ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Chi sono Tarim ed i Tol’Vir nella storia di Azeroth?

Chi sono Tarim ed i Tol’Vir nella storia di Azeroth?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Molti di voi ricorderanno la nostra rubrica dedicata alla storia delle principali carte di Hearthstone in cui narravamo le origini e le gesta che i grandi protagonisti della Locanda avevano compiuto nella meravigliosa Azeroth.
Dopo diversi mesi di inattività, questa rubrica torna prepotentemente alla ribalta con una nuova puntata dedicata lievemente diversa dal solito: oggi infatti non parleremo di uno specifico protagonista ma di un’intera razza…i Tol’Vir!
I Tol’Vir, che originariamente erano costituiti interamente di pietra, sono delle particolari creature caratterizzate dal fatto che la loro parte superiore del corpo è antropomorfa mentre la parte inferiore e gli arti sono invece più simili a quelli di un felino (una pantera piuttosto che un leone o una tigre).

Originariamente creati dai titani questi particolari “abitanti” di Azeroth sono facili da trovare nella zona di Uldum e sono divisi in 3 specifiche tribù: i Ramkahen (il cui leader è il Re Phaoris), i Neferset (che invece seguono le direttive di Dark Pharaoh Tekahn) ed infine gli Orsis (che sono guidati dal General Ammantep e da Itesh).
Per quanto riguarda la lingua, i Tol’Vir dovrebbero averne una propria anche se è appurato che sappiano sia ascoltare che parlare in lingua umana ed orchesca; secondo alcuni inoltre, i Tol’Vir dovrebbero anche essere in grado di parlare la lingua dei Titani di Azeroth!
Per quanto riguarda alcuni dei più noti aspetti culturali di questo popolo, si può dire che pur non conoscendone i dettagli della religione sappiamo che tantissimi sono i Sacerdoti che godono di profondo rispetto all’interno delle varie tribù e che quando un loro confratello muore il corpo di questo viene mummificato seguendo gli antichi riti di questa razza.

Parlando invece della politica che caratterizza la vita e la società dei Tol’Vir, sappiamo che ogni tribù ha un suo Re o comunque una forte personalità a capo del gruppo che dirige in modo monarchico e piramidale la vita quotidiana del popolo; nel momento in cui il regnante muore il suo posto viene preso dal suo più anziano erede similarmente a quanto avviene nelle altre monarchie tradizionali presenti su Azeroth.
Per quanto riguarda il loro stile di combattimento, possiamo dire che le tecniche dei Tol’Vir sono un qualcosa di estremamente affascinante ed antico: ogni Tol’Vir conosce le arti della guerra grazie ad un addestramento che segue regole ancestrali che sono state modellate e perfezionate nell’arco degli anni cosi da renderne delle perfette armi da combattimento pronte a tutto pur di servire il loro originale scopo!
Un altro interessante argomento riguarda le abitazioni di questo singolare popolo: per combattere le avversità dei grandi venti e del grande sole che caratterizzano le zone desertiche in cui i Tol’Vir vivono, questa razza costruisce gli edifici in forma cubica utilizzando pietra, mattoni e fango.

In Hearthstone i Tol’Vir sono presenti con diverse creature anche se non fanno parte di una razza specifica ma rientrano tra i servitori “generici” del gioco…il più importante di loro è indiscutibilmente il Custode del Sole Tarim anche se questo non è specificatamente presente su World of Warcraft ma è una creatura “unicamente” della Locanda di Hearthstone.
In tutto abbiamo 5 Tol’Vir presenti su Hearthstone:

Cosa ne pensate di questo popolo? Vi è piaciuta questa puntata? Vi ricordiamo che potete leggere tutte le altre storie da noi pubblicate sulle carte di Hearthstone nell’apposita sezione del sito!

Svelato il regalo di Maggio di Twitch Prime Gaming per i giocatori di Hearthstone

Svelato il regalo di Maggio di Twitch Prime Gaming per i giocatori di Hearthstone

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Twitch Prime Hearthstone – Qualche mese fa vi abbiamo parlato dell’importantissima collaborazione tra Amazon/Twitch e Blizzard che ha reso possibile tutta una serie di ricompense che i giocatori, dei vari giochi Blizzard, potranno riscattare nei mesi.

Se già i giocatori hanno potuto prendere ben due leggendarie negli scorsi mesi, durante la serata di ieri è stata svelata l’ennesima ricompensa per tutti i giocatori iscritti ad Amazon Prime/Twitch Prime Gaming.

Questa volta non si parla di leggendarie, o almeno non sono assicurate, ma si parla di ben 3 pacchetti di carte Standard. Vi basterà riscattarli su Twitch (solo su PC) per poter subito aprire le tre bustine sul vostro account.

Quali sono i requisiti per la ricompensa?

Per poter riscattare la ricompensa, però, dovrete essere iscritti ad Amazon Prime e solo dopo questo passo potrete andare su Twitch, solo da PC, ed in alto a destra, cliccando sull’icona della coroncina, trovare le tre bustine da riscattare.

Per farlo dovrete collegare, poi, il vostro account Blizzard a Twitch per poter quindi riconoscere l’account sul quale ottenere le ricompense (anche quelle future ovviamente).

Da giocatori siamo felici di poter ottenere queste ricompense che, insieme alle vecchie e a quelle in uscita nei prossimi mesi, possono davvero darci la possibilità di accumulare una buona collezione di carte.

Che ne pensate di questi regali di Twitch Prime Gaming per Hearthstone?

Articoli correlati:

Misterioso teaser di Blizzard: in arrivo il miniset?

Misterioso teaser di Blizzard: in arrivo il miniset?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Miniset Hearthstone – È vero, è giovedì, ma davvero in pochi si sarebbero aspettati news particolari o aggiornamenti importanti ad Hearthstone. Eppure sembra essere arrivato un mini teaser molto ambiguo quanto interessante che potrebbe spoilerarci un grosso contenuto in arrivo.

Alle 19 in punto il profilo ufficiale Twitter di Playhearthstone ha pubblicato una serie di emoji molto particolari e sono in tanti che in questi minuti stanno cercando di decifrarli.

Il “testo” è semplice quanto ambiguo e presenta un’emoji di un polpo, due pugni che si contrappongono tra loro e dall’altra parte una “sirena” (per una visione migliore e più facile da capire, vi lasceremo in fondo il tweet).

È ipotizzabile credere che la sirena indichi i Naga e che gli emoji possano significare uno scontro/unione tra i Naga ed i pesci (ovviamente è tutta una nostra ipotesi). Comunque un contenuto del genere, non essendo in programma nessun tipo di Avventura, è accomunabile solo ad un eventuale miniset. AGGIORNAMENTO: in molti parlano anche di N’Zoth per il polpo che vediamo, idea molto più accreditabile.

A conclusione di tutto ciò, il tweet finisce con un “DOMANI” a dimostrazione di come la novità sia in arrivo già da domani. Qualora fosse davvero il miniset, difficilmente crediamo possa già essere disponibile, ma ipotizziamo che, invece, possa arrivare il trailer con l’annuncio e le prime carte. E settimana prossima potrebbe uscire il miniset.

Tutto ciò è credibile? Davvero siamo in procinto di vedere il nuovo miniset? Considerate che siamo a più di un mese e mezzo dall’uscita dell’espansione ed il periodo potrebbe essere perfetto.

Che ne pensate?

Articoli correlati:

In arrivo un veloce hotfix con un nuovo bilanciamento in Battaglia

In arrivo un veloce hotfix con un nuovo bilanciamento in Battaglia

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Hotfix Battaglia – La nuova Patch, 23.2, ha portato tantissimi cambiamenti non solo allo Standard, ma anche alla Battaglia, con i suoi bilanciamenti.

Ma se in questi giorni stiamo vedendo come il meta Standard sia molto variegato ed in cerca ancora di stabilità, per Battaglia non é proprio cosí.

Sicuramente i Naga hanno avuto un grande colpo dopo l’arrivo di vari nerf, ma Blizzard ha dovuto agire nuovamente per aggiustare una situazione.

Infatti tra le decine di aggiornamenti per risolvere bug e glitch, Hearthstone oggi riceverà anche un nuovo bilanciamento.

Stormscale Siren, la carta da Taverna 5 che a fine turno fa in modo che tutti i servitori con Genesi Magica lancino il proprio effetto su se stessi, verrà sostituito fino a nuovo ordine.

Stormscale Siren

La scelta dei dev é stata presa per la troppa forza della carta Stormscale. In combo con alcune delle migliori carte Naga assicurava la vittoria o comunque un vantaggio siderale. Per questo motivo verrà reworkata per poi tornare in futuro.

Al suo posto rivedremo Warden of Old che torna a Taverna 3, ma questa volta guadagna la dicitura “Naga“, che prima non aveva.

Warden of Old

Che ne pensate di questo inaspettato hotfix in Battaglia? Cambieranno subito le cose in nella modalità?

Articoli correlati: