ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Cambia nuovamente tutto ai Grandmasters: il formato Specialista è già in pensione!

Cambia nuovamente tutto ai Grandmasters: il formato Specialista è già in pensione!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Non è durato che una manciata di mesi il formato Specialista agli Hearthstone Grandmasters, il più importante circuito competitivo per la scena internazionale della locanda.

Con l’inizio della prossima stagione dei Granmasters infatti, il formato Specialista verrà sostituito da un formato conquista al meglio delle 3 accompagnato dalla nuova “Fase Scudo“.
Di seguito andiamo a riportare il comunicato ufficiale con il primo commento dei devs sui cambiamenti.
Nelle prossime ore pubblicheremo un approfondimento in cui andremo ovviamente ad analizzare le decisioni del team esport di Blizzard in merito al formato Specialista.

Vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento.

Il comunicato ufficiale

La stagione inaugurale degli Hearthstone Grandmasters è finita col botto, con Chris “Fenomeno” Tsakopoulos, Kim “Surrender” Jung-soo e Francisco “PNC” Leimontas che hanno staccato il biglietto per le Global Finals alla BlizzCon. Questa entusiasmante stagione ci ha insegnato molte cose che ci hanno spinto a cambiare alcuni aspetti del programma per il futuro. Continueremo ad ascoltare i feedback dei giocatori di tutto il mondo e oggi siamo lieti di poter condividere alcuni dei cambiamenti che implementeremo per la Stagione 2.

Per cominciare, per la Stagione 2 dei Grandmasters abbiamo deciso di pensionare il formato Specialista, che sarà sostituito dal formato Conquista al meglio delle tre e da una Fase Scudo.

Come funziona
  • I due avversari portano ognuno quattro mazzi di classi diverse.
  • Il match inizia con una Fase Scudo, nella quale entrambi sceglieranno uno dei propri mazzi per “proteggerlo”, in modo che non possa essere escluso.
  • Ogni giocatore escluderà quindi uno dei mazzi rimanenti dell’avversario, eliminandolo dalla lista.
  • Ogni giocatore sceglie quindi quale tra i mazzi restanti desidera usare per primo e inizia la prima partita del match.
  • Dopo la conclusione della prima partita, il mazzo vincitore viene eliminato dalla lista prima che entrambi i giocatori scelgano quale dei mazzi rimasti useranno nella partita successiva.
  • Se, dopo la seconda partita, uno dei due giocatori conduce per 2-0, il match è finito!
  • Se il punteggio è 1-1, il mazzo vincente della seconda partita viene rimosso dalla lista ed entrambi i giocatori sceglieranno il loro terzo e ultimo mazzo, che deciderà l’esito della serie.
Per i Masters Qualifiers

Abbiamo inviato un sondaggio a tutti i giocatori che hanno partecipato ai Masters Qualifiers (il link al sondaggio si trova sul Discord dei Masters Qualifiers, nel canale #player_announcements) per raccogliere i feedback su programma, formato, calendario, tipologia e frequenza degli eventi. Useremo questi responsi per valutare i nostri cambiamenti ai Masters Qualifiers e al Masters Tour dopo l’inizio della Stagione 2 dei Grandmasters. Vogliamo sapere cosa ne pensa la community!

Miglioramenti all’esperienza di gioco

Daremo una scossa alle Divisioni di ogni regione nella Stagione 2 dei Grandmasters, scambiando il 1°, 3°, 5° e 7° giocatore classificato della Stagione 1 in ogni regione. Oltre a questo, ecco cosa abbiamo cambiato per migliorare l’esperienza di gioco:

  • Includeremo il 4° giocatore classificato di ogni divisione nei playoff di fine stagione.
  • Cambieremo le condizioni di vittoria dei playoff Grandmasters e degli eventi del Masters Tour, che si disputeranno al meglio delle cinque partite.
  • Uniformeremo gli orari di presentazione dei mazzi per tutte e tre le regioni.
  • Ci saranno 16 match al giorno, invece di 15 il venerdì, 15 il sabato e 18 la domenica.

Maggiori informazioni sui cambiamenti sono disponibili sulla pagina del regolamento.

Sulla mobilità

Abbiamo letto e apprezzato i feedback che chiedono più mobilità per gli Hearthstone Grandmasters. Con i Grandmasters abbiamo voluto far sì che giocatori e organizzazioni potessero iscriversi al programma sapendo esattamente quali fossero le possibilità di essere retrocessi. Non c’è stata retrocessione nella Stagione 1, mentre per la Stagione 2 abbiamo fissato un massimo di due retrocessioni per regione. Per i Grandmasters del 2020, lavoreremo ulteriormente per aumentare il numero massimo di promozioni/retrocessioni per stagione.

Divider_2019Dragon_EK_600x100.png

Nelle prossime settimane avremo ulteriori dettagli su retrocessioni e promozioni, cambiamenti alla struttura del torneo nel 2020 e altro. Nel frattempo, resta sintonizzato sul sito PlayHearthstone.com/esports per il reportage sul Masters Tour Seoul!

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Dude Paladin – Piano piano ci stiamo inoltrando nel periodo di reveal della nuova espansione, Assassinio al Castello di Nathria, che vi ricordiamo é in uscita il 2 Agosto.

Non molte carte sono state svelate al momento, ma già sembrano molto interessanti. Oggi é stato il turno di ben tre carte del Paladino.

La prima e sicuramente piú importante é la nuova leggendaria, e sospettata del caso Denathrius, Toto il Factotum. La nuova Leggendaria é una 3 Mana con un body da 3 Attacco e 3 Salute.

Come vedremo a breve, la carta si baserà completamente sulla meccanica Dude Paladin, ovvero la meccanica delle Reclute Mano d’Argento. Infatti il suo effetto é: “Rantolo di Morte: +3/+3 e questo Rantolo di Morte alla prossima Recluta Mano d’Argento evocata sotto il tuo controllo“.

Anche le altre due carte saranno a tema con la meccanica, entrambe le due nuove comuni. Una con Infusione ci permetterà di evocare due Reclute con +2 Attacco e Scudo Divino, mentre l’altra metterà due Reclute nella nostra mano.

Vedremo altre carte, nei prossimi reveal, che supporteranno questa meccanica? La possibilità é molto alta!

Anteprima Carte

Questo al momento le nuove carte svelate durante l’ultimo Masters Tour, terminato con la vittoria di Pocket Train.

Che ne pensate di queste tre nuove carte del Paladino? E del ritorno del Dude Paladin?

Articoli Correlati:

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Siamo definitivamente entrati in un nuovo ciclo di reveal per le espansioni di Hearthstone. Questa volta tocca alla nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria. Stavolta, però, la live finale di reveal è stata posta all’inizio per cominciare a darci qualche assaggio sulle nuove carte.

In questi minuti sul canale ufficiale di Hearthstone, Kibler, insieme all’Associate Game Designer Leo Gonzalez, sta provando in anteprima alcune delle nuove carte in arrivo il 2 Agosto con la nuova espansione.

In questo articolo vi porteremo, in aggiornamento, tutte le carte che verranno svelate. Come al solito vedremo alcune partite che ci mostreranno le carte di classe, e non solo, che potranno essere giocate nei nuovi archetipi che arriveranno in futuro con l’espansione.

Link alla live ufficiale

Blizzard approfitterà di questa live per poterci mostrare al meglio la nuova tipologia di carta, i Luoghi.

Ma vediamo subito tutte le carte rivelate

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste nuove carte della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria?

Articoli Correlati:

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: