLock

Clicca qui per visualizzare il Pala Veglia Solenne

Cosa ne pensate di questi deck? Fatecelo sapere e buona scalata al ranking!

Microsoft ha acquisito Blizzard: che futuro per Hearthstone? Queste le reazioni dei dev

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Okay, la notizia che sicuramente ha rubato la scena oggi è la sorprendente acquisizione di Activision/Blizzard/King da parte del colosso Microsoft per una cifra di quasi 70 miliardi di dollari. In mezzo a tutto ciò, però, compare anche Hearthstone, titolo Blizzard. Che futuro ci aspetta?

Ovviamente questa domanda più che avere risposte, dà ampio spazio a riflessioni e spunti di discussione, poiché a poche ore dalla notizie è impossibile avere i piani certi dei futuri mesi per quanto riguarda tutti i giochi delle case acquisite.

Tutti i problemi legati alle accuse di violenza sessuale di Activision Blizzard hanno ovviamente influenzato anche Hearthstone poiché hanno scosso le migliaia e migliaia di giocatori e alcuni di questi hanno sicuramente abbandonato come forma di protesta.

Per quanto il problema non sembri mai esser stato il team di Hearthstone, l’insuccesso è sempre stato dietro l’angolo, con l’azienda che pian piano stava colando a picco. Poi, però, è arrivata improvvisamente questa acquisizione che potrebbe eliminare completamente il problema alla radice.

Nuovi capi, nuovo modo di lavorare e considerando il vecchio modo, la situazione non può che migliorare, anche per Hearthstone. Tenendo in conto la grandezza di Microsoft, parlando di contenuti, nuovi fondi potrebbero rientrare nelle casse dei giochi Blizzard e riaccendere quella miccia di freschezza che da tempo si è persa.

Nuove idee potrebbero essere dietro l’angolo, come nuovi geni creativi pronti a dare nuova anima ad Hearthstone. In arrivo qualche tipo di esclusività o cambiamento di launcher/piattaforma? Nulla è da escludere.

Per il team odierno, poi, sicuramente questa acquisizione può essere un salto nel vuoto, ma ad oggi non crediamo possa essere un salto con esito negativo.

Le reazioni dei Dev

Ovviamente anche i dev più importanti, come Alec Dawson o Dean Ayala, hanno detto la loro. Per tutti c’è speranza di qualcosa di buono, ma c’è anche chi non si sarebbe augurato di meglio in un eventualità di un acquisizione di terzi (vedi Iksar). Queste le reazioni a caldo:

Ovviamente anche noi, da giocatori, ci auguriamo che questa acquisizione possa portare solo il meglio per i giochi Activision Blizzard, considerando il grande amore che Microsoft ha riservato per i suoi giocatori negli anni. Che sia un (buon) nuovo inizio!

Che ne pensate? Fateci sapere, come al solito, al vostra…

microsoft activision

Microsoft ha acquistato Activision Blizzard! Quale fine per Call of Duty su PlayStation?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Una vera e propria “bomba” quella sganciata pochi minuti fa dai canali ufficiali di Xbox…la gigantesca Microsoft ha infatti acquistato, per intero, Activision Blizzard!

Dopo mesi burrascosi (quando non drammatici, ndr) dovuti allo scandalo, ed alle successive inchieste dovute alle molestie ed agli abusi sessuali che si sono consumati all’interno dell’azienda, termina cosi un lungo ciclo per Activision Blizzard, e se ne apre uno totalmente nuovo all’orizzonte.

Pur non essendoci ancora conferme ufficiali da parte dei diretti interessati, sembra che dietro l’accordo vi sia una cifra davvero astronomica: ben 70 miliardi di Dollari (la fonte è il noto ed autorevole Wall Street Journal, ndr)…addirittura 20 miliardi di Dollari in più rispetto a quella che era la “stima” del valore di mercato dell’azienda.

La cosa avrà una portata incredibilmente pesante. Vi basti pensare a come si andrà a sviluppare l’attuale presenza su PlayStation di titoli che a questo punto si apprestano a diventare “esclusive” per Xbox e PC. Oltre a giochi come Overwatch, la questione potrebbe riguardare direttamente anche Call of Duty, storico titolo da sempre presente sulle console di Sony.

Al momento queste restano speculazioni, dato che non vi è stato ancora nessun chiarimento ufficiale da parte di Microsoft. Sembra però abbastanza ovvio pensare che i titoli futuri di questi franchise, fino ad oggi sempre “multi platform”, potrebbero presto diventare un’esclusiva interdetta ai giocatori PlayStation.

Microsoft, attraverso il noto big Phil Spencer, si è al momento limitata a commentare la cosa su Xbox Wire con il seguente intervento: “Siamo molto contenti di poter lavorare con le incredibili, talentuose, ed appassionate persone di Activision Publishing, Blizzard Entertainment, Beenox, Demonware, Digital Legends, High Moon Studios, Infinity Ward, King, Major League Gaming, Radical Entertainment, Raven Software, Sledgehammer Games, Toys for Bob, Treyarch e tutti i team di Activision Blizzard“.

Il post ufficiale

Non appena disponibili, provvederemo a pubblicare nuove e più dettagliate informazioni sull’argomento.

Clamoroso sul Wall Street Journal: il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick sapeva tutto! “Minacce e molestie ai suoi dipendenti”

Articoli correlati: 

In arrivo un nerf alla Novizia? Iksar lascia un indizio

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Finalmente si avvicina il giorno della tanto attesa patch che porterà non solo un importante contenuto per Battaglia, ma anche bilanciamenti per i formati Standard e Wild. Uno di questi sarà il nerf alla Novizia Occultista.

La Novizia è ormai da tempo la carta più criticata sul gioco: se già ai suoi tempi di Standard ha più volte evitato i nerf, la situazione in Wild non è di certo migliorata e anzi questa carta la fa da padrone nel formato esteso di Hearthstone.

Tornata di nerf dopo tornata di nerf, tutti si aspettano un bilanciamento alla carta ed anche stavolta la fiducia è altissima. Non sono stati rilasciati i nomi delle protagoniste che verranno ritoccate, ma Iksar dal nulla ha lasciato un indizio secondo noi assolutamente inequivocabile.

Dopo poco dall’annuncio della patch, o meglio dal teaser della patch, Iksar ha infatti pubblicato un’immagine sul suo profilo ufficiale Twitter, in cui mostra il famoso meme di Henry Cavill e Jason Momoa sul carpet della premiere di Suicide Squad.

“L’agguato” di Momoa all’amico Cavill è diventato metafora di caccia, inseguimenti, e pericoli imminenti nel gergo “memistico”. Ed è qui che Iksar ha ritratto la Novizia come Cavill e Hearthstone come Momoa. Cosa vorrà dire?

In generale il meme potrebbe indicare come Hearthstone stia per braccare la Novizia, magari con un nerf, ma ovviamente il significato reale lo scopriremo solo il 20 Gennaio con le patch notes ufficiali.

Sarà davvero in arrivo il tanto desiderato nerf?

 

Il post di Dean Ayala

Che ne pensate? Fateci sapere, come al solito, la vostra…