Carte Mancanti: Guida alle Sostituzioni

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sostituire una carta mancante all’interno di un mazzo è spesso necessario per chi non possiede una collezione completa. Se avete iniziato da poco oppure non spendete tanti soldi sul gioco, vi sarà sicuramente capitato.
In alcuni casi è impossibile far funzionare un Mazzo senza qualche pezzo importante. In molti altri invece le carte si possono cambiare. Non esiste una lista fissa, qualsiasi mazzo ha delle carte che vengono modificate in base a tante circostanze. In particolare si cerca sempre di adeguarsi al Meta. Il numero delle Magie reattive, quello delle cure oppure quello dei Servitori grossi, può variare se da un Meta Aggro si passa ad un Meta Control. Impariamo a riconoscere come sostituire le carte mancanti.

Caso 1: carte insostituibili

Per lo più si tratta di pezzi di combo come ad esempio Malygos in un mazzo che punta a chiudere con le Magie oppure N’zoth in un mazzo con i Rantoli di Morte.
Quando la situazione è questa, purtroppo, possiamo solo consigliarvi di cambiare mazzo, oppure verificare di non trovarsi nel Caso 2.

Caso 2: win condition alternative

Alcune strategie possono essere impostate intorno ad un certo tipo di piano di gioco che prevede una o più win condition. Un esempio classico potrebbe essere il Miracle Rogue. Attualmente troviamo liste che contengono Leeroy Jenkins e Sangue Freddoed altre più lente con due Gigante Arcano.
Tornando al caso generale, occorre sapere che versioni diverse avranno più o meno differenti strategie. Soprattutto in relazione all’avversario che abbiamo di fronte. Un Aggro Druid con Pinja la Stella Volante soffrirà le pulizie ad area, mentre Idra Aspramarea soffre i single target removal ecc.

Caso 3: carte che svolgano funzioni simili

Per quale motivo si gioca Elise Pioniera in un mazzo Control? Perchè ci fornisce un metodo economico ed efficiente per trovare risorse aggiuntive in una partita lunga. Un giocatore esperto capisce che si tratta di una carta lenta ma value. Queste sue caratteristiche la rendono particolarmente indicata nei matchup fra mazzi Control. Allora con cosa potrebbe essere sostituita? Con un’altra carta che può vincere un matchup Control. Magari Ysera oppure Controllo Mentale. Sicuramente si tratta di carte molto diverse ma che possono svolgere funzioni simili.

Una cosa che mette in crisi molti giocatori sono le carte che possono fare più cose. Un esempio su tutti: Thalnos. Sicuramente la combinazione di Danni Magici e Card Draw fa la differenza, ma dovendo scegliere, sappiamo quale dei due effetti è più importante nel nostro Mazzo? In un Mazzo Combo come il Freeze Mage, la possibilità di andare in profondità nel Mazzo è prioritaria, quindi ripiegheremo su un Razziatore di Bottini. In un mazzo come Midrange Shaman, la sua funzione è migliorare le prestazioni delle Aoe, quindi sceglieremo un Coboldo Geomante.

Consigli generali per tutti gli altri casi

Se non siamo riusciti a rispondere ai vostri dubbi con questi tre esempi, proviamo con qualche consiglio sempre attuale.

  • Non stravolgere troppo la curva di Mana: sostituire una Carta forte nei primi turni con una che entra in gioco a fine partita significa modificare sensibilmente il Mazzo
  • Rispondere al Meta corrente: se i Mazzi con Armi sono pochi, inutile inserire Melma delle Paludi al posto di Harrison Jones, troviamo qualcosa che si adatti meglio ai nostri avversari
  • Rispettare l’archetipo del Mazzo: in un Pirate Warrior non sostituiremo Leeroy Jenkins con Rissa, non seguirebbe la nostra strategia di gioco
  • Osservare il Mazzo completo prima di decidere: quando siamo di fronte ad una lista mai provata, potremmo avere le idee confuse sul suo corretto utilizzo e di conseguenza sulla funzione delle singole carte. Osservare giocare un amico, uno streamer o uno youtuber che ci possano spiegare il Mazzo ci aiuterà a fugare i dubbi
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701