ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Deck Building Interattivo: prime modifiche al Cube Druid!

Profilo di davide-L
 WhatsApp

Eccoci alla prima puntata ufficiale della serie Deck Building Interattivo, con le prime proposte di modifica e di aggiornamento.
Ho seguito alcuni dei vostri consigli cara community ed ora vi elencherò i cambiamenti.
Ricordo a tutti che la versione base del mazzo la troverete cliccando qui.

Carte uscite: 

  • 1x Infestazione Totale
  • 2x Guardiano Stregato
  • 2x Spargimuco
  • 1x Ruggito Impetuoso

Carte inserite: 

  • 1x Fioraia di Petalonirico
  • 1x Innervazione
  • 2x Evocazione della Quercia
  • 2x Pioggia di Stelle

I cambi sono stati effettuati per ovvi motivi, necessità di resistere di più agli aggro.
Purtroppo le rimozioni del druido fanno davvero pena, se non fosse per le magie ad un mana.
Magie che in realtà servono nel late game per distruggere i nostri cubi e fare la nostra fanta-combo.
Risultato dei cambi? Ci troviamo per le mani un mazzo OTK molto poco performante, ma che lascia spazio ad una riflessione sul meta attuale.
Se si cambia la win condition questo mazzo potrebbe funzionare davvero.

Quindi, se volete provare a salire di qualche rank, sono sicuro che un Malygos Druid sia un ottima scelta, anche nella versione senza floop ma con l’arma.
Molto più probabile trovare un mazzo stregone con progetto demoni piuttosto che una lista con una qualunque melma.
Vi porto un paio di Match-up che ho incontrato, prendendo di esempio una partita in particolare di volta in volta, cercando di spiegarvi i motivi per cui la partita si è conclusa in quel modo.

Even lock:

Soffre troppo la pressione, anche dopo aver risolto il primo gigante al turno 3 la pressione subita mi ha obbligato ad usare il turno con venti cristalli di mana per rimuovere i suoi pezzi.
Dopo aver preso botte su botte ed essere arrivato con doppia ora delle streghe, doppio cubo ed un gigantosauro già morto, non mi rimangono magie per distruggere il mio cubo.
Decido comunque di provare il tutto per tutto giocando un’ora delle streghe e facendoci un cubo sopra.
Nonostante l’avversario abbia sbagliato bruciandosi uno spezza magie, ne ha un altro in mano ed io perdo la partita.

Control Priest:

In realtà la partita di cui vi parlo si è rivelata essere contro un mechathun, ma l’ho scoperto solo al turno sei quando ha giocato un hemet devastante.
Partita davvero veloce ma incredibilmente combattuta.
Nella mia mano vi era un cubo scontato dalla fiorista, una copia di stampenging roar, ora delle streghe e due naturalizzazioni.
Lui finisce le carte nel mazzo e rimane con due urli psichici da giocare, io con la mano incartata.
Faccio due conti e capisco che un top deck di gigantosauro mi permetterebbe di vincere la partita.
Prima pescata nulla, non gioco niente e passo il turno. Lui gioca urlo pscichico e cura divina e passa il turno.
Seconda pescata ed ecco qui il gigantosauro, ma sono ancora fuori di un mana per attuare la mia combo vincente, quindi passo il turno.
Stessa giocata da parte dell’avversario, urlo psichico e cura divina, passa il turno con trenta punti salute.
Ora è il turno della mia giocata, uso stampeging roar e faccio sette danni faccia. 23 punti salute.
Uso il cubo, uso naturalizzazione (meno 2 e meno 3 alla sua salute, punti vita: 18).
Ho 14 danni in campo e con ora delle streghe li porto a 21, vincendo esattamente il turno prima del mio avversario.

Bella partita, ma il mazzo contro un classico control priest prende schiaffi perché le rimozioni per i suoi draghi non sono sufficienti e per quanta armatura possiate farvi lui riuscirà sempre a farvi più danni.
Per quanto sia un brutto MU rimane comunque uno dei più favorevoli.

Control warrior

Non vi parlo nemmeno di quello con la quest, non si vince mai.
Nel MU contro quello “classico”, ovvero Odd con il pacchetto draghi, il problema più grande è che data la poca pressione messa dal mazzo, i 28 danni di combo non sono assolutamente sufficienti.
Tutto il tempo necessario per realizzarla, ma davvero impossibile buttare giù un guerriero a 60 punti vita con questo mazzo.
Le partite vanno anche molto avanti con i turni e la strategia che ho più usato è stata quella di mandarlo il più velocemente possibile in fatica, ma senza grandi risultati.
Decisamente pessimo come Mu.

Menzione d’onore ad un difensore pietrasalda che permette all’avversario di prendere sentinella, carta terribile da prendere, ma che contro di noi riduce al 25% la possibilità di evocare un gigantosauro da ora delle streghe. Sarò stato fortunato secondo voi?

Hunter:

Ecco, contro hunter non vinci. O perlomeno, al cacciatore basta partire decentemente per non permetterci una gestione ottimale di quelle che sono le nostre risorse.
Arrivato più volte in late game con la combo in mano ma senza carte per distruggermi il cubo.
Rigorosamente trovano il gufo nelle zombestie lo stesso turno in cui io gioco il cubo.
Incredibile no?
Nessun servitore con provocazione, difficolta incredibili nel far saltare la trappola congelante prima del mio gigantosauro, spellstone mortale, trappola di ratti che si attiva quando voglio rimuovere i pezzi.
NO, non si può fare.
Non vi ho messo nessun resoconto perché di cose divertenti in queste partite non ci sono state.
Ve lo assicuro.

Score e conclusioni:

Chiudo con uno score di 5 vittorie e 15 sconfitte la serie di partite con questa lista.
Partito da rank 3 e tornato in tempo record a rank 5 senza stelle penso proprio che questo mazzo ora come ora non funzioni.

Geniale no?

Match up troppo negativi, se un mazzo aggredisce eccessivamente o si chiude a riccio in difesa portando la sua vita troppo sopra il range dei nostri danni non riusciamo mai a buttarlo giù, finendo risorse e carte.
Probabilmente il peggior OTK della storia, contando anche che quando vinci non è così divertente.
O perlomeno non lo è stato per me, dato che di venti partite ne ho vinte cinque quasi mai per mia abilità personale ma perlopiù le vittorie sono arrivate perché per il mio avversario è stato impossibile difendersi dalle mie giocate.

Ma basta un servitore con provocazione, una carta sbagliata, una partenza troppo aggressiva per rendere ingiocabili la maggior parte delle partite.Probabilmente non si può far di più con questa lista, sono anche abbastanza sconsolato da tutti gli schiaffi che ho preso in questo esperimento.
Ma guardando al futuro vi propongo una scelta, riprovare con il druido giocando un’altra lista creata da me che si basa sullo schiattamorti ed Hadronox ma puntata più alle fasi di gioco iniziali, con servitori con provocazione a basso costo e che punta a vincere con doppio savage roar e brenching path dopo aver riempito il nostro campo di servitori.

In caso vogliate cambiare eroe vi propongo lo sciamano, non so ancora in che vesti ma guardando alle carte che questa classe usa per controllare le partite vi assicuro che starebbe bene in questo meta, il problema è trovargli una win condition che ci permetta di surclassare il guerriero e che sia abbastanza veloce da superare un prete.

A voi la scelta cara community, ed ovviamente in caso vogliate continuare a modificare il Cube druid basta scriverlo qui sotto!

Classe Nome Mazzo     Costo    
Druido Schiattamorti    10320      
Deck Building Interattivo: Cube Druid 2.0    7020      

Iksar ci mostra tutti i dati dei meta da Sussurri fino ad Alterac

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Manca poco più di un giorno all’arrivo dell’attesissima patch 22.2 di Hearthstone contenente tantissimi contenuti per tutte le modalità di gioco, soprattutto bilanciamenti per il Constructed (sia Wild che Standard).

Simpatico quanto interessante, nel mentre, è l’intervento del noto sviluppatore Dean “Iksar” Ayala che sul suo profilo Twitter ufficiale ha pubblicato tutta una serie di dati inerenti la storia di Hearthstone, in particolar modo dei suoi meta.

Nelle immagini che vedrete in allegato si trovano alcuni grafici a torta in cui vengono riportati gli andamenti di popolarità delle classi di Hearthstone, e la divisione per archetipi, in tutti i meta del gioco dall’espansione Sussurri degli Dei Antichi fino a Divisi nella Valle d’Alterac.

Iksar ha rivelato di aver spulciato nei dati passati ed aver trovato questi interessantissimi grafici sui vari meta della storia di Hearthstone, tutti raccolti 1-2 mesi dopo l’uscita del set specifico (a quanto pare il momento in cui il meta è più solido e duraturo).

Vedendo le immagini è curioso vedere i vari stravolgimenti tra un espansione e l’altra e come, nella storia di Hearthstone, ogni classe abbia avuto i suoi altissimi e bassissimi. Per molti sarà anche nostalgico ricordare alcuni degli archetipi più famosi ed amati (e odiati) del gioco. Vediamo tutti i grafici…

Divisi nella Valle d’Alterac

Uniti a Roccavento

Forgiati nelle Savane

Follia alla Fiera di Lunacupa

Accademia di Scholomance

Ceneri delle Terre Esterne

Discesa dei Draghi

Salvatori di Uldum

Ascesa delle Ombre

La Sfida di Rastakhan

Operazione Apocalisse

Boscotetro

Coboldi e Catacombe

Cavalieri del Trono di Ghiaccio

Viaggio a Un’Goro

Bassifondi di Meccania

Notte a Karazhan

Sussurri degli Dei Antichi

Che ne pensate di queste curiose statistiche? Fateci sapere la vostra…

Ping Mage e Control Warrior da Legend: due deck che potrebbero approfittare dei bilanciamenti

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ci avviciniamo sempre di più all’arrivo della nuova patch che porterà sconvolgimenti in ogni modalità di Hearthstone. Per quanto riguarda l’Hearthstone Tradizionale, sia Standard che Wild subiranno scossoni, ma chi ne approfitterà?

In Standard sia i Rogue che gli archetipi più forti di Mage e Warrior (Mozaki e Pirate) sono stati nerfati e da questo punto in poi soprattutto due deck, per il momento decenti, potranno vedere schizzare in alto le loro winrate.

Stiamo parlando di Ping Mage e Control Warrior. Il primo con l’introduzione delle carte di Alterac ha rivisto una crescita di popolarità, ma mai ha raggiunto i veri Top Tier, mentre il Control Warrior ha ricevuto un buff a Rokara che, per quanto secondario, potrebbe dare più chance al mazzo, soprattutto contro aggro.

Anche in Wild le cose potrebbero cambiare molto visto che i mazzi Mage e Hunter hanno subito un grosso colpo. Ovviamente sono tanti gli archetipi che potrebbero approfittarne: oggi vi mostriamo uno Shadow Priest ed un Reno Warlock. Chiudiamo l’aggiornamento con una chicca: deck di Midrange Druid per il Classic (Midrange Druid di Ricebowl (Legend#42): AAEDAZICAtuhBLehBA7dlgTclQTpoQT6oATZlQSwlgTxoQSvlgTblQSTogTwoQTFqgS9owTzoQQA).

 

Le liste

Reno Warlock di Timmystreamer (Legend#352)  22740
Shadow Priest di Slizzle (Legend#250)  6840
Ping Mage di Fefe (Legend#350)  6120
Control Warrior da Legend di Kibler  18060

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…

iksar hearthstone ama

Hearthstone Q&A: Iksar immagina Master Chief come Eroe di BG

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Con il nuovo anno e la fine delle festività da un bel po’, sono cominciati più assiduamente i consueti e tradizionali Hearthstone Q&A, momenti in cui i dev (in particolar modo Iksar) rispondono a quante più domande possibili sul gioco.

Durante la notte c’è stato un nuovo “episodio” di questo utile evento in cui Dean “Iksar” Ayala ha cercato di togliere quanti più dubbi possibili ai giocatori che gli hanno posto domande sotto al suo thread ufficiale sul suo profilo Twitter personale.

Questo è stato il primo Q&A dopo l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, quindi, come potremo aspettarc,i alcuni punti sono dedicati anche a questo argomento delicato sul futuro dell’intera azienda proprietaria di Hearthstone. Ma andiamo a vedere tutti i punti salienti di quest’ultimo Q&A:

Microsoft

  • Iksar, dopo l’acquisizione di Microsoft, comincia a pensare già a quale IP della nota azienda possa fare qualche comparsata su Hearthstone
  • Master Chief è sicuramente il primo nella lista degli Eroi preferiti che aggiungerebbe in Battaglia
  • Iksar è felice dell’acquisizione, anche se al momento non sa come proseguiranno le cose (ndr. soprattutto a livello organizzativo)

Arena

  • Il prezzo di entrata e non avere un matchmaking sono il problema dell’Arena
  • per Iksar due sono le possibilità future:
    • lasciare l’Arena com’è e aggiornare solo carte e gameplay. Idealmente rende felici i giocatori odierni
    • una revisione maggiore: nessun costo di entrata, aggiungere matchmaking e trovare un modo di generare “profitto” (ndr. per i giocatori). La cosa negativa di questa possibilità è che i giocatori odierna sarebbero infelici
  • Iksar crede che ritoccare il costo di entrata e le reward renda solo un pizzico i giocatori più felici, ma non sarebbe una soluzione

Classico

  • a causa di impegni per altre modalità, non c’è stato l’update a Naxxramas, ma verrà fatto
  • non si sa ancora se verranno fatti aggiornamenti con ogni espansione o con interi anni

Battaglia

  • il team sta considerando come fare per Tirion: è nel loro migliore interesse farlo ritornare in BG

Wild

  • non ci sono piani per buffare carte quando ruotano in Wild
  • le winrate in Wild non sono così folli come in Standard

Modalità Torneo

  • la modalità Torneo è in generale “sul tavolo” (ndr. delle idee). Ora stanno facendo brainstorming sulle feature per il 2022
  • non vedremo questa modalità a breve
  • non si sa ancora bene come l’Esport si collegherà alla modalità

Varie

  • non c’è nessuna possibilità che il gioco diventi globale e non più regionale. Il tempo impiegato non varrebbe la pena e si dovrebbe smettere di usare Unity o riscrivere il codice
  • l’acquisto di intere espansioni altrettanto difficile che accada, ora ci si sta concentrando sul diminuire la spesa dei giocatori che hanno difficoltà a fare i loro primi 4-5 deck
  • non verranno create regole speciali, una tantum, per la rotazione delle carte (come aggiungere carte di vecchie espansioni con un limite di tempo)
  • azioni intraprese come quelle per Baku e Genn sono state un’eccezione che rifarebbero per il bene del gioco. In generale, però non vogliono sorprendere le persone con le rotazioni
  • se Iksar avesse la possibilità di rifare gli Eroi, li lascerebbe uguali, ma li inserirebbe in board con 1 di Attacco, che però non sarebbero colpiti da Magie che infliggono danni ai minion, e non riattaccherebbero come i minion (ndr. probabilmente si riferisce a quando un minion subisce danno quando attacca un altro minion con Attacco maggiore di 0)
  • Celestalon è intervenuto in una discussione sul Demon Hunter e su un limite di Eroi per Hearthstone: non sanno quante classi faranno parte del gioco, ma “sicuramente 11 è meglio di 10”

Che ne pensate di questa discussione? Fateci sapere la vostra…